Mezzo milione di portabilità nella sola estate 2018, tra giugno e settembre 2018. Arrivano i primi dati effettivi su Ho Mobile, il marchio a basso costo nato in seno a Vodafone per contrastare, almeno in parte, l’ascesa del quarto operatore mobile Iliad. Ho è un virtuale, totalmente di proprietà di Vodafone e che si appoggia quindi alla rete del gestore rosso. I primi numeri sul marchio confermano un successo importante ma comunque nettamente lontano da quello del principale rivale Iliad. Anche il gestore francese ha ufficializzato ieri i propri numeri aggiornati. Al 30 settembre, Iliad conta 2,23 milioni di clienti.

Ho Mobile
Quasi mezzo milione le portabilità verso Ho Mobile. Successo per il brand a basso costo di casa Vodafone. Ma quanto Ho Mobile rischia di incidere sull’ARPU di Vodafone?

Un giro d’affari, quello di Iliad, di circa 55 milioni di euro. Ma confrontare i due dati di ieri, quello di Iliad e quello di Ho è comunque come contare le pere con le mele. Ho al momento, o meglio mamma Vodafone, scrive solo di portabilità. Sono esclusi quindi i clienti con nuovo numero ma sono sopratutto esclusi quelli che hanno scelto Ho Mobile e poi sono usciti e si sono diretti verso altri lidi. Il circa mezzo milione non è quindi in effetti il vero numero di clienti Ho Mobile. Ma è comunque un dato presumibilmente vicino alla realtà. Ma è meglio Iliad o Ho Mobile? Leggi la nostra recensione completa!

Ad oggi Ho vale meno di un quarto di Iliad

Dati della trimestrale Iliad

La proporzione tra Iliad e Ho quindi, è di circa uno a quattro. Come detto è comunque un ottimo risultato e sommando i risultati di Iliad, quelli di Ho e quelli di Kena Mobile, possiamo dire che sono oltre i 4 milioni gli italiani che stanno utilizzando sim di brand e compagnie che fino a pochi mesi fa nemmeno esistevano. Se ne trae la facile conclusione che l’Italia, è un mercato sì maturo e saturo ma anche estremamente fluido e aperto alle novità. Leggi le opinioni su Ho Mobile.

Quanto incide la concorrenza interna sui dati di Ho?

Ora il punto riguarda la concorrenza interna, lo abbiamo già scritto, dei brand secondari. Nel caso specifico dei primi dati di Ho, sarebbe infatti utile sapere quante portabilità di Ho vengono da Vodafone. Ovvero quanti clienti già Vodafone, hanno semplicemente scelto di pagare bene e quindi fruttare meno in termini di ricavo medio. Questo dato specifico di Ho, sul quale si possono solo fare supposizioni, ci darebbe davvero l’idea del valore aggiunto rappresentato dal second brand della compagnia.

Discutiamone insieme…

Che ve ne pare di questi dati? E voi utilizzate Iliad oppure Ho? Potete discutere le notizie su Iliad e su Ho Mobile sui due gruppi Facebook di UpGo.news legati ai due brand. Ecco il gruppo Facebook di Ho Mobile e quello degli Iliad Fan.

Se volete ricevere in anteprima le nostre notizie quotidiane sulla telefonia e sulle telecom, seguiteci anche su Telegram.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here