Iliad ha già in mano il 2,2% del mercato italiano ma i piani di espansione di Xavier Niel non si fermano. Annunciato l’acquisizione di Palomar, società di produzione di serie tv e film. L’impero Iliad guarda al mercato in un’ottica sempre più moderna e quad play. Ma prima di lasciarvi alle tante notizie del giorno dal mondo di Iliad vi ricordiamo la nostra nuova APP ILIAD scaricabile dal Google Play Store cliccando qui. Nelle prime ore di messa online, l’app è stata già scaricata da quasi 10mila utenti.

Iliad Cinema
Iliad è già al 2,2% di quota di mercato in Italia. Xavier Niel oltre alla telefonia mette però uno zampino anche nel cinema e nelle serie tv.

Nelle scorse ore l’AGCOM ha presentato il suo nuovo nuovo Osservatorio sulle Comunicazioni, offrendoci uno schema più lucido sullo stato delle reti mobile e fisse nel nostro paese.

Dati a dire il vero molto attesi, in particolare per quanto riguarda lo stato di Iliad in Italia, l’operatore francese che ha esordito lo scorso anno nel nostro Paese, rompendo gli equilibri del mercato.

Secondo il report pubblicato, che tiene in considerazione solo i dati fino al mese di settembre, Iliad ha saputo conquistare circa il 2,2% del mercato mobile. Un risultato che non sorprende affatto considerando le ottime strategie nel posizionamento delle offerte sul mercato, tutte prevalentemente low cost e altamente appetibili.

Strategie che ovviamente hanno influenzato anche la concorrenza, stimolandola a proporre delle offerte altrettanto concorrenziali. Questo desta ovviamente una certa curiosità nei confronti dei dati successivi al mese di Settembre, che verranno diffusi nei prossimi mesi dall’AGCOM.

Per quanto riguarda tutti gli altri: al primo posto resta stabile Wind Tre con una quota del 33,2% del mercato mobile, seguita da TIM con il 31%.

Tornando invece in tema Iliad, l’operatore ha attuato un piano di espansione per queste prime settimane del 2019 che prevede l’arrivo di nuovi corner ufficiali all’interno di alcuni punti vendita targati Unieuro.

A partire dal 17 Gennaio, gli utenti potranno sottoscrivere le due offerte attualmente attive: Giga 50 (Minuti e SMS illimitati e 50GB in 4G a 7,99 euro al mese) e Iliad Voce (Minuti e SMS illimitati e 40MB a 4,99 euro al mese) nei centri Unieuro selezionati.

Ogni punto corner di Iliad vanterà due Simbox per l’attivazione delle SIM, accompagnate da un promoter dedicato che offrirà ai clienti un servizio completo di assistenza e supporto per la scelta dell’offerta più aderente alle proprie esigenze.

Un piano di espansione che rientra anche nella creazione di nuovi posti di lavori nel nostro Paese.

Di seguito la lista completa dei centri Unieuro in cui sono già attivi i servizi, e quelli in procinto di attivazione:

Punti vendita già attivi:

  • Unieuro C. Commerciale Navile – Bologna
  • Unieuro La Spezia – La Spezia
  • Unieuro C. Commerciale Le Clerc – Cavallino
  • Unieuro Settimo Torinese – Settimo Torinese
  • Unieuro C. Commerciale Montefiore – Cesena
Punti vendita in procinto di attivazione:
  • Unieuro C. Commerciale Il Ducale – Vigevano
  • Unieuro Novara – Novara
  • Unieuro C. Commerciale Le Cupole – San Giuliano Milanese
  • Unieuro C. Commerciale Euroma 2 – Roma
  • Unieuro Serravalle Retail Park – Novi Ligure
  • Unieuro C. Commerciale Punta di Ferro – Forlì
  • Unieuro Prato – Prato
  • Unieuro Varese – Varese
  • Unieuro Verona – Verona
  • Unieuro Milano Canonica – Milano

Iliad investe in Italia… anche nel cinema

Xavier Niel, patron anche di Free Mobile e quindi di Iliad, dimostra ancora una volta il suo grande interesse per il mercato italiano oltre che di quello europeo ovviamente allargando, se cosi si può dire, ulteriormente i propri orizzonti con l’acquisizione della società di produzione audio-visivi Palomar di Carlo Degli Esposti entrando in società con la sua Mediawan gestita insieme con Pierre-Antoine Capton e Matthieu Pigasse.

Palomar è la società di produzione di cinema, fiction e serie tv sia in Italia che in Europa dietro grandi successi come Il Commissario Montalbano basato sui racconti di Andrea Camilleri, la serie di successo sempre per Rai Uno Braccialetti rossi e prossimamente tra gli altri progetti è in arrivo anche la serie tv Il nome della rosa sempre basato sull’omonimo romanzo di Umberto Eco (dopo il film di grande successo con Sean Connery).

Questa importante acquisizione fu già in qualche modo preannunciata lo scorso marzo 2018 attraverso un’ intervista rilasciata al quotidiano Les Echos, durante la quale i tre fondatori avevano spiegato che Mediawan era pronta per nuove acquisizioni tra il 2018 e il 2019, e tra gli obiettivi c’era proprio l’Italia, nuova terra di conquista per Iliad.

Della Palomar la società di Niel ha acquisito il 72% mentre il restante rimane nelle mani di Degli Esposti e gli altri soci. In questo modo entrambe le società avranno molta voce in capitolo non solo in Italia ma anche in Europa cercando anche, nel prossimo futuro, di allargare anche la propria presenza ad altri Paesi.

Prossimi progetti già in corso tra le due società la versione italiana della serie tv francese Call My Agent! ad una co-produzione per i nuovi episodi di Il Commissario Montalbano. Ma è in progetto anche la serie tv western The Dirty Black Bag (ambientato in Puglia) rivolta al mercato internazionale.

Entrambe le società sembrano perfettamente allineate sul fronte intenti di produzione mirando sempre di più a portare all’estero non solo il prodotto italiano ma anche quello europeo rafforzandosi quindi a vicenda. Per quanto concerne Xavier Niel, il suo interesse verso l’Italia è ormai fatto risaputo e la nuova acquisizione potrebbe nel futuro diventare anche un valore strategico per il comparto telefonico, commercializzato con il marchio, ormai ben noto, Iliad Italia.

Mediawan è stata costituita nel 2015 con lo scopo principale di incorporare altre società che sviluppano e producono prodotti multimediali e dell’intrattenimento su scala europea. Ad oggi conta già oltre 19 canali di produzione e distribuzione di prodotti di intrattenimento in tutta Europa e in Africa.

Palomar invece è stata fondata da Carlo Degli Esposti nel 1986 . È una delle società di produzione televisive e cinematografiche di maggior esperienza in Italia, leader nel mercato della fiction per i maggiori network televisivi. La società ha lavorato per la televisione e il cinema e ha prodotto numerosi programmi tv, fiction di qualità, film per il cinema, programmi di informazione e intrattenimento.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here