Ho Mobile e Kena Mobile tirano i remi in barca. La guerra nella telefonia si fa sempre meno low cost e con i nuovi rincari, sia Ho che Kena rischiano di perdere di significato. I grandi gestori sembrano aver sempre meno paura di Iliad. Sopratutto adesso che Il Sole 24 Ore, in un proprio report, ha certificato che in effetti, la diffusione rapida delle sim del quarto gestore mobile si è un po’ arrestata. Ora Kena e Ho ne approfittano e alzano i prezzi. Ma prima di lasciarvi al nostro nuovo articolo di oggi vi invitiamo, se siete utilizzatori di Telegram, a seguire UpGo.news anche sul Canale dedicato.

Kena e Ho Sempre meno low cost
Ora Kena Mobile e Ho tirano i remi in barca e diventano molto meno low cost. I due brand secondari sembrano non essere più preoccupati dalla Rivoluzione Iliad. Per loro sarà un boomerang?

Ho Mobile e Kena Mobile si avvicinano, pericolosamente, alle loro mamme Tim e Vodafone. Per Kena i rialzi sono già stati ufficializzati nei giorni scorsi mentre Ho ha lanciato ufficialmente la nuova tariffa oggi 25 febbraio. Alla bella tariffa da 9,99 euro è stata sostituita una un po’ meno bella da 11,99 euro.

Due euro in più che fanno superare la soglia psicologica dei 10 euro. Quella che anche noi di UpGo avevamo sempre identificato come quella fascia low cost presidiata dai nuovi brand. Quelli che hanno di fatto monopolizzato le attenzioni dei consumatori nella seconda parte del 2018.

Il 2019 potrebbe essere meno concorrenziale. Perché Ho e Kena sembrano voler tirare i remi in barca. E queste manovre si trasformeranno in un assist per Iliad?

Tutto da vedere. Servirà attendere giusto un trimestre per capire se Iliad sarà premiata, almeno per la propria coerenza.

Continua a leggere la nostra recensione del gestore Ho

Kena Mobile sarà presto incorporata in TIM

Quello che più ci si chiede è quale sarà il senso di questi second brand (Ho e Kena) se dovessero avvicinarsi ancora un po’ alle tariffe dei rispettivi proprietari (Vodafone e TIM).

Incongruenze di marketing che qui su UpGo abbiamo più volte fatto notare. Soprattutto se all’esame mettiamo anche le diverse winback e i ghiotti operator attack degli ultimi mesi.

Spesso Tim si lancia in offerte convenienti quanto Kena e Vodafone quanto Ho.

I second brand sono destinati nel prossimo futuro ad essere sempre meno indipendenti e magari incorporati nel gestore principale? Forse. La notizia di queste ore è che TIM ha avviato le procedure per includere formalmente la società Noverca Srl.

In pratica, Noverca, piccola società controllata da TIM e che a sua volta controlla Kena, si scioglierà dentro TIM. Kena quindi sarà a pieno titolo un marchio TIM, senza una diversa società di mezzo. Solo un brand quindi, privato di qualsiasi autonomia operativa.

Insomma, forse chiamare questi MVNO, vista la situazione attuale, dal punto di vista commerciale e tecnologico, è anche troppo.

E Iliad come si muoverà?

A questo punto Iliad si potrà muovere con più calma, restando regina indiscussa delle offerte di telefonia mobile. Senza pressione di Ho e Kena, Iliad potrà commercializzare ancora la propria offerta da 7,99 euro che resterà, in assoluto, la proposta più conveniente presente sul mercato.

Tutti parlano del rallentamento di Iliad

In queste ore come accennavamo prima tutti discutono del rallentamento dell’esplosione Iliad. Rivoluzione già finita quindi? Al di là dei titoloni la realtà dei dati evidenzia come Iliad stia comunque conquistando interessanti fette di mercato.
A dicembre e gennaio le portabilità in entrata sono state moltissime ma comunque la metà di quelle registrate a settembre.

Parliamo a dicembre 2018 di 140 mila sim in entrata. A gennaio 2019 invece le nuove sim in entrata sono state 220 mila. Mica poche. È piuttosto il dato di settembre 2018, con ben 440 mila sim trasferite ad Iliad ad essere un dato praticamente senza precedenti nella storia della telefonia.

E poi c’è il peso delle portabilità in uscita, che ovviamente, nelle prime settimane di Iliad, erano ovviamente quasi a zero.

Insomma, il rallentamento c’è, è matematico quanto fisiologico. E non spaventa troppo i piani alti del quarto operatore mobile. Perché comunque, se il ritmo di questa crescita si confermerà per tutto il 2019, la quota di mercato acquisita inizierà ad avvicinarsi a quell’agognato 10% che il patron Xavier Niel ha chiesto alla squadra di giovani manager italiani.

Quanto basta per far quadrare i conti. E poi, se le nuove scelte, poco low cost, di Kena e Ho, dovessero rivelarsi un assist per Iliad, allora il vento tornerà in poppa. E allora, anche per i secondo brand, ritornare sulla strada della credibilità potrebbe non essere semplice.

