Sempre più vicino il debutto ufficiale di Ho Mobile. Anche se ancora manca l’ annuncio vero e proprio, di quello che sarà il nuovo quarto gestore mobile italiano: nessuna notizia sulla data di lancio ufficiale e ovviamente, sulle offerte. In tanti si stanno chiedendo in questo periodo quando avverrà l’ effettivo lancio commerciale dei servizi.

Ho Mobile data di lancio
Ho Mobile, lancio sempre più vicino. Difficile il lancio entro l’ anno. Dal quartier generale di HO, notizie sul lancio nel primo trimestre 2018.

Secondo gli ultimi rumors, Ho Mobile, ovvero Iliad, non ce la farà ad essere operativo a dicembre 2017. Sembra quindi confermata l’ ipotesi del ritardo e dello slittamento a febbraio-marzo del nuovo anno. Nel quartier generale milanese di Iliad sembra comunque abbiano messo il turbo.

Ho Mobile in Italia. Quando?

Le tariffe sembrerebbero già pronte. Ovviamente anche queste sono ancora top secret ma noi abbiamo provato ad anticiparvele in questo post.

Poi ci sono i tantissimi aspetti tecnici ancora in ballo. Un anno è veramente poco per mettere a punto una compagnia telefonica mobile. Ma Xavier Niel è ambizioso e forte dei contratti, a quanto pare molto vantaggiosi, con Wind Tre.

Interconnessione e tutti gli accordi necessari per procedere con le mobile number portability sembrerebbero però già pronti. Sul fronte della rete, si procede con diverse attivazioni e soprattutto Iliad è forte del ran sharing con Wind Tre e con la condivisione dei siti. Sul blog 4fan.it, interamente dedicato all’ avventura Ho Mobile, abbiamo condiviso diversi avvistamenti della rete Iliad – Ho in molte città d’ Italia.

Ovviamente, come chi ci segue sempre sa bene, non si partirà subito con una copertura diretta molto estesa. Inizialmente Ho Mobile farà ampio uso del roaming nazionale e del ran sharing con Wind. A proposito, reggerà la rete arancione? Ci siamo fatti questa domanda in un nostro recente speciale proprio dedicato alle reti Wind Tre. Se non lo avete ancora letto cliccate qui.

Ho Mobile. A breve la nomina dell’ AD

Entro poche settimane, sarà reso noto inoltre l’ amministratore delegato della compagnia. Non ci è ancora possibile rivelarvi il nome ma quello che sappiamo è che sarà italiano e sarà esterno al Gruppo Iliad.

Durante la conferenza per la presentazione dei dati semestrali, Maxime Lombardini, AD di Iliad, ci ha tenuto a sottolineare la totale italianità dei manager di Ho Mobile. Ci sono tutti e sono in attesa del grande capo amministratore delegato.

Insomma, i motori si scaldano e il debutto di Ho Mobile è ormai davvero vicino. Se siete curiosi, continuate a seguire www.upgo.news e www.4fan.it per tutte le anticipazioni sullo sbarco italiano del nuovo quarto gestore mobile. Discuti di Ho Mobile nel nuovo gruppo dedicato su Facebook.

Perché nasce Ho Mobile?

Dalla fusione di Wind con 3, si è aperto lo spazio per un nuovo operatore mobile, dotato di propria rete. Parliamo di Ho Mobile che dalla Francia varcherà le Alpi per ritagliarsi uno spazio importante, come quarto operatore mobile italiano. Ho Mobile è di Iliad Telecom, società fondata da Xaviel Niel e in Francia ha davvero sfondato grazie a tariffe super low cost ed un’ aggressività, che ha spiazzato i concorrenti.

La storia di Ho Mobile in Italia è strettamente collegata a quella dell’ unione di Wind e 3 in un’ unica joint venture. E’ proprio dai due operatori, che spunteranno antenne e frequenze in eccedenza che finiranno nella pancia della nuova Ho Mobile.

Il completamento di queste operazioni avverrà nel 2017 ma praticamente da subito, Ho Mobile potrà contare su un contratto di roaming molto conveniente, con i due gestori già operativi. In pratica, Ho Mobile si comporterà inizialmente come un comune full mvno, con proprie sim e proprie tariffe che però utilizzeranno le due reti già esistenti e oggi in via di integrazione.

Poi toccherà alle famose 5000 antenne, frutto di un calcolo approssimativo ma realistico che passeranno da 3 e da Wind a Free Mobile. In questo modo Free potrà piano piano coprire il territorio, a partire dalle zone ad alta densità abitativa, direttamente con la propria rete.

In Iliad la lotta è contro il tempo. Bisogna organizzare tutto, per un grande lancio in un mercato, il nostro, fortemente competitivo e maturo. La voglia di partire comunque, ha fatto trapelare una possibile data di partenza fissata per febbraio – marzo 2018.

Free sarà da subito forte delle garanzie date alle autorità europee per la concorrenza da Wind e H3G. 5 anni di roaming, rinnovabili per un ulteriore quinquennio, anche sulle reti 3G e 4G, tecnicamente fondamentali per un operatore che sicuramente punterà tutto su ampi pacchetti di internet in mobilità.

Visto le condizioni imposte comunque, la copertura di Free Mobile in Italia sarà realizzata in tempi molto rapidi, soprattutto se confrontati con le difficoltà riscontrate da H3G fin dalla sua nascita. Altre informazioni aggiornate su www.4fan.it/lancio-ho-mobile/

SHARE

Lascia un tuo commento