Iliad pioggia sui gestori

Anche in questa ultima settimana, sulla quale facciamo oggi il punto, si è parlato molto di Iliad, il quarto operatore mobile italiano. In questi ultimi giorni però si è letto e scritto anche degli operatori telefonici concorrenti che diciamocelo francamente non se la stanno passando molto bene.

Ma prima degli ultimi aggiornamenti dal campo di battaglio della telefonia, vi ricordiamo di iscrivervi ai nostri due Canali: UpGo.news, per le news sulla telefonia e 4Fan.it, il Canale interamente dedicato a Iliad. Siete già iscritti?

I competitor di iliad stanno vivendo un brutto momento non solo perché l’effetto iliad sta avendo un impatto più che positivo sul mercato della telefonia mobile in Italia (e chissà che nei prossimi mesi non lo diventi anche per il fisso) ma perché l’Agcom  e il Garante della Privacy sembrano aver seriamente dichiarato guerra alle compagnie telefoniche.

In queste ultime settimane infatti TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb sono finiti nel mirino dell’Antitrust con accuse diverse che riguardano tutte pratiche commerciali scorrette, comunque dannose per la libera concorrenza. In alcuni casi anche iliad si era pubblicamente espressa contro alcuni di questi comportamenti giudicati potenzialmente lesivi.

I piani alti di Iliad nel ribadire la loro contrarietà nel fare alleanze come quelle tra Wind Tre e Fastweb oppure tra TIM e Vodafone, hanno lasciato intendere che in un mercato dove ci dovrebbe essere posto per tutti, queste partnership rischiano seriamente di tagliare fuori qualcuno.

In attesa che anche questo aspetto venga chiarito, in questi giorni TIM è finita nel mirino del Garante per la privacy, per dire non facciamoci mancare niente!

Ancora sulla questione fatturazione 28 giorni

Anche la vicenda della fatturazione a 28 giorni sta continuando ad avere strascichi con una pesante sanzione comminata a TIM, Vodafone, Wind e Fastweb ma anche con un ulteriore, recente sviluppo.

Il Consiglio di Stato infatti ha deliberato in merito alla questione rimborsi ai clienti che per oltre un anno hanno subito la fatturazione a 28 giorni imposta dai principali operatori telefonici.

Secondo la sentenza, per certi versi attesissima da tutti, i rimborsi ai clienti vanno effettuati in automatico e senza attendere che il singolo cliente ne faccia richiesta.

Leggendo la sentenza più nel dettaglio, è evidenziato come venga ricordato che il ricorrere ad una fatturazione differente da quella solita, non stabilita da nessuna norma giuridica possa essere stata una mossa scorretta e sleale nei confronti dei clienti, di conseguenza i rimborsi non solo sono dovuti ma devono partire automaticamente.

Il Consiglio di Stato ha rigettato però il ricordo di Agcom presentato al Tar del Lazio contro la richiesta di dimezzamento della sanzione che rimane stabilita a 580.000 euro.

Quindi in conclusione gli operatori telefonici interessati non dovranno e non potranno più chiedere ai clienti di presentare apposita richiesta per ottenere i rimborsi ma dovranno essere emessi automaticamente.

Ora ci sarà da capire come la cosa prenderà piede, cosa accadrà a quei clienti che da tempo non appartengono più a quel determinato operatore reo di aver applicato la fatturazione a 28 giorni.

Proprio a proposito di questi rimborsi che già da tempo dovevano partire su richieste dei clienti e che pare non siano mai stati elargiti, potrebbero esserci nuovi sviluppi negativi sempre a carico degli operatori.

Mentre tali questioni andranno via via a chiarirsi, almeno si spera, iliad continua a volare alto e lontano da queste baruffe che rischiano di impattare anche sulla credibilità di un operatore telefonico, il quarto operatore mobile mette in difficoltà anche Vodafone.

Secondo gli ultimi dati messi online anche dalla stessa Vodafone: gli ultimi ricavi sul fronte mobile sono in calo e sicuramente per via dell’impatto delle offerte iliad ma anche della strategia commerciale basata sulla convenienza, semplicità e chiarezza.

Il gruppo Vodafone però non ha certamente da piangere, anzi, perché molto strategicamente alcune perdite sono arginate con ho.Mobile, l’operatore virtuale di proprietà che con una strategia commerciale molto simile a quella di iliad, seppur con alcune limitazioni, registra una crescita.

Nel prossimo futuro iliad dovrà temere ancora di più ho.Mobile?

Guardando invece il lato prettamente commerciale, iliad continua a confermare le sue offerte commerciali anche per il mese di febbraio, per una panoramica generale potete cliccare questo link.

