Per i clienti di 3 Italia è tempo di addii. Alla rete TIM e al suo roaming. A breve infatti, si passerà al nuovo roaming nazionale con Wind e poi alla rete unica ristrutturata, veloce e potente, del nuovo mega gestore nato dalla joint venture. Ma quando finisce il roaming su TIM? Ecco i passaggi che porteranno alla chiusura del roaming TIM per i clienti di 3 Italia.

Roaming TIM fine e scadenza
La fine del roaming TIM per i clienti 3 Italia. Fino a quando sarà possibile andare in roaming su rete TIM con sim 3?

Come i clienti della 3 sanno bene, il roaming Tim è stato fin dagli inizi indispensabile per garantire un’ adeguata copertura del territorio nazionale. Tra poco però, i clienti 3 diranno addio al roaming sulla rete di Tim. Ma esattamente, quando scade il roaming Tim?

Senza roaming Tim, il servizio offerto dalla 3 sarebbe stato a macchia di leopardo per tutto il Paese. Oggi però, questa necessità è venuta meno. H3G, proprietaria di 3 Italia si è ormai fusa con Wind. Insieme, le due compagnie, già costituiscono un’ unica azienda e rappresentano oggi il maggiore polo delle telecomunicazioni mobili italiane, almeno per quanto concerne il numero di clienti.

Ne viene che oggi il roaming Tim non serve più e presto, molto presto, i clienti di 3 Italia potranno beneficiare del roaming con la sorella Wind. Chiamate, sms ma anche internet, saranno compresi nei vari bundle e muoversi agganciati alla rete Wind consentirà di sentirsi davvero a casa, con un servizio, dopo tanti anni, finalmente esteso in tutta Italia.

Oggi, secondi documenti ufficiali delle aziende, circa il 3% del traffico di clienti 3 Italia avviene sulla rete di Tim.

Un costo importante per 3 e che oggi sarà superato grazie all’ accordo con Wind, per questo matrimonio del secolo.

Ma quando finisce il roaming con Tim per i clienti 3?

L’ accordo di roaming con Tim è sempre stato di natura riservata, sia per quanto riguarda la sua durata che per ciò che concerne gli aspetti economici della faccenda. Per molto tempo comunque, la 3, ha rinnovato questa collaborazione con l’ ex monopolista ad un ritmo annuale.

Wind Tre spa, ha ufficializzato la fine definitiva del roaming su TIM entro agosto 2017.

L’ apertura della rete Wind per i clienti di 3 Italia, è quindi anticipata rispetto alla fine di quello con TIM, così da consentire di abituare network e clienti, alle nuove condizioni.

Ne consegue che da maggio ad agosto, i clienti 3 Italia potranno sfruttare il roaming con entrambe le reti. Gli utenti con sim 3 potranno quindi chiamare e navigare, oltre che sulla rete di casa (3 ITA) anche su quella TIM e Wind, godendo di conseguenza della migliore copertura mobile italiana. Almeno per il breve periodo di sovrapposizione dei due accordi.

Tutte le notizie su roaming nazionale, Wind Tre e nuove reti

Saranno mesi, i prossimi, di grandi investimenti e rapidi cambiamenti per quanto riguarda i clienti di Wind e 3 Italia. Se vuoi avere informazioni sempre aggiornate sull’ integrazione di Wind e 3 e sulla nuova rete nazionale, continua a seguirci qui su www.upgo.news. Per maggiori informazioni ti rimandiamo ai post: Info Copertura Wind Tre e Roaming Nazionale su Wind.

LA FINE DEL ROAMING CON TIM

Per la compagnia telefonica 3 e per i suoi clienti si apre un’ epoca nuova. Chi ha una sim dell’ operatore più digitale del panorama italiano conosce bene limiti e vantaggi dell’ eterno roaming con Tim. Un accordo che finirà molto presto, aprendo la strada al definitivo matrimonio con Wind.

3. Fine roaming con Tim arriva WindIl roaming con Tim è attivo fin dall’ avvio del business di 3 nel nostro Paese. Il fine di tale accordo è ovviamente garantire la piena copertura in tutto il Paese per la compagnia cenerentola che – proprietaria di una licenza solo UMTS – ha fatto fatica in questi anni a coprire adeguatamente il territorio della Penisola. Difficoltà ad installare antenne ed evidentemente, a fare fatturato. Alle casse della 3 il decennale roaming con Tim è costato parecchio. Ed è costato anche in termini di immagine costringendo l’ operatore cinese a quote di mercato marginali anche a causa del passaparola negativo del tipo “3 prende male”.

In realtà, fino ad ora, il roaming Tim ha assicurato ai clienti 3 un’ eccezionale qualità in termini di copertura, imponendo però alcuni limiti sui servizi evoluti. Ad esempio, in roaming Tim, non è possibile fruire delle opzioni oppure navigare. Non si ricevono quindi mail, notifiche, messaggi Whatsapp, aggiornamenti Facebook. Insomma, nell’ epoca dell’ always on – ovvero del sempre collegati alla rete – lo svantaggio per la 3 di avere ancora oggi una rete mobile molto incompleta si fa sentire.

E’ per questo che 3 ha scelto Wind per una joint venture. Detto più semplicemente, i due piccoli operatori, uniranno le forze creando in Italia il più grande player consumer del mercato. E ovviamente unificheranno le reti. Buone notizie quindi. Forse. Perché qualcuno teme che, con meno concorrenza, si alzeranno i prezzi. Preoccupazioni in verità fondate. Ma la decisione di sposarsi, tra 3 e Wind, è già stata presa e ha ricevuto il via libera definitivo dell’ antitrust UE. Insomma ormai il matrimonio è cosa fatta e i confetti sono già stati mangiati.

3 e Wind ci hanno messo anni per discutere questa unione. Hanno confrontato ricchi e completi dossier, definendo alla fine ogni dettaglio del nuovo integrato piano industriale. L’ unico in grado di dare il definitivo slancio ad entrambe le realtà (Hutchison Whampoa e Vimpelcom, ora VEON). Condivisione totale delle reti e delle risorse.

3 in roaming con Wind dal 2017

L’ apertura non sarà immediatamente bivalente. A quello si arriverà più avanti. Quando le due reti saranno completamente accessibili ad entrambe le clientele. Nella prima fase, sarà solo la rete Wind ad essere accessibile ai clienti H3G, così da sopperire al roaming con Tim che andrebbe a quel punto spento.

Il contratto con Telecom infatti scadrà presto e alla 3, non hanno certo voglia di rinnovarlo. Il gestore arancione dovrebbe quindi sopperire. Il matrimonio, senza il consenso di mamma UE non si può fare ma sul fidanzamento che lo precederà, le autorità dovranno chiudere un occhio.

Leggi lo speciale sul ROAMING NAZIONALE SU WIND.

SHARE

1 commento

  1. Salve, ottimo articolo.
    Ho letto su internet che se “non sono d’accordo con i cambiamenti” posso disdire il vincolo di contratto entro 30 giorni gratuitamente, è vero? Ne sapete qualcosa?

Lascia un tuo commento