Fusione 3-Wind novità
Le novità sulla fusione tra 3 e Wind. Il matrimonio più importante delle telecomunicazioni italiane è ormai in procinto di celebrarsi. Ecco il punto della situazione di UpGo.news

Fusione tra H3G e Wind. Torniamo a parlare del mega matrimonio in corso nel mercato italiano. Il più importante di sempre e che cambierà, radicalmente, il mercato delle telecomunicazioni italiane.

Noi di UpGo.news seguiamo costantemente tutte le notizie, le anticipazioni e i dettagli di questo lungo processo di fusione, giunto ormai ai capitoli finali e quindi, se l’ argomento vi interessa e volete restare sempre sul pezzo, continuate e seguire il nostro magazine e aggiungeteci su Facebook. In questo modo avrete la possibilità di non perdervi proprio nulla.

Gli ultimi rumors sulla fusione 3-Wind…

Ricevute le autorizzazioni vincolanti dall’ UE, il processo di integrazione è proseguito con una serie di ok, non indispensabili ma “politicamente” importanti. Sì dal governo, dalle autorità italiane e forse, più importanti di tutti, l’ accettazione del piano occupazionale da parte dei Sindacati.

E’ proprio in quel documento diffuso dai sindacati di categoria, che si apprendono maggiori dettagli su quello che sarà la nuova compagnia telefonica.

Per prima cosa, il documento rivela che, almeno dal punto di vista dei dipendenti, la joint venture 50 e 50, vedrà però in definitiva prevalere 3. Infatti, il processo sarà costituito da una semplice incorporazione dei lavoratori di Wind in H3G. O meglio, nella nuova H3G. Un punto questo apparentemente di poco conto ma che lascia presagire per qualcuno la prevalenza del mondo 3 e delle sue politiche, rispetto a Wind.

Per il momento comunque, poco è cambiato per gli utenti. Solo le politiche di nuova acquisizione si sono in qualche modo armonizzate. Allo stato attuale, sembra impossibile ricevere offerte invitanti dai rivenditori, per migrazioni tra i due gestori. Le offerte più aggressive di entrambi sono infatti rivolte contro Vodafone e Tim.

Disperdere sconti particolari, per passaggi in definitiva tutti interni, al nuovo gestore, è evidentemente uno spreco di denaro.

Anche la copertura di rete è in piena fase di coordinamento. Tutte le nuove antenne 4G sono installate, a seconda della zona, solamente da uno dei due gestori, in previsione del lancio della nuova rete, totalmente integrata, previsto per il 2017.

Il mutual roaming e il lancio a gennaio

Sembra tutto molto lontano ma il lancio ufficiale della nuova compagnia sarà gennaio 2017. Questo è confermato da tutti i documenti e probabilmente le campagne pubblicitarie natalizie saranno una ghiotta occasione per rivelare al grande pubblico la novità.

Del resto, è evidente che durante la lunga attesa per l’ approvazione a livello europeo, i manager di Wind e 3 non siano stati proprio con le mani in mano. Tutti i progetti, almeno teorici, sulla fusione, dalla rete mobile ai punti vendita e alle politiche sul brand, hanno avuto comunque il tempo di essere sviluppati e restare chiusi nel cassetto fino allo yes della Verstagger (commissaria UE alla concorrenza).

Entro gennaio dovrebbe partire il roaming almeno per gli utenti 3. Inizialmente sarà forse unilaterale. Sono infatti i clienti 3 ad averne più bisogno visto che è ormai certo l’ abbandono della rete Tim, costosa e castrante. Il nuovo roaming infatti, consentirà ai clienti del marchio H3G di usufruire di un accesso paritario e quindi anche dei servizi di connettività, fino ad ora offerti con pagamenti extra sotto rete TIM. I clienti 3, si muoveranno sulla rete Wind come se fossero sulla rete di casa.

Chi è, o è stato cliente 3, sa quanto il roaming a metà con Tim, sia stata una condizione assolutamente frustrante.

Il marchio…

La questione del marchio è più difficile. Con l’ arrivo in Italia di un nuovo quarto gestore (Free Mobile, sul quale potete leggere tutte le notizie qui), sembra, secondo tutti gli analisti, estremamente pericoloso avventurarsi nel lancio di un brand tutto nuovo. Per questo, nonostante la maggior diffusione del marchio Wind, la decisione su quale marchio commerciale utilizzare non sembra affatto scontata. Alla fine, non è escluso, che sia proprio il marchio 3, già presente in altri paesi, a restare in piedi.

Questo aiuterebbe la nuova società a proiettarsi fin da subito in una visione paneuropea, sicuramente più solida e competitiva rispetto ai big come Vodafone.

AGGIORNAMENTO 3 NOVEMBRE 2016: Con il lancio di una nuova complessa app, sembra però farsi strada anche l’ ipotesi di un brand tutto nuovo per Wind e 3. Che sia Veon? Andate a leggervi questo post!

Presto, vi aggiorneremo con altre succulenti novità.

Se l’ articolo vi è piaciuto, è il momento di inserire UpGo.news tra i vostri preferiti. Potete commentare in basso…

Veon by Wind. Un’ app che potrebbe rivelare molto altro

2 commenti

  1. Tre fa un grande errore ad abbandonare la rete di Tim in quanto quella di Wind fa proprio piangere quanti tentino di connettersi ad essa.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here