Home » Risparmio » Black Friday anche su TikTok

Black Friday anche su TikTok

Siamo in un momento in cui il confine tra social media ed e-commerce è sempre più sfumato. TikTok, la famosa app di condivisione video, vuole ridefinire le regole del gioco. Sembra infatti che la piattaforma stia lanciando una serie di ambiziose iniziative per il Black Friday, con l’obiettivo di sfidare principalmente Amazon. Ecco cosa sta succedendo.

Volete ricevere la selezione delle migliori offerte Black Friday, gli errori di prezzo e le offerte lampo? Seguiteci subito sul nuovo Canale Telegram PREZZO SBAGLIATO cliccando qui >>>

La strategia

TikTok ha lanciato una campagna aggressiva di sconti, nota come “Black Month”, che si estende dal 27 ottobre al 30 novembre, coprendo il periodo del Black Friday e del Cyber Monday. Questa mossa è chiaramente un tentativo di scalfire la leadership di Amazon e Walmart nel mercato americano, offrendo sconti fino al 50% per attirare venditori e consumatori al suo nuovo marketplace. Con oltre 150 milioni di utenti attivi negli USA, TikTok sta cercando di conquistare una fetta del mercato del Black Friday, valutato fino a 284 miliardi di dollari.

Leggi anche: Black Friday, quando ci sarà?

Per promuovere il suo marketplace e attirare venditori, TikTok sta tenendo sessioni informative e offrendo sovvenzioni. Questi incentivi sono progettati per incoraggiare i venditori a offrire sconti significativi e a listare i loro prodotti sul TikTok Store. L’obiettivo è di spingere gli utenti a familiarizzare con il marketplace di TikTok e a preferirlo ad altre piattaforme di e-commerce come Amazon.

Mentre la strategia di sconti di TikTok potrebbe rivelarsi efficace nel breve termine per acquisire utenti e venditori, sorgono domande sulla sua sostenibilità a lungo termine. Gli sconti e le sovvenzioni possono rappresentare un investimento significativo, e TikTok dovrà bilanciare attentamente costi e benefici per assicurarsi che la sua incursione nell’e-commerce sia redditizia. La piattaforma dovrà anche continuare a innovare e offrire valore aggiunto per mantenere e aumentare la sua base di utenti e venditori.

Evoluzione del marketplace e futuro dell’e-commerce

L’irruzione di TikTok nel settore dell’e-commerce potrebbe rappresentare l’alba di una nuova era, un futuro in cui non ci saranno più i confini tra social media e commercio online. La piattaforma, grazie alla sua innovativa fusione di contenuti video e shopping, potrebbe aprire nuovi orizzonti per il settore, offrendo esperienze d’acquisto più interattive e personalizzate e creando un ambiente più social.

Parallelamente, piattaforme come Temu stanno esplorando modelli analoghi, evidenziando una tendenza in crescita verso l’integrazione di social media e e-commerce. Temu, con la sua proposta unica, sta cercando di riscrivere le regole del marketplace online, offrendo un’esperienza utente diversificata e unica nel suo genere.

WhatsApp, dal canto suo, sta testando nuove funzionalità in paesi come l’India e il Brasile, permettendo agli utenti di effettuare acquisti direttamente all’interno dell’app grazie a WhatsApp Pay. Questi esperimenti sono un chiaro segnale dell’intenzione di creare un ecosistema integrato, dove gli utenti possono comunicare, condividere e acquistare, tutto senza mai abbandonare l’applicazione.

Queste innovazioni delineano un futuro in cui i marketplace non sono solo luoghi virtuali dove acquistare prodotti, ma diventano ecosistemi dinamici, capaci di offrire una varietà di servizi ed esperienze. In questo contesto emergente, la personalizzazione, l’interattività e la convenienza diventano elementi cruciali, con le piattaforme in continua ricerca di soluzioni sempre più integrate e orientate all’utente.

Ma nonostante queste prospettive rivoluzionarie, sottolineiamo che molte di queste soluzioni non sono ancora disponibili in Europa e in Italia. Il TikTok Shop, ad esempio, non è ancora accessibile per gli utenti europei, e non vi sono indicazioni precise su quando, o se, verrà introdotto in questi mercati. Questa mancanza solleva domande sulla disponibilità e l’accessibilità di queste nuove forme di e-commerce in diverse parti del mondo.

Considerazioni finali

La sfida lanciata da TikTok ad Amazon e altri giganti dell’e-commerce rappresenta un momento cruciale nel mondo del retail online. La strategia del “Black Month” di TikTok in USA, con i suoi sconti aggressivi e incentivi ai venditori, potrebbe riscrivere le regole dell’e-commerce e portare a un cambiamento radicale nel comportamento d’acquisto degli utenti. Senza dubbio, se gestita adeguatamente, questa soluzione potrebbe conferire a TikTok un vantaggio competitivo, soprattutto per quanto riguarda gli acquisti effettuati dai più giovani. La familiarità con la piattaforma renderebbe il processo di acquisto fluido e naturale. Di sicuro la sfida è ardua, e solo il tempo potrà dirci se TikTok potrà di fatto competere con successo con i leader del mercato come Amazon, presente nel settore da ormai quasi un trentennio.

Fateci sapere cosa ne pensate di questa notizia e se credete che TikTok, sul lungo termine, possa davvero diventare un marketplace valido e affidabile. Aspettiamo i vostri commenti.


Foto dell'autore
Simone Pifferi. Copywriter freelance, può scrivere su tutto ma le sue passioni riguardano la comunicazione, il web marketing, il settore telco e l'editoria. Dopo la formazione umanistica si appassiona alla SEO, al web design e allo sviluppo di siti web. Attualmente collabora come copywriter con diverse web agency e blog di settore. Simone Pifferi su Linkedin

Lascia un commento