Una delle cose più fastidiose da fare quando si compra uno smartphone è quella di configurare un sistema di pagamento per poter comprare applicazioni, musica e film sugli store, che si tratti di Google Play, App Store o Windows Store.

3 Italia acquisti su PlayStore
3 Italia. Più facile acquistare app e contenuti su PlayStore e iTunes. Oggi il pagamento si fa con il credito telefonico.

Questo non perché l’operazione in sé sia complessa, bensì perché non tutti gli utenti dispongono di una carta di credito. Certo, basta una carta prepagata come la PostePay o un account PayPal, ma alcuni non dispongono nemmeno di questi sistemi e poi c’ è un’ atavica diffidenza degli italiani verso i pagamenti online, quindi è sempre una buona cosa quando viene offerta la possibilità di usare il credito telefonico per gli acquisti.

Ebbene, a partire dal 23 febbraio, infatti, tutti i clienti dell’operatore 3 Italia potranno sfruttare il loro credito residuo per effettuare acquisti all’interno di iOS. Potrete così acquistare facilmente applicazioni, giochi e contenuti multimediali su iTunes.

In realtà questa possibilità è indubbiamente comoda per chi non dispone di una carta prepagata, ma lo è anche per chi ad esempio si ritrova con una carta “scarica”. Infatti, alcune carte prepagate possono essere ricaricate ma solo a fronte di una commissione, anche se piccola. Ricaricare il credito telefonico è decisamente più semplice dato che ci sono molte più possibilità per fare questa operazione. E, raramente, ce ne si dimentica.

Quella di 3 Italia dovrebbe essere un’esclusiva. Non è ancora chiaro se questa possibilità verrà estesa anche ai clienti Wind (che d’altronde fanno parte dello stesso nuovo operatore Wind Tre).

Ma probabilmente maggiori informazioni saranno disponibili sul sito dell’operatore 3 Italia a breve dove forse troveremo anche un tutorial su come configurare i dati di accesso per poter autorizzare i pagamenti tramite credito residuo, per i nostri acquisti di contenuti multimediali, giochi e applicazioni su iOS. Ora però non fatevi prendere troppo la mano da acquisti compulsivi!

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here