Ho Mobile pubblicizza le proprie proposte, con un sacco di giga e minuti illimitati ma invita gli utenti ad utilizzare il proprio telefonino “responsabilmente”. Senza telefonare troppo forse. O magari senza esagerare. Ecco, sul sito di Ho Mobile trovate quel genere di avvisi che si trovano generalmente sulle bottiglie di super alcolici. Quello che vi diamo è buono ma è meglio non berne troppo. La strana dicitura, online sul sito ufficiale del brand a basso costo di Vodafone, è atta probabilmente a tutelare la compagnia, rispetto ad un uso “poco gradito” del telefonino. Secondo dei principi, vaghi a dire il vero, che in più occasioni abbiamo visto spiattellati sui contratti telefonici. Quelli di “buona fede e correttezza”. Ma insomma, con Ho Mobile, a cosa devo stare attento? Posso davvero telefonare in maniera illimitata e senza preoccupazioni? Prima di lasciarvi al post di oggi, vi ricordiamo ancora una volta di scaricare la nostra app gratuita su Play Store di Google e di iscrivervi al nostro Canale Telegram. Ogni sera, da UpGo, un aggiornamento sull’argomento caldo del giorno. Allora, si può stare davvero tranquilli con Ho Mobile, l’antagonista Iliad per eccellenza?

Ho responsabilmente
Come un buon alcolico, Ho va utilizzata responsabilmente. A parte le battute, andiamo a capire cosa c’è dietro lo strano avviso che appare sul sito del brand low cost di Vodafone.

Ho Mobile esiste perché esiste Iliad. È probabile che sia così, visto che Vodafone ha lanciato in fretta e furia questo marchio secondario, con l’intento di intercettare un po’ il medesimo pubblico, in un momento fortemente vivace per il mercato della telefonia.

Però, qui lo abbiamo sottolineato più volte, Iliad non è solo un fatto di costi bassi. È una filosofia di totale trasparenza, di zero costi nascosti, di asterischi che non servono perché non c’è niente, di strano e poco chiaro, da dover comunicare ai clienti.

Un mondo, più semplice e meno arzigogolato nel quale speriamo approdino in maniera più o meno veloce tutte le compagnie. Ed è una visione questa, nella quale, ci permettiamo di dire, avvertimenti come “comunica in modo corretto e responsabile” sono davvero fuori luogo. E fanno parte, crediamo, del passato. Ecco lo screenshot dal sito di Ho:

Screenshot del sito ho mobile
Lo screenshot del sito ho-mobile.it che riporta l’avviso “comunica in modo corretto e responsabile”

Chi decide cosa è corretto e responsabile

Per carità, comprendiamo i timori del gestore, rispetto ad un mercato che è bazzicato anche da qualche utente furbetto ma è certo che la dicitura di uso corretto e responsabile ci sembri sbilanci il rapporto, andando a tutelare troppo la compagnia e poco il consumatore.

Chi decide che un uso non è corretto? Chi decide che sto chiamando con la mia tariffa flat, in maniera poco responsabile?

Chiaramente, il gestore. Senza possibilità di appello alcuna. O almeno è avvenuto così in passato, con altri gestori. Perché, ad onore del vero, con Ho non abbiamo testimonianze dirette di utenze bloccate e sim disattivate, perché poco conformi alle policy della compagnia. Anzi, se doveste essere tra questi casi, sicuramente limite, fatecelo sapere commentando questo post.

Ma come dicevamo, in passato, diciture similari sono state utilizzate un po’ da tutte le compagnie telefoniche. Ed in pratica l’uso corretto e responsabile è contrattualmente espresso da un meccanismo complicatissimo, in pratica non verificabile, di equilibri e dati diversi. Le chiamate in entrate, ad esempio, devono costituire, almeno in teoria, una buona parte dell’attività della sim e quindi avere una ragionevole proporzione con quelle in uscita.

Insomma, se chiami sempre e solo tu e non ricevi, non puoi usare Ho.

Lo stesso per gli sms. Una follia? Macché, una policy molto ma molto frequente, ben annidata nei contratti che alla fine, diciamocelo, sinceramente, nessuno legge mai. E questo le compagnie, in fondo, lo sanno bene.

Ma ecco qui cosa si legge nelle condizioni generali del servizio, pubblicate sul sito ho-mobile.it:

“L’uso si considera personale se il traffico giornaliero voce e SMS in uscita verso altri operatori è inferiore a 3 volte il traffico voce o SMS in entrata da altri operatori”.

Vi sembra assurdo o troppo complicato? Anche a noi a dire il vero. Ma come dicevamo, non abbiamo notizia di sim effettivamente disattivate perché non rispettose di questo strano diktat.

Di fatto, si tratta di un paracadute che il gestore inserisce nel contratto, per evitare che le proprie sim vengano utilizzate, tanto per fare un esempio, da centralini o altro tipo di servizi commerciali. Probabile che chi la usa davvero come sim personale, non abbia nulla da temere.

