Facciamo un po’ il punto della situazione sul matrimonio più importante mai avvenuto nella telefonia italiana: l’ unione tra Wind e 3 Italia. Ecco cosa concretamente è cambiato per i clienti a seguito della fusione tra Wind e Tre.

Wind Tre cosa cambia adesso
Dopo la fusione Wind Tre, ecco cosa è cambiato concretamente per i clienti delle due compagnie prima concorrenti. Meglio prima o adesso?

A seguito della fusione tra Wind e Tre, cambiano tutte le tariffe e i rapporti contrattuali in essere? Verrano modificate le opzioni attive? Calma. Come sa chi segue UpGo.news tutti i giorni, la nuova joint venture ha già iniziato ad operare, creando sinergie ma lasciando totalmente separati i brand. Chi è cliente Wind è rimasto tale. E lo stesso è avvenuto per chi era cliente 3 Italia (H3G).

Per non disorientare troppo il mercato, i vertici marketing di Wind Tre hanno pensato bene di lasciare entrambi i brand, accentuandone le distinzioni. Cosa significa?

Che Wind e Tre continueranno anche nel futuro ad essere presenti sul mercato come (quasi) due compagnie telefoniche distinte. Le tariffe Wind resteranno. E anche quelle 3. Salvo rimodulazioni qua e là. Non dimentichiamoci infatti che la fusione è avvenuta essenzialmente con l’ obiettivo di far quadrare i conti.

I marchi Wind e Tre restano distinti?

Marchi 3 e Wind

Salvo quindi queste brutte eccezioni, ovvero le rimodulazioni, l’ obiettivo della joint venture è restare un punto di riferimento sul mercato, accentuando le differenze di target dei due marchi. Wind è da sempre forte sul mercato delle famiglie, su chi è attento al risparmio e molto interessato alla convergenza con il fisso. Nel dna di 3 c’ è invece l’ innovazione e i dati. E quindi una clientela giovane e fortemente interessata alla rete.

Giocheranno insieme, facendosi anche un po’ di concorrenza. E cercando di declinarsi su due tipi di clientela un po’ differenti. Quindi il matrimonio non sconvolgerà le storia di queste due importanti telco italiane.

Semmai migliorerà la situazione nell’ ambito dei servizi offerti e soprattutto della copertura di rete. Ne abbiamo già parlato qui su UpGo.news. Ma vediamo più schematicamente cosa è concretamente cambiato per i clienti Wind e per i clienti di 3 a seguito della storica fusione.

Leggi anche le nostre Opinioni su Wind Tre

Fusione Wind Tre. Cosa cambia per i clienti 3?

I clienti 3 Italia sono quelli che hanno assistito ai cambiamenti più importanti. Sopratutto sul fronte della rete. E’ stata proprio la rete 3 la prima ad essere oggetto di interventi tecnici. Come è noto, 3 aveva, al momento della fusione, minore copertura rispetto alla sorella Wind. Le antenne di 3 sono e saranno in parte dismesse, in parte cedute a Iliad Italia ed in parte riconvertite.

È la rete arancio l’ asse portante della nuova rete unica nazionale. Due compagnie quindi ma un’ unica rete. E quindi? E quindi i clienti di 3 Italia godranno, grazie alla fusione, di una maggiore copertura del territorio. Non avranno più bisogno del roaming nazionale con TIM, dismesso ormai da diversi mesi, e potranno telefonare e collegarsi alla rete, in ogni parte d’ Italia. La nuova rete avrà infatti una copertura simile, se non superiore, a quella dei due principali competitor Tim e Vodafone.

C’ è poi la convergenza con la telefonia fissa che prima veniva venduta con il marchio Infostrada. 3 non ha mai posseduto un’ offerta di telefonia fissa. Oggi, insieme a Wind, offre anche tariffe e pacchetti per fibra e ADSL.

