Home » Blog Telefonia » Iliad Italia » Iliad al lavoro per diventare Super Iliad

Iliad al lavoro per diventare Super Iliad

Iliad, il gruppo oggi presente in Francia con Free, in Polonia con Play e in Italia (dove assume direttamente il nome commerciale di Iliad) è ad oggi la telco maggiormente concentrata sulla rivoluzione AI. La società fondata dal geniale e visionario Xavier Niel è determinata a cavalcare le enormi opportunità offerta dall’intelligenza artificiale (IA) e sta investendo fortemente in questo ambito. Secondo il papà del gruppo Iliad, l’ascesa dell’IA è paragonabile alla rivoluzione di Internet avvenuta 25 anni fa, alla quale Iliad ha infatti partecipato attivamente. Commentate questa notizia sul canale Telegram di UpGo.

Il supercomputer Iliad

L’investimento di Iliad non è solo negli intenti ma è divenuto già molto pratico. Pochi giorni fa Iliad ha annunciato l’acquisto di un supercomputer Nvidia. Un’operazione non da poco che posiziona l’azienda come detentrice della più grande potenza di calcolo dedicata all’IA in Europa. Con questa macchina, è possibile addestrare modelli di linguaggio quattro volte più velocemente rispetto ai calcolatori con versioni precedenti di GPU. Questo supercomputer si trova in uno dei datacenter di Iliad, in Francia, non lontano da Parigi. L’azienda sottolinea che questo è solo “il primo passo nella sua ambizione di aumentare la capacità di calcolo disponibile per i suoi clienti”.

L’acquisizione del supercomputer permetterà a Iliad di lanciare “una gamma completa di offerte Cloud IA”, con l’obiettivo di diventare il principale fornitore europeo di servizi cloud dedicati allo sviluppo dell’intelligenza artificiale. In pratica, i clienti di Scaleway, una società controllata di Iliad, avranno accesso a tutti gli strumenti Nvidia, che includono “un centinaio di modelli IA già addestrati”.

Il 26 settembre, Iliad ha annunciato un investimento di oltre 100 milioni di euro per la creazione di un laboratorio di ricerca d’eccellenza dedicato all’IA. Un team di ricercatori, che hanno contribuito alla ricerca in IA per oltre un decennio presso le principali aziende internazionali, è già stato formato. Il laboratorio sarà guidato dallo stesso Xavier Niel e avrà il compito di sviluppare e democratizzare un’IA proprietaria, pubblicando i risultati delle sue ricerche.

Il laboratorio ospiterà giovani ricercatori e avrà anche il compito di informare le aziende e le amministrazioni sulle reali potenzialità dell’IA. Come abbiamo già raccontato, la società Scaleway di Iliad ha anche annunciato che organizzerà una grande conferenza sull’IA a Station F a Parigi il 17 novembre. Durante l’evento, verrà svelata la composizione del team di ricerca interno e interverranno una cinquantina di esperti nel campo dell’IA.

Nel frattempo nei giorni scorsi diversi media, tra cui Corcom e Milano Finanza sono tornati a parlare di progetti concreti di consolidamento del mercato. Iliad è forte non solo in termini di tecnologia ma anche di liquidità. Ed è quindi possibile un ritorno alla carica su Vodafone Italia, la filiale italiana di Vodafone che potrebbe essere comprata da Iliad per creare il più grande gestore mobile italiano, super competitivo anche nel segmento fibra. Tra AI e nuove acquisizioni nel 2024 potrebbe nascere una Super Iliad. E voi cosa ne pensate?


Foto dell'autore
Fabrizio Giancaterini. Fondatore del blog UPGO.NEWS e attuale amministratore. Seo e content marketer si occupa di individuare ciò che può interessare i follower del canale. Si occupa quotidianamente dei rapporti con i partner, cercando di creare costantemente un filo diretto ed informale con le compagnie. Nel 2020 fonda anche UPGO.IT SRL, impresa digitale specializzata nella creazione di contenuti di valore per il web. Fabrizio Giancaterini su Facebook

2 commenti su “Iliad al lavoro per diventare Super Iliad”

  1. Spero quest’IA strapotente li aiuti a fornire ai propri utenti la volte e il vowifi generalizzati, che tardano, tanto per cominciare.. Poi magari anche il player tv in Italia
    ????

    Rispondi

Lascia un commento