Home » Telegram » Canale Telegram di successo. Gli ingredienti

Canale Telegram di successo. Gli ingredienti

Creare un canale Telegram di successo e macinare iscrizioni. Ecco qui la guida definitiva di UpGo dedicata alla creazione del Canale Telegram. Un approfondimento che abbiamo deciso di realizzare a puntate. In ogni episodio andremo ad approfondire dei temi particolari e più specifici, della creazione, della gestione e della scelta dei contenuti da pubblicare sul proprio Canale Telegram. Pronti ad aprire il vostro nuovo Canale su Telegram?

Prima però, partiamo dal nostro canale Telegram: UpGogram, disponibile a questo link: https://t.me/upgogram. Unitevi al canale per continuare a discutere i temi di questa serie dedicata alla creazione di un nuovo canale Telegram.

In questa guida racconteremo, come facciamo sempre qui su UpGo, solo cose testate personalmente e in maniera diretta, sia sui canali Telegram di UpGo che su quelli supportati dalla nostra agenzia SEOME per conto di partner terzi.

Telegram pubblicità e consulenze con SEOME

Insomma nel mondo Telegram e nella creazione di nuovi canali, abbiamo accumulato un po’ di esperienza e oggi vogliamo semplicemente condividerla con voi senza paroloni e senza troppi tecnicismi inutili.

Partiamo dal primo step che nasce dalla domanda fondamentale: perché dovrei creare un Canale Telegram? Semplicissimo, perché da altre parti, parliamoci chiaro, la reach organica è diventata un miraggio. A partire dal social network oggi più diffuso: Facebook che ha di fatto reso le sue pagine praticamente inutili e inutilizzabili.

Questo è l’aspetto che più ci preme sottolineare perché proprio su questo punto c’è ancora moltissima confusione. C’è ancora chi associa un like su Facebook ad un reale seguito. In verità, probabilmente ormai iniziamo a capirlo, non è più assolutamente così. Anche Pagine Facebook che hanno migliaia di “mi piace” raggiungono organicamente pubblici davvero irrisori. E per organicamente intendiamo senza pagare e quindi senza sponsorizzare i propri post.

Ed ecco che qui entra in scena Telegram. Un media, un universo, forse un social network che però non ha algoritmo alla base della scelta dei contenuti da mostrare. È questa la sua principale e se vogliamo banale rivoluzione.

Su Telegram se si segue un canale, lo si segue davvero, nel senso che l’utente iscritto riceverà per un nuovo contenuto una notifica visiva e/o sonora.

Se l’utente perde nel tempo interesse nel canale, non lo lascerà morire lì all’interno del proprio feed, ma tenderà a disiscriversi per non ricevere le notifiche a quel punto divenute fastidiose. Quindi, quando decidiamo di creare un nuovo Canale Telegram, dobbiamo sapere che andremo a creare una reale community, ovvero una reale lista di pubblico.

Creare un canale Telegram di successo quali ingredienti?

Alcuni temi li affronteremo adesso mentre altri, quelli più specificatamente legati alla tipologia di contenuti, li vedremo nel secondo episodio di questa serie che potete consultare cliccando sul link che trovate alla fine di questo episodio. Ovviamente i contenuti da pubblicare sono un aspetto molto importante per creare un Canale Telegram che funziona davvero. Per ora però, qui in questo primo episodio ci soffermiamo su quale funzionalità deve avere il nostro Canale Telegram per avere successo e che tipo di approccio dobbiamo mantenere nella creazione e nella quotidiana gestione di un nuovo Canale Telegram.

Come accennato sopra dobbiamo entrare nell’ottica che un Canale Telegram è una community. A differenza di Facebook, di Instagram e di altri social, attorno ad un Canale Telegram si stringerà un pubblico fortemente fidelizzato perché disposto a ricevere notifiche sullo smartphone, quando pubblichiamo qualcosa di nuovo. Di questo dobbiamo essere consapevoli e quindi strutturare la nostra linea editoriale di conseguenza.

Costruire un canale Telegram aperto ai commenti

Per questo motivo il primo consiglio che vogliamo darvi, tra le funzionalità oggi offerte dalla piattaforma Telegram, è quello di sfruttare le feature commenti. Grazie ai commenti il nostro canale Telegram può diventare un vero e proprio strumento di scambio informazioni, condivisione e anche, perché no, intrattenimento. È una funzione che oggi riteniamo fondamentale ed è quindi molto consigliabile, per raggiungere un buon numero di iscritti fidelizzati, aggiungere la possibilità di commentare. Quando apriamo il nostro canale Telegram, dalle impostazioni del canale, dovremmo andare ad aggiungere la spunta a “Discussione” come mostrato dallo screen qui sotto:

Impostazioni canale Telegram

Il sistema creerà un Gruppo Telegram parallelo, collegato al canale. Il nuovo gruppo servirà da ricettore dei vari messaggi. Ogni volta che andremo a creare un nuovo post si andrà ad aprire un apposito spazio sotto la singola pubblicazione, direttamente sul canale e quindi una nuova discussione sul gruppo collegato.

Tutto molto facile. È assolutamente fondamentale per iniziare a far sì che quello con il proprio pubblico sul Canale Telegram diventi un vero e proprio scambio fisso. Gli iscritti al nostro canale Telegram sono, come abbiamo detto, dei lettori molto più fedeli e molto più accaniti di quelli che potremmo raggiungere su Facebook. È giusto far sì che questo pubblico diventi grazie ai commenti una vera e propria community on-line.

Creare canali Telegram di successo proponendo sondaggi

Sondaggi Telegram

Altra feature che riteniamo fondamentale è quella offerta dai sondaggi di Telegram, ben fatti, molto semplici da settare, utilissimi per un’ulteriore occasione di condivisione e scambio con i follower del proprio canale.

Ovviamente però proporremo sondaggi in maniera periodica e senza esagerare. Ma sono certamente un modo straordinario per conoscere le opinioni dei propri follower e per renderli, perché no, anche partecipi della linea editoriale stessa del nostro canale.

Quanti aggiornamenti fare? Quante notizie proporre? Quali sono gli orari migliori per postare sul canale? Invece di cercare astratte regole valide per tutte le occasioni perché non fare queste domande direttamente al proprio pubblico attraverso un sondaggio?

Fate votare la vostra community per renderla realmente protagonista delle decisioni che riguardano il vostro nuovo progetto digitale.

Farà sentire il nostro pubblico di riferimento come parte di un gruppo collaborativo e aperto. Ancora una volta la parola d’ordine è community. Ma qual è la tipologia di contenuti che posso pubblicare sul mio canale Telegram? Devo diventare pazzo e produrre un sacco di post per avere successo? Assolutamente no. Per quanto riguarda più da vicino i contenuti, cercheremo di darvi qualche idea interessante nella prossima puntata di questa serie dedicata alla creazione di canali Telegram di successo.

Analizzeremo più nel dettaglio qualche modo per poter diventare gestori di canali senza dover produrre tantissimo contenuto ed infine spiegheremo come questi canali possono diventare davvero un occasione di guadagno.

Come detto all’inizio, continueremo a condividere strategie e tecniche realmente sperimentate qui su UpGo con i canali collegati a questo nostro blog dai canali lanciati dalla nostra agenzia Seome.

Per ora è tutto, entra sul Canale Telegram UpGogram per commentare questo episodio insieme agli altri lettori.

Ora vai al secondo episodio di questa serie… ➡️

UpGogram banner. La community di Telegram Italia

Guide su Telegram

Ecco le guide del momento realizzate da UpGogram per imparare ad utilizzare Telegram al meglio:

Lascia un commento