Cosa ne pensate della nuova tariffa Ho Mobile da 11,99 euro?

Come vi sembra la nuova tariffa partorita da Ho Mobile? Potete dire la vostra utilizzando lo spazio commenti in basso oppure la nostra apposita discussione sul nostro forum. Potete accedere al forum UpGo 4fan cliccando qui.

20 commenti

  1. SONO ENTRATO IN ILIAD, IL 22 GENNAIO 2019 E SONO ENTUSIASTA DI QUESTA SCELTA. SONO CONVINTO CHE QUESTO BREND DI CRESCITA SARA IN CRESCITA X TTUTORE IL 2019. SABATO 2 MARZO 2019 FARÒ UN REGALO ALLA MIA COMPAGNA, L’ ABBONAMENTO A ILIAD. GRAZIEEEEE.

  2. Sn scappato da Vodafone perché sono partito da 7 euro e sn arrivato a 18 con 5 gb al mese e mentre nasceva illiad a 6,99 mi hanno aumentato di due euro, cn illiad ho bloccato il prezzo, vodafone fa la furbetta e ben gli sta, poi vende un servizio in Italia e mette il call center rumeno, albania, illiad anche se è francese risponde dall italia, domani passerò altre due schede a illiad

  3. I secondi brand prima o.poi pagheranno l essere presuntuosi nel credere di avere la meglio su ILIAD ne pagheranno di piu i primi brand che nella loro stupidita hanno creduto che creando un secondo brand per loro sarebbe andata bene a sconfiggere ILIAD poi queste ultime salite di prezzi per chi come kena ed ho.mobile che erano considerati regine del LOW COST MI SA TANTO DI POCA TRASPARENZA QUELLA CHE ILIAD HA MOSTRATO DA SUBITO FINO A QUESTI GIORNI!!!

  4. Ho acquistato una anzi ,due SIM Iliad Maggio e luglio 2018,dopo anni di vessazioni e soprusi da 3HG……. Non tornerei indietro neppure se mi regalassero lo smartphone !!!!!

  5. Ad oggi sto usando una SIM di ho mobile in promozione a 6,99 al mese con 40 GB ma non appena faranno qualche modifica all’ offerta la cambierò il giorno stesso magari passando proprio ad iliad

  6. Difendere l’indifendibile o meglio “le indifendibili” Tim Vodafone e H3g è attualmente impossibile. Ho già passato le SIM che potevo dei miei familiari in Iliad partendo dai 5,99 ai 6,99 e ai 7,99 con enorme soddisfazione e praticamente zero inconvenienti. L’unica eccezione di passare una scheda Iliad da 4,99 (solo voce e SMS) a Ho mobile (sempre 4,99) l’ho fatto perché era un sistema per avere in più i 50 GB di dati che mi servivano per navigare con il router di casa (ma solo finché manterranno l’offerta: mi sembra che segnali contrari stiano già iniziando ad avvertirsi).

  7. Buonasera, sono passato ad Iliad, dopo essere passato in Tre e Vodafone, non tornerei indietro nemmeno per un mega smartphone in omaggio.

  8. Sono tra i primi clienti Iliad, e sono contento di avere scommesso sulla serietà di questo operatore. Le tre sorelle (Vodafone, Tim, Wind tre), non cambieranno mai. Sempre a fregate i clienti.

  9. Difesa di Tim Vodafone tre etc …nessuno difende gli in…….ri a raffica legalizzati..trova un italiano che non è stato in…..lato dalla triade

  10. La mia esperienza con le compagnie telefonica è molto lunga (Tim, Vodafone, Wind e Postemobile)…quindi riassumendo, mi sono trovato molto soddisfacente con Postemobile, però dovevo pagare 50 euro ogni 6 mesi per 7 giga e 1000 crediti..quindi ho provato Iliad con un nuovo numero ai primi di Luglio 2018…..quello da Euro 5.99
    Morale..adesso ho i 3 miei numeri…e 8 dei miei amici con ILIAD…siamo tutti contenti e sicuramente non faremo nessun come back!
    Grande ILIAD!

  11. Io ho una seconda scheda Kena ed ero passato per un offerta da prendere al volo, se dovesse cambiare tariffa e non essere più indipendente allora anche questa la passerò a Iliad.
    Per quanto mi riguarda ho.mobile costa troppo e non ha nemmeno un call Center, non passerò mai a loro

  12. Salve, sono passato a Iliad a € 5,99 nel mese di maggio del 2018, a tutt’oggi, salvo qualche rarissima mancanza di connessione ad internet, mi trovo benissimo, pure in alta montagna mi collego e nessun problema. Spero che in un prossimo futuro attivino una rete per la telefonia fissa,. Grazie Iliad

  13. abito in Sardegna. o notato molte zone. che non riceve spero che presto attivino piu ripetitori grazie iliad

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here