Intanto a breve, iliad comincerà a lanciare la sua rete proprietaria che diventerà sempre più capillare e pronta anche per il 5G e si pensa ovviamente alla telefonia fissa, non prevista a breve ma ci sarà e restiamo tutti molto curiosi di sapere in che modo verrà strutturata e commercializzata. Ovviamente, vi racconteremo tutto sempre qui su UpGo.news.

Restate sintonizzati e fateci sapere cosa ne pensate di questa pioggia di sanzioni, usando lo spazio commenti proprio qui sotto. Alla prossima.

14 commenti

  1. Strano e inquietante il comportamento di questi gestori telefonici. Hanno scavalcato la legge cercando di non essere notati, con arroganza a dispetto degli abbonati auto acquisendo il potere di zittire la clientela con il ricatto di accettare, loro malgrado, le condizioni imposte. Ora dovrebbe toccare anche ai fornitori di energia elettrica e gas e, soprattutto al Governo, che impone tasse non giuste sulle fatture

  2. Grazie Iliad, grazie a te le nostre aziende telefoniche principali come TIM, WIND, TRE, VODAFON hanno abbassato i prezzi delle tariffe telefoniche, io sono passato a Iliad e sono veramente soddisfatto, anzi di più, pagando la metà e avendo  tutte le opzioni comprese nel prezzo, cosa che con le altre nostre aziende telefoniche oltre al canone mensile ricaricabile o a contratto le opzioni si pagano a parte.
    GRAZIE ILIAD meno male che ci siete voi.

  3. Salve, sono tornato in Vodafone dopo un certo tempo ma le cose non sono cambiate quando si fanno i contratti. Anche questa volta firmo il contratto a 7 euro al mese con chiamate e SMS illimitati e 50 Gb di internet, poi mi ritrovo, che mi hanno inserito delle opzioni che non ho chiesto e che per fare cassa mi hanno prosciugato il credito. Non sono cambiati, sono sempre uguali. Questo sistema lo attua anche Tim, sono schifito. Vedremo se resterò. Attenzione a Voi, con le opzioni nascoste. Stefano

    • Secondo me non ti conveniva tornare in Vodafone. Le offerte che ti propongono quando passi ad altro operatore sono solo trappole per farti abboccare; poi ricominciano le scorrettezze.

  4. Sono felicissimo di essere un cliente Iliad, almeno fino ad oggi ,in quanto è una società seria e il contratto da me stipulato ha ancora una sua importanza e valore. Prima di Iliad avevo Vodafon sia come mobile e fisso , adesso non più, mi ero stancato di ricevere sempre rincari e il contratto per loro non ha valore, adesso sono tempestato da messaggi di rientro con promozioni anche più basse di quella che ho,ma io non vedo la solo promozione vedo maggiormente la serietà del gestore e a oggi Iliad è la piu seria di tutti gli attuali. Adesso devono solo pagare i loro misfatti , devono crepare e lo sarò ancora più felice il giorno che qualcuno di questo chiuderanno i battenti.

  5. Mi sa tanto che invece nessuno ci difende, in un paese serio quando uno fa il furbetto e truffa dovrebbe chiudere immediatamente oltre a pagare i danni, troppe volte ho assistito a multe inflitte, ma io non ho mai ricevuto nulla. Tim conti ua a fare quello che vuole cambiando le cose a suo piacimento basti vedere cosa succede con tin vision, da dicembre è cambiato tutto e il tecnico che contatti non è in grado di risolvere il problema, ma solo dire se non ti comoda vai da un’altra parte cambia operatore, questa è la serietà di una ditta che tratta il cliente non come tale ma come bancomat.

  6. Sono ladri autorizzati da chi non controlla i sorprusi di ogni singolo operatore..devono tornare indietro ciò che hanno rubato al singolo cliente. Dev’essere automatico il rimborso al cliente senza fare domanda alcuna.

  7. Penso che questi operatori da troppo tempo fanno quello che vogliono, ho avuto esperienze non belle con due dei tre operatori indicati. Le sanzioni le meritano tutte.

