Il 5G ormai è un futuro molto prossimo. Fa gola un po’ a tutti per le enormi e indiscutibili potenzialità. Ovviamente non tutti potranno ricoprire un ruolo di primo piano ma in questi giorni e in questi mesi, tra alleanze e partnership anche insospettabili, è nata un po’ la Dynasty della telefonia italiana. Ma prima di parlare delle novità sull’arrivo del 5G in Italia, vi invitiamo a seguirci anche sul nostro Canale Telegram.

Fastweb logo bianco e scritta: il 5G renderà inutile la fibra?
Il 5G renderà inutile la fibra? Nuove sperimentazioni a Milano ed alleanza tra Fastweb e Samsung.

Alleanze che non ti aspetti come quella tra TIM e Vodafone di cui abbiamo parlato in maniera esauriente in questo articolo, oppure Fastweb che si allea con Tiscali da cui acquisisce la tecnologia FWA (Fixed Wireless Access) ovvero la tecnologia LTE/4G da utilizzare anche per il telefono di casa al posto dell’ADSL o della fibra.

Intanto Wind Tre prosegue nella realizzazione della sua rete unica e lo stesso fa Iliad con la sua nuova copertura (con non poche difficoltà a causa di alcuni rallentamenti). Al momento quindi i big sembrano voler mettere un po’ nell’angolo Iliad e Wind 3 in questa faticosa scalata al “trono” più ambito della quinta generazione. Ma c’è chi, apparentemente ora fuori dai giochi, cerca nuove alleanze.

La parola d’ordine fra tutti i competitor in gioco però sembra essere per tutti: ottimizzazione delle risorse che poi si traduce in risparmio economico e in linea di massima anche ridotte emissioni elettromagnetiche, visto che la questione continua a essere molto sentita e dibattuta.

Ma ovviamente non è solo una questione di ottimizzazione ma anche di stabilità e di giocare a chi è più forte e solido e quindi se TIM e Vodafone, due colossi che nella gestione condivisa di una maxi rete 5G si giocano tutto, ecco che Fastweb insieme con un altro gigante come Samsung comincia a sperimentare.

Leggi anche: la copertura di Fastweb Mobile

Fastweb non è certo nuova alla sperimentazione di nuove tecnologie, la sua storia è densa di avvenimenti stimolanti in tal senso. Ricordiamoci che l’operatore sta testando anche applicazioni con la realtà virtuale proprio in virtù del 5G ma non solo: grazie all’acquisizione delle infrastrutture FWA di Tiscali vuole osare anche di più.

Il 5G anche nella telefonia fissa?

Fastweb vuole in qualche modo replicare quello che è stato già sperimentato da Tiscali ma anche da alcuni operatori telefonici come Linkem, EOLO solo per citarne alcuni che offrono servizi di connettività aggirando laddove possibile l’ADSL o la fibra.

Obiettivo? Quello di coprire agilmente e senza troppi sforzi le zone italiane dove purtroppo ancora oggi vige a pieno regime il digital divide.

Essendo la tecnologia 5G super veloce, super prestante e stracolma di possibilità grazie alle tecnologie all’avanguardia di Samsung si sta sperimentando la possibilità di offrire nel prossimo futuro connessione ultra veloce per il telefono di casa, sfruttando proprio la quinta generazione mobile.

Come attualmente ancora sta facendo anche Tiscali, mettendo a disposizione un’offerta per la casa proprio con il 4G.

Ovviamente la partnership con Samsung vuol dire anche mettere a disposizione dei clienti modem progettati appositamente per la tecnologia 5G da portare però in tutte le case. Si tratta infatti di router auto-installanti, quindi semplici da utilizzare per i clienti proprio come la maggior parte di quelli attuali, garantendo al massimo la qualità Fastweb.

La sperimentazione è stata avviata proprio nel mese di febbraio in alcune abitazioni e uffici di Milano e sono stati raggiunti picchi di velocità pari a 1Gbps, esattamente come una normale fibra di tipo FTTH (Fiber to the home), quella contrassegnata dal bollino verde per intenderci.

Le fasi successive serviranno a verificare l’efficacia delle reti FWA 5G rispetto alle reti FTTH in termini di costi e velocità di realizzazione, ma anche a livello di soddisfazione del cliente finale.

Per poter usufruire in futuro di questo tipo di servizio oltre ad un router in grado di captare il segnale esterno, occorrerà l’installazione di apparati specifici per la ricezione ottimale di questo segnale affinché sia molto breve la distanza con l’abitazione o l’ufficio del cliente finale.

Continua a leggere: come funziona Fastweb Mobile, il gestore virtuale di Fastweb? Abbiamo provato per voi i servizi mobili su sim Fastweb e in questo articolo vi raccontiamo pro e contro di questo operatore.

Che fine farà Tiscali?

In tutto questo marasma di idee, progetti, sperimentazioni e alleanze abbiamo appena accennato a Tiscali: l’operatore sardo che ormai è poco sardo e molto russo, ad oggi ha all’attivo due offerte per la telefonia fissa: una con la fibra o fibra misto rame e l’altro proprio con tecnologia LTE/4G.

Le offerte rimangono molto convenienti, senza più vincoli o costi nascosti e con l’accordo stipulato sembra che Tiscali possa anche utilizzare l’infrastruttura in fibra di Fastweb: un accordo di scambio di tecnologie insomma che però è convenuto soprattutto a Fastweb.

Ad oggi l’operatore made in Sardegna che pure ha una sua lunga storia alle spalle non sembra godere di ottima salute e il futuro sembra quanto mai incerto.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here