Si parla in queste ore insistentemente di un debutto d’eccezione nel mondo degli MVNO. Nei prossimi mesi potrebbe diventare realtà il nuovo gestore virtuale direttamente controllato da Google. C’ è già anche il nome e il logo: Google FI. Negli Stati Uniti è già realtà ed ora dal quartier generale di Google starebbero pensando al lancio nei mercati europei. Ma prima di rivelarvi ulteriori dettagli, vi invitiamo ancora una volta ad iscrivervi al nostro Canale Telegram tutto dedicato a telefonia e pay tv.

MVNO Google
Google pronta a lanciarsi nella telefonia europea con un nuovo MVNO. Trattative ancora aperte per il fornitore di rete. Il segmento MVNO sarà il vero protagonista del 2019.

Nel 2019 potremmo vedere novità davvero importanti nella telefonia, sia fissa che mobile. E saranno novità che entreranno immancabilmente dalla porta secondaria dei gestori virtuali. Come chi ci segue sa bene, il mercato degli MVNO, dopo qualche sofferenza sopratutto a seguito dell’arrivo di Iliad potrebbe presto risorgere e assumere una centralità mai vista prima soprattutto grazie a due debutti. Per il momento, solamente presunti ma davvero molto molto probabili.

Uno di questi debutti è quello Sky Mobile, ovvero l’anima telefonica della pay tv e della quale abbiamo parlato nei giorni scorsi. Ma oggi arrivano nuove tracce di un possibile approdo anche di Google FI, l’MVNO del gigante di Mountain View, reso famoso dal motore di ricerca ma oggi attivo in moltissimi business diversi e complementari.

Una serie di strumenti, quelli Google, che oggi hanno la necessità di essere tra loro connessi. Per questo motivo Big G è interessata, oltre che ai dispositivi e alle tecnologie, anche alle reti. E alla gestione e commercializzazione di queste.

Una boccata d’ossigeno per il mercato MVNO

Il segmento MVNO respirerebbe quindi una boccata d’ossigeno. Il debutto di Google, per il momento solo presunto, è avvalorato dalla registrazione anche nei territori dell’Unione Europea, del brand Google FI. Una mossa che farebbe presumere un lancio nel 2019 o forse nel 2020. Anche se non è detto che Google sia davvero interessata a presidiare tutti i singoli mercati UE.

Nuove energie ad un settore che nel 2018, con l’arrivo di Iliad, ha subito mutamenti profondi con oggi due protagonisti molto importanti ma allo stesso tempo meno MVNO degli altri MVNO. Stiamo parlando di Kena Mobile e Ho Mobile, attori principali quest’anno che però dietro nascondo direttamente le compagnie telefoniche che li posseggono: ovvero rispettivamente TIM e Vodafone.

Guarda l’elenco degli MVNO in Italia

Una situazione che ha portato allo schiacciamento dei virtuali veri, ovvero quelli totalmente autonomi finanziariamente e operativamente dai gestori ospitanti. In questo scenario Google potrebbe ridare centralità al segmento MVNO, in un mercato ormai a forte concorrenza e che ha visto un 2018 decisamente caratterizzato dall’approdo di Iliad.

L’MVNO di Google e il possibile accordo con 3

Visto che si tratterebbe di un lancio a livello europeo, Google starebbe cercando un fornitore di rete in grado di assicurare copertura in più Nazioni. E tra questi fornitori si è più volte parlato, voci di corridoio, di 3. Che poi in Italia sarebbe Wind Tre.

3 potrebbe essere il partner privilegiato ma al tavolo delle trattative si piazzerà anche Vodafone, il gestore tra tutti con maggiore copertura a livello continentale.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here