Finalmente ci siamo. Si compie un altro storico passaggio del processo di fusione Wind 3. Da alcune ore sono iniziate le disattivazioni del roaming TIM per i clienti di 3 Italia. Si proseguirà ancora una volta con una roadmap regionale. Si concluderà tutto a luglio, salvo alcune aree turistiche che resteranno attive fino alla fine dell’ estate.

La fine del roaming TIM per 3 Italia
Partito il processo di disattivazione del roaming TIM per i clienti di 3 Italia. Wind Tre è pronta a farcela con le proprie gambe. Ecco il piano di disattivazione del roaming nazionale TIM, regione per regione.

Il 20 giugno era già fissata come la data di inizio dello spegnimento del roaming TIM per i clienti di 3 Italia. Per la prima volta dalla nascita, i clienti di 3, non potranno più accedere al network Telecom Italia che da sempre ha funzionato da stampella per i tanti buchi di copertura dell’ ultimo gestore mobile italiano.

Ora però la situazione è ben diversa. 3, ora sposa di Wind, gode della rete di quest’ ultima e senza alcuna limitazione. Anzi, a dire la verità l’ ultimo muro sarà abbattuto quest’ estate, quando anche il 4G di Wind – a dirla tutta non troppo esteso – sarà reso accessibile anche ai clienti della sorellina 3.

Insomma, Wind Tre da alcune ore è pronta a farcela da sola. Senza bisogno di appoggiarsi alla rete dei concorrenti. Ma non per tutti subito. Il piano, come dicevamo, prevede disattivazioni regione per regione.

Si è partiti con il Nord Ovest, per l’ esattezza Lombardia, Liguria, Valle D’ Aosta e Piemonte. Da alcune ore i clienti di 3 Italia in queste regioni, possono utilizzare solamente la rete di casa e quella di Wind.

Entro il 27 – 28 giugno toccherà alle altre regioni del Nord Italia: Friuli, Veneto, Trentino ed Emilia Romagna. A Luglio poi sarà la volta del Centro e del Sud Italia. Ecco il piano completo dello spegnimento del roaming TIM.

IL PIANO DI CHIUSURA DEL ROAMING TIM…

Spegnimento del roaming TIM

Leggi anche 3 roaming TIM

Intanto sono già iniziati i lavori per la costruzione della rete unica nazionale, ultimo capitolo del processo di fusione che durerà fino a due anni. Alcune antenne, nel frattempo, vengono cedute a Iliad che a quanto ci risulta avrebbe già iniziato la sua sperimentazione per la nascita di una nuova rete italiana. Se volete saperne di più date un’ occhiata al nostro post: Iliad – Free Mobile: avvistamenti della rete italiana

Iliad Italia starebbe infatti già sperimentando un proprio segnale di copertura, utilizzando il codice di rete 222-50. Ma per il momento, sono solo nostre indiscrezioni.

Il roaming di 3 Italia. Clienti insoddisfatti?

Non possiamo fare a meno di notare la grande mole di clienti insoddisfatti riguardo al nuovo roaming Wind nella pagina ufficiale Facebook del gestore. Un vero muro del pianto nel quale molti clienti lamentano peggiori prestazioni di rete e una priorità non corretta assegnata alla rete Wind. In molte zone infatti, i clienti 3 sono spesso in roaming su Wind pur in presenza della migliore rete nativa.

Magari clienti con l’ opzione a pagamento 4G – LTE che ora si trovano a dover navigare su una rete certamente più estesa ma decisamente meno veloce (e per ora, non in 4G). Noi di UpGo.news abbiamo ampiamente parlato dei problemi con il roaming Wind in questi due articoli: 1) Problemi di durata alla batteria in roaming Wind 2) Roaming Wind problemi per i clienti

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here