Iliad ha comunicato nelle scorse ore i dati semestrali relativi alle proprie attività in Francia ed in Italia dove a fine dello scorso maggio la compagnia ha debuttato come quarto operatore mobile. Partiamo dai dati super positivi in termini di sim attivate. Iliad Italia è stata senza dubbio un boom senza precedenti. 1,5 milioni le sim già attive con la possibilità, entro fine 2018, di raggiungere una quota di mercato di circa il 3%. Si tratta di una delle migliori startup nella storia della telefonia mobile europea, seconda solo all’esordio di Free Mobile in Francia, contesto però nel quale Iliad possedeva già una nutrita base clienti sul fisso e dove i prezzi medi dei concorrenti erano decisamente più alti di quelli italiani.

Iliad logo
Iliad, missione italiana compiuta. Il Gruppo raggiunge 1,5 milioni di sim attivate nel Bel Paese e si prepara a sviluppare la propria rete indipendente.

Ed infatti, per la prima volta, i numeri francesi raccontano di una frenata del gruppo in patria. Nella telefonia fissa di Free gli abbonati, a causa di nuove ondate di concorrenza, sono leggermente scesi. Un quadro nel quale quindi il contributo italiano al Gruppo Iliad è ancora più prezioso.

2 italiani su 3 conoscono il brand Iliad

Iliad, raccontano le statistiche in mano alla società, è un lancio di straordinario successo anche in termini di diffusione del brand. Un sondaggio commissionato a giugno dalla compagnia telefonica rivela che ben 2 italiani su 3 conoscono il marchio Iliad. Una penetrazione del mercato di quasi il 70% a poche settimane dall’uscita.

Risultato positivo ottenuto grazie alle campagne pubblicitarie su tv, web e cartellonistica ma anche grazie al tam tam del passaparola. La “rivoluzione Iliad” come simpaticamente riportato anche dal team social della compagnia nelle scorse ore, è cercatissima su Google.

Nel report semestrale di Iliad, succose informazioni anche sul fronte della copertura della nuova rete Iliad. Vengono tutto sommato confermate le notizie e le indiscrezioni che abbiamo riportato in queste settimane sia su UpGo.news che su 4fan.it. La copertura Iliad è al momento garantita al 100% dal ran sharing con Wind Tre. Una soluzione tecnologica che permette ai francesi di avere un proprio network “in affitto”, sfruttando le infrastrutture di Wind Tre.

Nella seconda parte del 2018 però, questa rete sarà man mano integrata da postazioni possedute direttamente. In parte saranno accese antenne acquisite dalla stessa Wind Tre e ritenute da questa in eccesso, ed in parte provenienti dalle tower company (le aziende che si occupano di affittare apparati, come Cellnex e InWit di Telecom Italia).

Quindi Iliad andrà a potenziare la rete già esistente di Wind Tre, con antenne proprie. E Iliad comunica che le prime zone coperte saranno le aree urbane, quelle a più rischio congestione. Probabile, come da noi anticipato, che si parta proprio da Milano e Roma. In questo modo Iliad potrà distaccare il concorrente Wind Tre, non solo sul prezzo ma anche in termini di prestazioni e velocità della rete.

L’ipotesi tariffa da 2 euro

Non si accenna nel report a quale sarà la strategia commerciale delle prossime settimane. Al termine della proposta da 6,99 euro cosa succederà? Potrebbe esserci un’estenzione dell’offerta oppure si potrebbe puntare – sono solo voci – a qualcosa di ancora più economico. Iliad Italia potrebbe proporre qualcosa di simile alla sorella francese con la tariffa basic da 2 euro, comprensiva di una buona quantità di minuti ed sms (comunque non infiniti) ed una piccola dose di giga. Una proposta che potrebbe essere indirizzata ad un’utenza che fa un utilizzo decisamente più contenuto dello smartphone.

Ma ovviamente, come sempre, continueremo a parlare nel nostro Iliad Fan Club su Facebook, la prima community italiana dedicata al quarto gestore mobile.

Segui UpGo.news anche sul Canale Telegram per ricevere in anteprima le nostre notizie e le nostre analisi.

Leggi anche: offerte passa a Iliad

2
Lascia un commento

avatar
più nuovi più vecchi più votati
stefano
Ospite
stefano

nel frattempo va detto che, contrariamente a quanto comunicato fin dall’inizio, non hanno ancora dato la possibilità ai già clienti con profilo sim da 5,99 euro al mese di passare, attraverso un cambio offerta direttamente dall’area personale del sito, all’offerta da 6,99 euro al mese

Gennaro
Ospite
Gennaro

Aspetto le offerte sui telefonini come promesso