spusu a chi si appoggia?

Spusu è un MVNO, ovvero un operatore telefonico virtuale. Un virtuale, non ha una propria rete e quindi per funzionare si appoggia ad un operatore più grande, dotato di propria rete. Spusu si appoggia a WindTre. Ecco quindi, in breve, la risposta ad uno dei quesiti principali che possiamo porci su spusu, il gestore telefonico proveniente dall’Austria che si presenta sul mercato italiano con lo slogan “la telefonia mobile dal cuore grande“.

spusu si appoggia a WindTre

Per offrire in tutto il territorio nazionale i propri servizi, spusu si appoggia quindi al network WindTre. L’accordo di roaming è valido su tutte le reti esistenti, 2G, 3G e 4G. Spusu quindi, pur essendo dotata di un proprio codice di rete (lo vedremo meglio tra qualche riga) andrà in roaming con WindTre, ovviamente senza alcun costo o limitazione per il cliente.

Dove c’ è rete WindTre, c’ è copertura spusu. Su questo, non ci piove.

Quindi se volete verificare che la vostra abitazione o il vostro luogo di lavoro siano effettivamente coperti da spusu, potete fare un check anche con una normale sim WindTre.

Spusu si aggancia a WindTre in qualità di full MVNO e con proprie soluzioni tecnologiche. Vediamo cosa significa.

La rete WindTre

Nuovo logo WindTre

E non pensiate sia una rete di serie B. O almeno non più. WindTre nel 2020 ha ufficializzato il completamento dei lavori di ammodernamento del proprio network. Per mesi i tecnici W3 hanno lavorato per “fondere” i network di Wind e 3. Ma il risultato finale è di tutto rispetto, sia in termini di estensione che di velocità di internet.

Oggi la rete WindTre è assolutamente competitiva rispetto a quelle di Tim e Vodafone. Ed è una rete tutto sommato solida e moderna. Ad oggi è la rete italiana che ospita più clienti, contando quelli di WindTre, di Iliad, di PosteMobile (primo MVNO italiano), di Fastweb e di altri MVNO minori.

spusu full MVNO

Spusu si aggancia a WindTre ma non è WindTre. Cioè? Che in qualità di FULL MVNO vanta il più alto livello di autonomia possibile per un gestore virtuale. Un “full” infatti gestisce tutta la piattaforma tecnologica e l’instradamento del traffico, dall’inizio alla fine, salvo per le antenne finali che sono in “affitto” ad un gestore dato di infrastruttura.

Spusu ha fortemente investito nella propria piattaforma che è interamente sviluppata “in casa” dai tecnici della compagnia. Quindi, seppur piccoli, quelli di spusu sono assolutamente in grado di sviluppare soluzioni proprie, capaci di garantire una buona qualità della conversazione e buone prestazioni internet, a prezzi competitivi.

Ecco, spiegato in poche parole, chiare e semplici, cosa è spusu dal punto di vista della copertura del segnale. In linea generale, affidarsi ad un virtuale, può non voler dire rinunciare alla qualità. Diversi MVNO hanno dimostrato negli anni di riuscire a garantire standard molto elevati e spusu è già presente in Austria da moltissimo tempo, registrando un successo incredibile.

Ovviamente, valutate tutte le variabili, a voi la scelta. Noi cercheremo di tenere sempre aggiornata questa nostra mini guida alla copertura spusu. E per farlo, abbiamo bisogno di voi. Avete domande sulla copertura di spusu? Volete sapere se la rete di spusu funziona bene nella vostra zona? Usate lo spazio commenti qui in basso.

Se volete restare sempre aggiornati con le notizie e le guide di UpGo.news, seguiteci anche sul Canale Telegram.

Fabrizio Giancaterini è il fondatore di UpGo.news e CEO di UpGo.it SRL. E' un imprenditore digitale e consulente sui temi del blogging e della comunicazione online. Cura contenuti per UpGo.news e progetta il calendario editoriale del sito, sulla base dei trend e degli interessi dei lettori.

3 commenti

  1. Per le zone in cui mi reco io W3 continua a presentare le carenze e i vuoti di copertura di sempre. Infatti l’ho lasciata da due anni e continua ad avere le stesse carenze anche nelle zone in cui mi hanno riferito ultimamente da sempre.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here