La connessione internet, grazie al 5G, arriverà anche sugli aerei. Sarà possibile navigare in rete, messaggiare e guardare streaming. Addio a viaggi lunghi e isolati dal mondo. Ma prima di leggere questa notizia, vi ricordiamo di scaricare la nostra app gratuita per appassionati di telefonia e pay tv.

Breaking Telefonia

I viaggi in aereo molto spesso possono essere lunghi (e anche tediosi), e spesso chi si ritrova nelle condizioni di dover lavorare durante le lunghe tratte, le connessioni internet non sono sempre ottimali a causa di tanti fattori: su tutti la necessità dei satelliti di seguire con costanza dei mezzi in volo, con tutte le interferenze in ogni zona del globo che possono verificarsi.

Inutile quindi girarci troppo intorno, la qualità delle connessioni internet sugli aerei è molto altalenante, ma con l’arrivo del 5G questo scenario potrebbe sensibilmente cambiare in positivo.

Gogo, società che si occupa di realizzare la strumentazione e di offrire i servizi di rete per le compagnie aeree, ha annunciato di voler sfruttare la rete di nuova generazione per gli aerei, così da garantire una rete ad alta velocità, con un modem proprietario che sarà capace di offrire ottime prestazioni di navigazione con il minimo di latenza.

Il lato ancora più innovativo è che i passeggeri potranno avvantaggiarsi di questa tecnologia semplicemente collegarsi ai vari punti di accesso di tipo WiFi disposti a bordo dell’areo.

Per questo lavoro Gogo intende sfruttare 250 torri per la costruzione dell’infrastruttura, attingendo alle frequenze non ancora assegnate appartenenti alla banda 2,4GHz.

Il debutto di questa tecnologia verrà implementato solo a partire dal 2021, anno in cui la rete di nuova generazione entrerà a quasi pieno regime in tutto il mondo.

L’azienda inoltre ha voluto sottolineare che nel caso in cui si verificasse l’assenza di segnale 5G, il modem a cui stanno lavorando avrà la possibilità di saltare alle reti 4G e 3G proprio con l’obiettivo di tenere gli utenti/passeggeri sempre legati alla connessione.

Ovviamente in questo caso si potrebbero comunque verificare degli sbalzi nella connessione che potrebbero comunque comportare dei peggioramenti nella navigazione.

Parliamo comunque di compromessi sensati, nell’ottica di un servizio di rete che punterà ad offrire una latenza minima in un ambiente decisamente instabile come un viaggio in aereo.

1 commento

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here