  8. Buongiorno,
    vi illustro di seguito il mio caso:
    in data 08/01/2020 faccio richiesta tramite il sito internet di Iliad di una nuova sim;
    mi vengono prelevati sulla mia carta di pagamento Euro 17,98 da Iliad;
    per motivi personali sentito immediatamente il 177 per chiedere come fare ad esercitare il diritto di ripensamento mi viene spiegato che basta semplicemente compilare l’apposito modulo con i dati in mio possesso ed inviarlo via fax al numero 0230377960 e che non occorre fare altro, avvisando che il rimborso avverrà entro 30 giorni;
    invio il giorno stesso il fax come da indicazioni del 177;
    ricevo email da Iliad di improcedibilità non meglio identificata;
    sentito il 177 per chiedere chiarimenti mi dicono che è tutto ok ma che è improcedibile perché mancava nel modulo l’indicazione della numerazione telefonica (che non mi era da Iliad ancora stata assegnata!), quindi mi forniscono tale numero (non potevano dirlo prima?!?) confermando ancora che il rimborso fatta questa integrazione avverrà entro 30 giorni;
    invio nuovamente il fax come da ultime indicazioni del 177;
    ricevo nuova email da Iliad di improcedibilità non meglio identificata;
    sentito nuovamente il 177 per chiedere chiarimenti mi dicono che è tutto ok ma che è improcedibile perché manca copia della carta di identità fronte retro (non potevano dirlo prima?!?) confermando che fatto questa integrazione il rimborso avverrà entro 30 giorni ;
    in dato 09/01/2020 invio nuovamente il fax come da ultime indicazioni del 177 compresa carta di identità;
    finalmente non ricevo email da Iliad di improcedibilità e quindi attendo i 30 giorni suddetti;
    in data 13/01/2020 ricevo la sim che NON provvedo ad attivare ed alcuni giorni dopo mi viene sul sito Iliad anche chiuso l’account relativo;
    in dato 12/02/2020, passati abbondantemente i 30 giorni, chiedo all’assistenza Twitter di Iliad chiarimenti in merito e mi rispondono che è strano, che il rimborso dovrebbe essere già avvenuto e di chiamare il 177;
    sentito il 177 per chiedere chiarimenti mi dicono che la pratica di rimborso è regolare, non ci sono intoppi, che i 30 giorni sono da intendere lavorativi (cosa mai detta prima!) e che quindi è normale che il rimborso non sia ancora avvenuto;
    chiedo all’assistenza Twitter di Iliad conferma in merito e mi rispondono che non è vero(!) e che i 30 giorni sono solari e non lavorativi;
    in data 13/02/2020 invio tramite PEC ad Iliad formale diffida ad adempiere al rimborso. Nella PEC comunico anche le mie coordinate bancarie per fornire ulteriore metodo di rimborso oltre alla mia carta di pagamento;
    ricevo il giorno stesso email ordinaria da Iliad di improcedibilità non meglio specificata al mio reclamo;
    sentito per l’ennesima volta il 177 per chiedere chiarimenti e mi dicono che la pratica di rimborso è regolare, non ci sono intoppi, che il reclamo è stato rigettato perché non necessario e che i termini di rimborso sono di 45 giorni lavorativi (!?!?!??!!) e che se dopo 45 giorni lavorativi non riceverò ancora il rimborso dovrò mandare ad Iliad l’estratto degli ultimi mesi della mia carta di pagamento dove si evince l’assenza del rimborso (alla faccia della privacy!);
    Ora c’è da aggiungere altro a questa situazione kafkiana?!?!? Tralasciando la cifra, chi non si sarebbe sentito preso in giro da tutto ciò? Sarebbe questa la #rivoluzioneiliad ???????

  9. Sinceramente mi sento preso in giro ,
    Ho usufruito del diritto al recessso tramite l art 52 del codice del consumo .
    Mi han detto che il rimborso sarebbe arrivato entro 14 giorni ma nulla…
    Ho chiesto , mi han detto 30 giorni ma nulla, ho richiesto, mi han detto no no sono 30
    Giorni ma lavorativi… nulla !
    Chiedo ancora, i giorni sono diventati per il rimborso 40.
    Ovviamente niente di niente.
    Mi han detto che ero sfortunato, che non capita mai.
    Un operatore mi ha addirittura detto , ovviamente prendendomi in giro , che era tutto apposto e che lo avrebbero fatto in mattinata,
    entro un paio di giorni sarebbe arrivato.
    Insomma, sono 4 mesi … si 4 mesi che mi prendono in giro, io telefono e faccio reclamo e loro mi inviano una email con
    sempre la stessa risposta prestabilita negandomi il rimborso senza dirne il motivo nello specifico nonostante io chieda ripetutamente di motivare le loro risposte scritte così da poter cercare di risolvere la cosa.
    Ho altri numeri Iliad…
    Io sono passato a Iliad per la tariffa, lo ammetto, ma a che serve se poi dal punto di vista dell assistenza e del rispetto delle regole e norme Italiane tipo articolo 52 ed articolo 56 del codice del consumo (che prevede entro 14 giorni i rimborsi) … boh !
    Dopo 4 mesi, che dire se non …è solo una presa il giro.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here