Non è esattamente una bufala ma neanche una notizia proprio vera. Ma già solo sentirne parlare fa sobbalzare sulla sedia, una fusione tra Apple e Google. Questa la quasi notizia uscita in queste ore ma prontamente smentita, per fortuna, da chi di dovere. Eppure, appena diffusa e divenuta virale, la notizia ha influenzato subito il prezzo delle azioni dei due colossi.

Google Apple fusione
Apple e Google. La fusione è una bufala ma fa tremare i mercati. Dow Jones pubblica erroneamente la notizia falsa ma per il Financial Times il matrimonio è possibile.

Una innocua bufala diventata esplosiva perché riportata erroneamente pubblicata dal Dow Jones. Il prezzo messo in campo sarebbe stato di 9 miliardi di dollari per Apple che sul mercato in realtà ha una valutazione di ben 650 miliardi di dollari. Cifre da capogiro che secondo il Financial Times non sarebbero poi così assurde così come non sarebbe proprio impossibile, una fusione tra le due super potenze del digitale.

Secondo il Financial Times la fusione tra Google e Apple sarebbe possibile

Due giganti digitali, con valutazioni assolutamente senza precedenti nella storia della finanza. Eppure, i due big operano in settori simili e in qualche modo complementari. Fino ad ora, Google e Apple si sono guardate bene dal diventare realmente concorrenti dirette. Una situazione che, secondo gli analisti finanziari, renderebbe integrabili i due giganti.

Google ha speso 1,1 miliardi di dollari per assumere da Htc ingegneri delle tecnologie mobili e paga ad Apple circa 3 miliardi di dollari l’anno per far installare il motore di ricerca più famoso al mondo come default sugli iPhone. Dal canto suo la “mela morsicata” potrebbero ricevere da Mountain View un ricco know how in termini di tecnologia del futuro come l’intelligenza artificiale e una leadership indiscussa nel campo della pubblicità.

Secondo gli analisti inoltre, una eventuale fusione avrebbe comunque il via libera dall’antitrust. Ma tutto ciò ovviamente rimane assolutamente teorico. Un sogno o forse, per qualcuno, un incubo. Pura fantascienza.

Ovvio che una fusione tra queste due aziende riguarderebbe direttamente le economie dell’ intero pianeta e coinvolgerebbe la vita di qualsiasi cittadino digitale.

Il grande ipotetico ostacolo ad un matrimonio, in una situazione come quella attuale, riguarderebbe principalmente le valutazioni assolutamente stellari delle due aziende. Come riuscirebbe Apple ad acquisire un gruppo come Alphabet che vale oggi 590 miliardi di dollari? Si tratta di forze economiche che per la prima volta nella storia, superano quelle gestibili da un singolo Stato.

Intanto la Borsa di New York ci è cascata con tutte le scarpe!

SHARE

Lascia un tuo commento