Ma per approfondire i cambiamenti post fusione per i clienti di 3 Italia, andatevi a leggere: Roaming 3 su rete Wind e fine roaming TIM e nuova copertura Tre.

Fusione Wind Tre. Cosa cambia per i clienti Wind?

A differenza di quanto avviene per i clienti di 3 Italia, quelli Wind non hanno attivo roaming sulla rete sorella di 3 Italia.

Quindi i clienti Wind non vanno in roaming su 3.

E perché? Semplicemente perché, come scritto sopra, quella Wind resta di fatto la rete principale della compagnia. Via via, le antenne di 3 Italia stanno passando, in parte, in mano a Wind. In particolare, laddove esiste attualmente copertura 3 e non Wind (cosa che per ovvie ragioni non capita spesso). Dove sono presenti in maniera efficace entrambi gli operatori si provvede a dismettere una postazione.

Quindi, i clienti Wind, non avranno il roaming ma stanno assistendo ad un’ accelerazione forte della copertura. Più luoghi coperti, maggiori prestazioni di rete. La nuova copertura Wind, forte dell’ eredità delle antenne 3, godrà presto di un numero di antenne tale da eguagliare i due big Vodafone e TIM. Grazie alla fusione Wind Tre quindi, assisteremo per la prima volta al famoso network parity del quale si parla da tempo (nessuna, o quasi, differenza, con le coperture di Tim e Vodafone). La prima città coperta dal nuovo segnale Wind Tre è Trieste. Seguiranno a breve anche Roma e Milano.

Per approfondire lo stato della copertura di rete Wind guarda questo link.

È ancora possibile passare da Wind a 3 e da 3 a Wind?

Come abbiamo detto, i brand e le offerte di Wind e di 3, restano separate e distinte. Di fatto, la compagnia opera, unico caso in Italia, emettendo sim card differenti per codici di rete diversi (222-88 per Wind e 222-99 per 3). E continueranno ad operare in questa modalità.

I clienti Wind non possono aderire alle promozioni di 3 e i clienti di 3 non posso attivare i piani di Wind.

Ne consegue che ai clienti è resa possibile la portabilità del numero telefonico (MNP) proprio come avviene per i passaggi da Tim a Vodafone.

Un cliente Wind può chiedere la mobile number portability verso 3 e anche un cliente Tre può chiedere di passare a Wind.

Per approfondire le offerte, vi invitiamo a leggere queste pagine: Passa a 3, Passa a Wind, Passa a Tre.

3 e Wind

Il 155 e il 133 restano separati?

Restano quindi anche completamente separati i numeri di assistenza Wind e quelli di 3. Il 155 continua a rispondere alle richieste di supporto per chi ha una sim Wind, mentre il 133 risponde a chi chiede assistenza per una sim Tre.

Al momento, anche le applicazioni Android e IOS, utili al supporto e alla gestione della propria linea, sono completamente distinte.

Cosa succede alle offerte Infostrada dopo la fusione di Wind con 3?

Le offerte per la telefonia fissa, sia in fibra che ADSL, ovviamente continuano. A seguito della fusione, è stato però abbandonato il marchio Infostrada, puntando interamente sui due brand Wind e 3.

Allo stato attuale esistono quindi le offerte Wind per la casa, denominate Wind Home e quelle di 3, chiamate 3 Fiber. A seguito quindi dell’ unione tra le due compagnie telefoniche, anche 3 Italia può finalmente avere una sua gamma di offerte per il telefono fisso. Ricordiamo che al momento della fusione, H3G risultava l’ unico gestore nazionale mobile a non avere una propria offerta per il fisso. Un altro importante beneficio per la compagnia e per i suoi clienti.

Vuoi restare sempre informato sulle prossime novità su Wind Tre? Vuoi conoscere in anteprime tutte le migliori offerte da Wind Tre e le nuove promo Passa a Wind e Passa a 3? Segui il nostro blog quotidiano anche su Facebook e Twitter.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here