Fitch Ratings, uno dei principali osservatori economici internazionali non ha dubbi. Ho Mobile, ovvero Iliad Italia, stravolgerà il mercato italiano causando una sensibile contrazione dei conti per TIM, Vodafone e Wind 3. Gli operatori già presenti sul mercato, riusciranno alla fine ad evitare una guerra dei prezzi senza precedenti?

Fitch Ratings Ho Mobile e Iliad
Fitch Ratings approva il progetto Ho Mobile. Secondo l’ agenzia di rating la rivoluzione low cost di Xavier Niel procurerà un terremoto nei conti di Telecom Italia, Vodafone e Wind Tre.

La rivoluzione low cost di Ho Mobile in realtà preoccupa i piani alti di Tim, Vodafone e della nuova società unica Wind 3. Secondo Fitch, alla fine, Xavier Niel ce la farà, nonostante gli obiettivi decisamente ambiziosi. Niel crede di riuscire a prendersi a stretto giro il 25% delle nuove attivazioni di sim, così da raggiungere in breve tempo il traguardo del 10% del mercato mobile italiano.

Su quella soglia, è fissato il successo di Ho Mobile. La quota del 10% giustificherebbe infatti i forti investimenti fatti da Iliad in Italia, dove presto debutterà come quarto operatore mobile. Sarebbe l’ ennesima sfida riuscita dell’ imprenditore Xavier Niel, già protagonista di un’ avventura senza precedenti nel mercato francese con Free Mobile.

Secondo l’ analisi di Fitch Ratings e pubblicata pochi minuti fa anche da 4fan.it, Tim, Vodafone e Wind 3 alla fine dovranno scendere in battaglia abbassando ulteriormente le proprie tariffe. Un fenomeno che durerà mesi, se non anni e che porterà ad una perdita del 5% del valore complessivo del mercato mobile italiano.

Ho Mobile. La parola d’ ordine è trasparenza

Tariffe basse e super economiche ma la parola d’ ordine ai piani alti di Iliad Italia è trasparenza. L’ obiettivo di Niel è rendere Ho un gestore fondamentalmente simpatico e onesto. Saranno quindi questi i valori aggiunti espressi dal brand Ho Mobile. Niente costi extra, niente abbonamenti attivati per errore e nessun costo aggiuntivo. Tariffe semplici e pochi piani.

Abbiamo analizzato le sfide e i punti di forza di questo nuovo gestore nel nostro speciale Ho Mobile i punti di forza contro Tim, Vodafone e Wind 3. Se ve lo siete perso, vi invitiamo a leggerlo.