Soldi freschi per Iliad. Il Gruppo guidato da Xavier Niel ha nelle scorse ore chiuso con BEI un ulteriore accordo di prestito per 300 milioni di euro. Denaro che arriverà dal Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici e che sarà impiegato da Iliad per il miglioramento della rete in fibra proprietaria e che oggi serve la Francia in qualità di principale operatore alternativo all’ex monopolista France Telecom – Orange. E in Italia cosa sta succedendo? Prima di entrare nel vivo delle novità di Iliad di questi giorni, vi invitiamo a scaricare la nostra applicazione gratuita dal Play Store, per restare sempre aggiornati con le Iliad News. L’app è disponibile cliccando qui. Provatela!

Iliad commissario montalbano
Le novità in casa Iliad, sia dalla Francia che dall’Italia. Soldi freschi per nuovi investimenti nella fibra e in Italia Niel si prende Palomar. Ecco la strategia dell’azienda.

Iliad in Francia cerca quindi il rimbalzo, sul mercato ma anche in Borsa dove negli ultimi mesi abbiamo assistito ad una perdita sensibile del titolo. Il denaro sarà investito per riconfermare Iliad leader anche nell’innovazione. In patria infatti il gestore, a differenza di quanto avvenuto finora in Italia, punta forte sulle offerte fisso in fibra e sulle promozioni convergenti fisso-mobile.

In Francia, lo ricordiamo, le offerte vengono commercializzate con il brand Free e con la sua declinazione Free Mobile. Nei mesi scorsi, Free ha lanciato nuovi dispositivi per la telefonia domestica in grado di offrire non solo connettività ma anche contenuti.

Una strategia che sarà perseguita anche in Italia?

Nel nostro Paese al momento Iliad è, come sappiamo un gestore mobile infrastrutturato. Il quarto dotato di licenza. E per i prossimi mesi, a quanto pare, il gestore ha tutta l’intenzione di concentrarsi sul business mobile, continuando la crescita importante anche con investimenti infrastrutturali.

Qui su UpGo stiamo seguendo con molta attenzione gli sviluppi della rete proprietaria Iliad che dovrebbe accendersi in tempi relativamente brevi, nelle grandi aree urbane, per scongiurare i pericoli di un’eventuale congestione sui network Wind Tre. La nuova rete Iliad migliorerà ovviamente, in maniera sensibile, l’esperienza d’utilizzo di Iliad.

Sulle vicende della rete, torneremo ad informarvi nei prossimi giorni, sempre qui su UpGo.news. Ma sicuramente in un futuro più a lungo termine, Iliad tenterà di ricreare anche qui il colosso telco costruito in Francia.

E quindi non solo telefonia mobile ma anche fibra. E dove c’è fibra (è un percorso ormai obbligato per tutte le compagnie telefoniche) ci sono anche i contenuti. Perché è attraverso le reti veloci di nuova generazione che passano sempre di più film e serie tv. In Francia Iliad si occupa anche di aggregare e commercializzare offerte televisive.

In Italia come detto è presto ma lo zampino Iliad già lo ha messo. Attraverso la sua Mediwan, società specializzata, ha in queste ore compiuto il primo passo formale per l’assunzione del controllo di Palomar.

Non proprio una società minore. Palomar è infatti la produttrice di moltissimi format di successo. Tra i quali, forse il più famoso, il Commissario Montalbano, una delle poche serie italiane a godere dell’onore dell’esportazione all’estero.

E proprio in questi giorni, la Palomar ormai quindi parte integrante dell’impero di Xavier Niel ha piazzato su Rai1 la produzione italiana dal respiro internazionale “Il Nome della Rosa”. Che stando alle prime notizie sembra già un successo straordinario.

Insomma, per fare la telecom, sarà sempre più essenziale integrare una filiera di produzione contenuto. Lo sa bene qui da noi anche TIM che ormai da diversi mesi – nonostante le incertezze alla guida della società – sta portando avanti l’ambizioso progetto TimVision.

Per parlare di una Iliad sulla telefonia fissa è quindi troppo presto. Ma quando arriverà, è possibile che si parlerà anche di un’offerta televisiva targata Iliad, proprio come avviene in Francia. E Palomar è un tassello di questo mosaico complicato.

La prossima tariffa di Iliad

Discussione Forum Telefonia

Altro argomento hot di queste settimane è la nuova, ipotetica, tariffa di Iliad. Anche per il momento Iliad può dormire sogni abbastanza tranquilli, visto che i concorrenti principali, come Ho e Kena hanno di fatto alzato la tariffa d’entrata.

Nonostante per il momento Iliad sembri intenzionata a confermare le offerte attualmente in vigore, non è dato sapere ancora per quanto, molti nostri lettori si stanno divertendo ad ipotizzare le prossime mosse commerciali del quarto operatore mobile. E voi cosa ne pensate?

La discussione è più viva che mai sul nostro forum che trovate cliccando qui.

2 commenti

  1. In iliad da meno di un mese con qualche timore lo ammetto. E invece dopo i primi due giorni di problemi tutto fila meravigliosamente bene in tutti i sensi. Se vero che c’è solo da migliorare non posso che essere soddisfatto della scelta.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here