Home » Blog TV » Crime+Investigation (Sky), futuro incerto per il canale

Crime+Investigation (Sky), futuro incerto per il canale

In maniera abbastanza inaspettata vi comunichiamo in anteprima qui su UpGo che il canale televisivo Crime+Investigation ha terminato la sua collaborazione con le piattaforme Amazon Prime Video e Infinity. Su queste piattaforme i contenuti del canale, fratello di History, non saranno più visibili. Una cosa che ha evidentemente sollevato molte domande sul futuro del canale in Italia.

A partire dai prossimi giorni, gli appassionati di Crime+Investigation non potranno più accedere ai contenuti del canale attraverso le menzionate piattaforme di video on-demand. Questa decisione ovviamente alimenterà le speculazioni sul destino del canale nel mercato italiano. Ma se vuoi restare aggiornato sulla discussione sul canale Crime+Investigation e se vuoi ricevere altre news come questa, iscriviti al nostro Canale su Telegram.

Leggi anche: ecco come provare una Tesla anche solo un mese, per pochi euro. Leggi il post su UpGo…

Tuttavia, per ora, Crime+Investigation rimane disponibile su Sky, la principale piattaforma distributiva del canale in Italia. Questo ci porta a chiederci se la decisione di terminare la collaborazione con Amazon Prime Video e Infinity possa essere il risultato di un nuovo accordo di esclusiva con Sky. Se così fosse, potrebbe rappresentare una strategia per rafforzare la presenza del canale su una piattaforma consolidata.

D’altro canto però c’è anche la preoccupazione che A+E Networks, la casa madre di Crime+Investigation, possa decidere di ritirare il brand dal mercato italiano. Questa ipotesi non sembra così lontana dalla realtà, considerando che nelle scorse settimane il canale Blaze, anch’esso di proprietà di A+E Networks e dedicato al pubblico maschile, è stato rimosso prima dalle piattaforme online e successivamente anche da Sky.

La scomparsa di Blaze ha sollevato dubbi sulla strategia di A+E Networks in Italia e sul suo impegno a mantenere una presenza stabile nel Paese. La decisione di ritirare Crime+Investigation dalle piattaforme di video on-demand potrebbe essere un segnale di ulteriori cambiamenti in arrivo.


Foto dell'autore
Fabrizio Giancaterini. Fondatore del blog UPGO.NEWS e attuale amministratore. Seo e content marketer si occupa di individuare ciò che può interessare i follower del canale. Si occupa quotidianamente dei rapporti con i partner, cercando di creare costantemente un filo diretto ed informale con le compagnie. Nel 2020 fonda anche UPGO.IT SRL, impresa digitale specializzata nella creazione di contenuti di valore per il web. Fabrizio Giancaterini su Facebook

Lascia un commento