Fastweb dopo il passaggio a full mvno, continua a guardarsi intorno, cercando di accelerare la propria crescita nel mercato mobile. Ambiziosi piani di sviluppo per il 5G e l’ integrazione futura con la rete in fibra ottica proprietaria. Ma la controllata svizzera, dopo la partnership con Tiscali, sta guardando anche con interesse a PosteMobile, primo gestore virtuale italiano.

Fastweb compra PosteMobile
Fastweb potrebbe comprare PosteMobile. Tornano i rumors su possibili acquisizioni del gestore mobile virtuale del Gruppo Poste Italiane

La messa in vendita di PosteMobile, come peraltro è abbastanza scontato in queste circostanze, non è mai stata confermata dal Gruppo Poste Italiane. Eppure, le voci sul gestore ormai sul mercato, si rincorrono da mesi. Nei piani resi pubblici da PosteItaliane, ormai da molto, PosteMobile non viene più citato e comunque, appare evidente che rispetto a pochi anni fa l’ operatore virtuale non è più ritenuto strategico per il futuro dell’ azienda.

PosteMobile in quanto mvno non possiede propria rete (gestisce però ormai, buona parte del servizio, in qualità di full mvno, su rete Wind) ma ha in pancia un paio di milioni di clienti, reali o quasi. Forse, al netto di molte sim che pare che il gestore si dimentichi di disattivare e molte schede secondarie, gli abbonati al servizio sono molti meno. Ma comunque parliamo del gestore virtuale che da solo, possiede una quota di mercato di circa il 50% degli mvno italiani, secondo i più recenti dati AGCOM.

Leggi anche: Che cos’ è un MVNO e quali sono gli operatori virtuali italiani?

Ovvio quindi che PosteMobile rappresenti una scorciatoia per l’ acquisizione, in una botta sola, di una nutrita base clienti. Per queste ragioni, gli analisti la vedono nel mirino di Fastweb ma anche di Vodafone come abbiamo scritto qui, che oggi fa fatica a catturare nuovi abbonati e, qualche osservatore più coraggioso, la vedrebbe possibile preda anche della new entry Free Mobile, che dovrebbe debuttare nel mercato italiano, come quarto operatore mobile, entro l’ estate 2017.

Insomma sicuramente sono solo voci. Ma è certo che qualcosa in casa PosteMobile si stia muovendo. Probabile comunque che tutto accadrà nel 2017, l’ anno rivoluzionario delle telecomunicazioni italiane. Ed è certo che l’ ondata di novità riguarderà anche il settore specifico degli operatori mobili virtuali.

Noi di UpGo.news con il nostro spazio dedicato agli MVNO Italiani, saremo i primi ad aggiornarvi sulle future novità di questo corteggiamento tra Fastweb e PosteMobile.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here