Leggi anche: la copertura di Ho Mobile

Da parte nostra è giusto fare le pulci, soprattutto se la compagnia ha come slogan “ho tutto chiaro”. Bene. Ma non benissimo. Perché no, a leggere quelle avvertenze, tutto è davvero molto poco chiaro.

E voi, cosa ne pensate? Fa bene Ho Mobile ad inserire queste particolari diciture? Davvero gli utenti onesti non hanno di che preoccuparsi? Possiamo ritenere davvero Ho Mobile sincera come Iliad? Utilizzate lo spazio commenti qui in basso per dire la vostra.

E a proposito di Ho al confronto con Iliad. Ne abbiamo parlato ampiamente in una nostra review, facendo una nostra personalissima comparazione tra Iliad e Ho Mobile. Quale è meglio? Chi è più trasparente? Leggi ora ILIAD vs HO cliccando qui.

18 commenti

  1. Io ho iliad dal lontano 8 giugno 18 mai avuto. Alcun problema è 5anto meno nel chiamare quasi sempre io i miei interlocutori e con telefonate anche kilometriche e non mi sono mai posto il p roblema. Se così fa Ho mobile mi vien da dire che il lupo perde il pelo ma non il vizio. Bye bye Vadafone o Ho

  2. Francamente se gli avvisi di HO Mobile possono sembrare “strani” il vostro articolo si appoggia decisamente ad una “questione di lana caprina”.

    Possiedo due numeri principali, uno HO e l’altro ILIAD, entrambi attivi dal primo giorno di arrivo in Italia. Viaggio all’estero per lavoro, effettuo telefonate di continuo e “spremo” via fino all’ultimo GB di traffico su entrambe le SIM. Mai avuto un problema, mai un costo aggiuntivo e mai neppure una sospensione del servizio che fosse ascrivibile alle clausole di cui nell’articolo.

    In termini giornalistici direi che questo è scrivere per favoritismo nei confronti di uno dei due operatori, non “fare le pulci” ai rispettivi contratti di servizio.

    L’esempio evidente, in tal senso, è la mancanza nel testo dell’articolo della dicitura omologa presente nel documento “brochure prezzi” di ILIAD: <>.

  3. Io con iliad avevo zero minuti di telefonate in entrata. Il telefono non squillava mai. Ottimo per non ricevere chiamate dalla suocera,tutte dirottate in segreteria.
    La differenza tra i due operatori è che il low cost di Vodafone funziona.

  4. Non mi sorprende per nulla, riporto dalle condizioni generali di contratto vodafone:
    “L’uso si considera personale quando rispetta almeno tre dei seguenti parametri: a) traffico giornaliero uscente sviluppato per Carta SIM non superiore a 160 minuti; b) traffico mensile uscente sviluppato per Carta SIM non superiore a 1250 minuti; c) traffico giornaliero in uscita verso la rete Vodafone non superiore all’80% del traffico giornaliero uscente complessivo; d) rapporto tra traffico giornaliero uscente complessivo e traffico giornaliero entrante complessivo non superiore a 4). ”

    E ancora:

    “Per i piani, opzioni e/o promozioni che prevedono traffico incluso illimitato voce e sms verso tutti senza soglie di minuti e/o di sms, in via meramente presuntiva e senza che ciò comporti alcun automatiscmo nell’applicazione delle cautele previste per il loro superamento, l’uso si considera lecito e corretto, e quindi personale se vengono rispettati entrambi i seguenti parametri:
    – il traffico giornaliero voce o sms uscente complessivo verso altri operatori non deve superare il 60% del traffico totale voce o sms uscente;
    – il rapporto tra il traffico giornaliero voce o sms uscente verso altri operatori e il traffico voce o sms entrante da altri operatori non deve essere superiore a 3 (tre).”

    Sono delle robe assurde e ingarbugliate, io per pura fortuna ho sempre avuto minuti dedicati, o utenti vodafone che chiamavo a lungo (2-3k minuti al mese)

    Naturalmente ci sono soglie altrettanto astruse pure per i dati e non sono pochi gli utenti che escono dalle soglie :/

    • Sì. In effetti è una pratica comune a quasi tutte le compagnie e non è certo un’invenzione di HO. Però sono loro a ripetere nei payoff “Ho Tutto Chiaro” 😉 Tutto chiaro, insomma.

  5. Si va bhe…
    Con Iliad tutto chiaro ma ero sempre irraggiungibile. A chi serve?

    Passato ad HO con la prima tariffa e tutti i problemi sono finiti, senza parlare di un netto è tangibile aumento della qualità audio…
    Mai avuto blocchi e limitazioni.

