Iliad non avrà operatori virtuali sulla propria rete. A dichiararlo è lo stesso Benedetto Levi, confermando i rumors da noi raccolti nei mesi scorsi. Il nuovo quarto gestore mobile, ormai prossimo al debutto, rinuncerà ai proficui introiti del business degli MVNO per concentrarsi sulla costruzione della propria rete e sull’offrire la migliore connettività ai propri clienti.

Iliad operatori virtuali
Iliad non ospiterà operatori virtuali di rete mobile sul proprio nuovo network. Precedenza ai propri clienti.

Niente MVNO (operatori virtuali) quindi. Una via di facile guadagno per i gestori dotati di propria infrastruttura che in questi anni hanno utilizzato le piccole compagnie virtuali per diversificare i propri introiti.

Grazie agli MVNO infatti, le grandi compagnie fanno rientrare dalla finestra quello che esce dalla porta. Ad oggi, in questo mercato, tutto sommato piccolo, operano tutti i gestori nazionali. Quella che ospita più virtuali è senza dubbio TIM, che ad oggi svolge il lavoro di enabler attraverso la società Noverca SRL.

Wind Tre ha però in mano indirettamente il 50% del mercato, fornendo antenne e tecnologia a PosteMobile, primo virtuale del nostro Paese.

E poi, chi ci segue lo sa bene, c’ è la nuova generazione di virtuali, direttamente controllati dalle compagnie telefoniche. Nati proprio con l’intento di frenare il nuovo entrante Iliad. Stiamo parlando ovviamente di Kena Mobile e di Vei – Ho Mobile di Vodafone (quest’ultimo, pare, prontissimo al debutto. In attesa solo delle prime mosse ufficiali di Iliad).

Iliad quindi per il primo periodo d’attività, rinuncerà a questo mercato e quindi non avrà accordi di fornitura wholesale della propria infrastruttura.

Ricordiamo che per rete Iliad si intendono l’ insieme di postazioni direttamente installate, oltre una copertura praticamente totale del territorio grazie al roaming nazionale Wind 3 in modalità ran sharing.

Di fatto, grazie al ran sharing, i clienti di Iliad vedranno ii nome operatore praticamente in tutta Italia. Un’esperienza di roaming completamente differente da quella per anni sperimentata dagli utenti di 3 su rete TIM.

Leggi anche: Quando debutta Iliad? Nuove informazioni sulla nascita di Iliad Italia

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here