Il nuovo Samsung Galaxy Note 8 si presenta come uno dei nuovi fiori all’occhiello della famosa azienda coreana, con una dotazione tecnologica importante a fronte di un prezzo altrettanto importante: circa 1000 euro. Ehi non proprio spiccioli ma quello che tutti si stanno chiedendo è se davvero il device varrà questa cifra soprattutto dopo il flop del Note 7. Quello della batteria esplosiva ricordate?

Galaxy Note 8
In arrivo il Samsung Galaxy Note 8. Si sa quasi tutto su questo device. E si conosce già il probabile prezzo monster. Vale davvero 1000 euro??

Il nuovo phablet di casa Samsung verrà ufficialmente presentato il 23 agosto per essere commercializzato nel mese di settembre. Stando alle notizie tecniche giunte il nuovo device avrà uno schermo da 6,3 pollici con display di tipo Infinity come il Galaxy S8 con bordi molto sottili per una migliore fruizione di immagini e video.

Il Note 8 sarà dotato anche di una doppia fotocamera posteriore per creare l’effetto porzione immagine completamente a fuoco e il contorno sfocato, inoltre sarà dotato sempre del famoso sensore di impronte digitali e dulcis in fundo l’assistente vocale Bixby.

Altre dotazioni tecniche saranno la memoria interna da 64 Gb, 6Gb di Ram e un pennino migliorato rispetto ai precedenti.

L’uscita sul mercato del Note 8 avverrà quasi in contemporanea con l’iPhone 8. Ancora una volta giganti insieme sul ring!

Chi è Bixby e come funziona.

Parlavamo sopra del nuovo assistente vocale Bixby che sarà a disposizione sul nuovo Galaxy Note 8, già in uso sui Galaxy S8 che promette sorprese con nuovi servizi esclusivi anche se per ora sembra essere disponibile solo in lingua inglese e questa appare come una forte limitazione.

Per accedere a Bixby ci sarà un tasto dedicato posto sul lato del device quindi basterà seguire passo passo la configurazione, riattivarla con il comando vocale Hi, Bixby per chiederle tutto quello che ci passa per la mente, ricordate per ora è solo in lingua inglese.

La più importante delle funzioni in dotazione è Bixby Voice (Parla), l’assistente vocale vero e proprio che risponde ai nostri comandi impartiti con un linguaggio naturale. La seconda è Bixby Vision (Guarda), che offre davvero la sensazione di avere un assistente con sé.

Queste funzioni ci ricordano davvero di essere nel futuro, basterà infatti attivarla, inquadrare con la fotocamera un prodotto per scoprire come si chiama ed essere indirizzati al sito ufficiale o allo shop del produttore, un monumento per conoscerne la storia, un testo per avere la traduzione o un’immagine per ottenere risultati correlati.

Bixby è in grado anche di raccontarci le caratteristiche di un vino. Perfetta compagna di viaggio.

Ultimo ma non ultimo Bixby Home che si presenta come un vero e proprio centro di controllo dove avere subito a disposizione tutta una serie di notizie come il meteo, le news, i video di Youtube del momento e quelli che magari ci sono piaciuti di più, ovviamente è uno spazio personalizzabile a nostro piacimento.

Che ne dite solo Bixby vale i 1000 euro del dispositivo?