  6. Neanche io ho info riguardo ad Ho, ma in passato (e pure con Iliad) ho letto e sentito di gente che si è trovata gli SMS bloccati. Nello specifico, una persona affermava di aver organizzato la propria festa di compleanno, di aver spedito qualcosa come 600 SMS di invito ma dopo 100 il cellulare si rifiutava di inviarne…

    Posso pure capite che per una compagnia discriminare tra festaioli impenitenti e gente che abusa per fare spam il proprio abbonamento non sia facile…

  7. Avuto iliad 7 giorni.
    Internet LENTOooooo, prende poco ovunque, un disastro.

    Mi leggo due asterischi senza fare ignorante che non sa leggere manco mezzo contratto e mi tengo Vodafone che ha una rete che vale 15 volte quella di Iliad(mai più… Voi mangiatevi pure il McDonald trasparente nei costi e nei prezzi… Ma sempre carne di merda resta).

    Il telefono è fatto per telefonare e andar su internet. Se ci metto un quinto di voi ad aprire la stessa pagina e sento molto meglio le telefonate, allora meglio 10 euro alla Vodafone che 8 a iliad o sbaglio?

    Te saluto Iliad, ciaociao!

    Ps. Quanti soldi vi dà Iliad per parlar bene di lei (peggior servizio voce e dati fornito in Italia attualmente in quanto a qualità… E su sto sito si pubblicizza quasi solo lei ahahah) su sto sito?
    Son curiodo

    • non vedo proprio dove sia il senso nel nesso con mcdonald, che per quanto abbia una qualità discutibile almeno non ti vende la carne ad un prezzo facendoti poi pagare balzelli in altri modi.

      Poi la qualità della rete è del tutto relativa. Nell’utilizzo quotidiano ho più problemi con le abb buggate (es. facebook) che con la reale lentezza della rete.

      anche il “sento molto meglio le telefonate” è discutibile visto che non ho mai sentito qualcuno lamentarsi della qualità e che la stessa dipende da più fattori (dipsoitivi usati, incluso l’altra persona).
      Ho migliaia di minuti alle spalle consumati con vodafone e ora con iliad e a parte il limite delle 2h non cambia un tubo. (per altro anche vodafone ha quel limite ma non ricordo dopo quante ore scatta).

      Finché tu hai problemi e io no, o comunque molto marginali, non vedo perché dovrei parlarne bene.

      anche perché, nel mio caso si tratterebbe di dare 6 euro ad iliad che è lenta ma già con la fusione wind/3 dovrebbe migliorare e sta investendo nella rete; oppure darne 8-10 a vodafone, che solo grazie ad iliad mi darebbe più GB.

      Prima spendevo 12 euro per 3GB adesso ne spendo 5.99 per 30.
      Fatti un po’ le proporzioni e forse arrivi a capire perché tanti come me hanno preferito una rete leggermente più lenta* rispetto a spendere soldi per un’azienda che non fa altro che cercare modi per spillar soldi**

      * ti specifico che qua parlo proprio della PERCEZIONE se devi navigare etc nemmeno ti accorgi di quanto è lenta io non ho problemi nemmeno nei giochi. ovvio che magari se fossi uno che deve inviare sempre allegati mail o altro magari me ne accorgerei.

      ** per dirne una opzioni di rinnnovo a trabocchetto,hotspot a pagamento, promo con i dati non bloccabili ad esaurimento e via discorrendo.

      però appunto se TU ti trovi meglio, nessuno ti trattiene.
      Se il servizio di iliad peggiorasse o non fosse quel minimo dignitoso sicuramente così come sono entrati, tutti gli utenti scapperebbero.

  8. A me ILIAD prendeva pochissimo e internet per niente (Xiaomi Redmi Note 5), a Firenze avevo già avuto problemi con 3 (Asus Zenfone 2) per coi sono passato a Ho. e non ho mai avuto problemi, certo a casa e al lavoro ho la fibra…

    • Xiaomi non so, ma con gli asus è un casino perché ha mille varianti in giro e non tutte supportano le stesse bande.
      Io a Torino navigo così così, ma finché quando serve va il navigatore non è un grosso problema (la rete 3 qua non è ancora unificata)

  9. Mi è successo che Ho mi ha sospeso il servizio perché per Natale ho mandato più messaggi del solito e non li ricevuti altrettanti, per cui è vero che quello che scrivono nelle clausole non è fittizio, e sono d’accordo che tutto è poco chiaro, o almeno un po’ bugiardo … Scrivere illimitato o trasparente quando dietro è tutt’altro!!! E lo sperimentato sulla mia pelle…

  10. Mi hanno bloccato per 72 ore perche o usato il HotSpot e consumato 20 gb in 1 ora circa per fare un aggiornamento sulla mia xbox a un giocco ,comunque il fato resta che nn me ne fregga come uso il internet per cui paggo … ma a loro si e tanto anzi .. blocco per 72 ore ? ma scherziamo ,e nn sn il unico ,legendo sui forum e social sembra fosero in migliaia ad avere cuesto problema ,da oggi rimango con iliad un mio amico mi a lasciato la sua scheda doppia e aspeto la mia nuova sim che nn so quando ariva fa tuto lui comunque sn molto contento di iliad e del HO non voglio mai sentire neanche se ofrono 100 gb a 5 euro ! sono stronzi uguali a queli di Vodafone ,ne HO abastanza

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here