Parte da Roma la nuova rete Iliad, quella che in pratica renderà Iliad, nel tempo, totalmente indipendente dal gestore Wind Tre che oggi fornisce buona parte dell’infrastruttura tecnica per far funzionare il quarto gestore mobile. Wind 3 continuerà a fornire antenne, in ran sharing (una specie di roaming evoluto) per circa 10 anni. Ma nel frattempo, sopratutto nelle grandi aree urbane, Iliad potrà piazzare antenne proprie, migliorando quindi le prestazioni rispetto ai network concorrenti ed evitando il pericolo di eccessivo traffico sulla rete Wind 3 nelle aree densamente popolate. Ma intanto, nei quartieri di Roma Nord, i comitati cittadini bloccano l’installazione per il timore dell’inquinamento elettromagnetico.

Iliad antenne quarto gestore
Tutti vogliono la copertura ma nessuno le antenne vicino casa. Ecco che il quarto gestore mobile che viene dalla Francia si scontra contro l’ambientalismo italiano.

Nei quartieri di Roma nord e a ridosso della via Cassia, Iliad starebbe infatti installando nuove postazioni. Ricordiamo che il gestore francese, potrà sviluppare una propria rete, autonoma rispetto a quella Wind Tre, proprio grazie all’eredità di antenne che Wind Tre le lascerà nel tempo. Oltre alle antenne in eccesso prese da Wind Tre, Iliad ha già dalla sua un importante accordo con la tower company Cellnex.

Ma per quanto riguardo le riconversioni delle antenne Wind Tre e i nuovi collegamenti, Iliad dovrà superare l’ostacolo, particolarmente forte in Italia, dei comitati di quartiere che sistematicamente, protestano in maniera veemente contro ogni nuova singola antenna.

Tariffa Migliore Oggi

Leggi anche: esiste scientificamente un collegamento tra cellulari e tumori?

Nessuno vuole le antenne vicino casa. Anche se poi – questa è forse la più grande contraddizione in questa storia – comuni e quartieri lamentano costantemente il rischio di digital divide.

Insomma, guai a lasciarli senza linea ma che non si provino ad installare nuove antenne. Nei quartieri a nord di Roma ma anche in tante altre parti d’Italia.

Ora per sbloccare la situazione, interverrà probabilmente l’amministrazione di zona (a Roma esistono le autonomie dei Municipi) e quella cittadina guidata dal Sindaco Raggi. Ed è probabile che, confermata la coerenza dei lavori con la normativa vigente, Iliad riesca comunque, magari con un bel ritardo, a vedere installata la propria antenna.

Ma certo è che, sulla costruzione della nuova rete, in Iliad si intravede un percorso in salita a causa di preoccupazioni eccessive e spesso, prive di fondamenti scientifici.

Come sempre, noi continueremo ad aggiornarvi con tutte le notizie su questa e sulle altre vicende. Se volete discutere di questo argomento e di Iliad, vi invitiamo ad iscrivervi al Gruppo Facebook dei fan di Iliad gestito da 4fan.it.

Leggi anche la recensione di UpGo.news su Iliad dopo una lunga prova della sim

Qual è meglio tra Iliad e Ho Mobile? Leggete qui

SHARE

Lascia un commento

avatar