Un weekend ricco di novità per quanto riguarda il mondo mobile, soprattutto per coloro che seguono con grande interesse la sfida a distanza tra la nuova Iliad e la vecchia TIM. Come spesso avviene in questi casi, trapelano indicazioni contrastanti che potrebbero far propendere gli utenti a considerare un brand o l’altro, visto che TIM ormai macina winback e operator attack davvero interessanti. Valutazioni, quelle basate solamente sul prezzo, destinate a cambiare da una settimana all’altra. Ma presto cambieranno alcune cose. E dimostreranno che in TIM, la lezione, non l’hanno proprio capita. Ma se siete degli Iliad fan, prima di lasciarvi al post di oggi, vi invitiamo a scaricare la nuovissima App gratuita Iliad Novità, disponibile su Play Store e a seguire il nostro Canale Telegram.

Iliad - Tim
In queste ore assistiamo ad una sfida a distanza davvero simpatica. Iliad aumenta i giga, con una delle rarissime rimodulazioni positive della storia della telefonia. Tim invece torna a ritoccare i suoi prezzi, provocando ondate di protesta in rete. Ma questo è anche il segno che il grande gestore ex-monopolista, dopo tutto, non ha paura di Iliad.

Il regalo di Iliad sui GB da usare all’estero

La compagnia telefonica transalpina, come alcuni clienti probabilmente già sanno, ha deciso di premiare i fedelissimi. Vale a dire coloro che hanno deciso di aderire la scorsa estate alla cosiddetta offerta di lancio di Iliad. Quella che per intenderci assicura a 5,99 euro al mese minuti ed SMS illimitati, 30 Giga di traffico dati e 2 Giga. In riferimento al target che ha attivato il piano entro il 29 agosto 2018, ci sono ottime notizie sul fronte dei GB disponibili all’estero.

Se da un lato il Regolamento europeo 2016/2286 prevede l’aumento di 0,18 GB per ogni SIM e con gli operatori obbligati ad assicurare questo surplus a tutti gli utenti, Iliad ha deciso di fare di più. Come? Assicurando da questo momento 1 GB extra, per un totale di 3.

Guarda la copertura di rete Iliad

Un arrotondamento “per eccesso” più unico che raro destinato a migliorare ancora di più l’immagine aziendale. Sia per coloro che si recano all’estero e che potranno usufruire in modo concreto di questo regalino, sia per il pubblico tendenzialmente legato ai confini nazionali, considerando quanto sia rara una mossa del genere da parte di un gestore.

Se ancora non l’hai fatto e se non conosci ancora Iliad, leggi la nostra review completa del quarto operatore mobile.

TIM aumenta il costo di alcune offerte dall’11 febbraio

Discorso diametralmente opposto con TIM. Un quadro generale che sta facendo storcere il naso ai già clienti, ma anche a coloro che stavano pensando di attivare nuove offerte. Il motivo? Da un lato le rimodulazioni per alcune promozioni mobile che entreranno in vigore a partire dal 25 febbraio, oltre al fatto che con TIM Connect dovremo fare i conti con vincoli e penali più pesanti al momento della sottoscrizione di un nuovo contratto. Come vi abbiamo riportato poche ore fa.

A queste novità se ne aggiungono altre che entreranno in vigore da domani 11 febbraio per chi sta valutando le cosiddette passa a TIM.

Siamo ancora nel campo delle voci, ma nelle prossime ore dovremmo assistere ad un aumento dei prezzi per buona parte delle offerte disponibili. Si parla più in particolare di un trattamento differente riservato agli utenti, a seconda dell’operatore dal quale si vuole effettuare la portabilità del proprio numero.

E così per i clienti Iliad e quelli che da lunedì prossimo arriveranno da alcuni Operatori Virtuali ci sarà un rincaro di 1 euro al mese rispetto ai prezzi attualmente disponibili. Al contempo, dovremmo salire di 2,99 euro al mese per chi invece chiederà la portabilità da Wind e Vodafone.

Importante evidenziare che gli utenti in grado di attivare le offerte passa a TIM interessate da questi aumenti entro oggi 10 febbraio, non dovrebbero andare incontro a rimodulazioni coi suddetti importi. O almeno non a stretto giro, in quanto già dal prossimo mese non si possono certo escludere modifiche unilaterali delle condizioni contrattuali.

Allo stesso tempo occorre far presente ai nostri lettori che variazioni di questo tipo siano consentite a tutti gli operatori senza particolari restrizioni, nonostante in passato abbiamo riscontrato proposte di legge per provare a limitare parzialmente questo fenomeno.

Ricapitolando, Iliad per ora non prevede cambiamenti nel portafoglio delle offerte, mentre con TIM da domani 11 febbraio sarà importante prestare particolare attenzione a piani come Tim Steel S 50 Giga, Tim 4 Win e Tim 15 Go New 30 Giga con Minuti e Sms illimitati. Seguono ulteriori aggiornamenti appena saranno ufficiali le mosse specifiche dell’operatore in questione, dopo le indiscrezioni trapelate questa domenica.

E voi cosa ne pensate? Davvero i vecchi gestori telefonici non hanno compreso che il vento è cambiato? Utilizzate, per commentare questo articolo, lo spazio commenti qui in basso.

16 commenti

  1. Se vogliamo guardare con puntigliosita’ le offerte ILIAD, precisano che quelle tariffe sono x sempre. Spero mantengono quella parola, TIM non la conosce lontanamente. Si può chiaramente affermare che nei suoi confronti, Pinocchio é un santo

  2. Il punto più interessante da sottolineare, in effetti, è che TIM per il momento non mostra eccessivi timori di una migrazione massiccia verso Iliad.

  3. Lavorate per Iliad? No perché io ho Iliad e se da un lato pubblicizzate l’aumento del gb dall’altro ha aumentato anche i centesimi. Niente di diverso di quanto fatto da Tim con la vecchia Tim ten go.

  4. Ti offrono 30 giga per passare a Tim.. Ma sono fasulli.. In 9 gg mi dicono che li ho esauriti tutti e 30.. Con Iliad manco arrivavo a terminali in un mese.. Stesso telefono, stessi consumi… Ma a sentire loro non è vero…. Domattina dopo 10 pessimi giorni in Tim e 30 € buttati nel cesso tornerò ad Iliad.

  5. Ragazzi…sono da piu di un anno con iliad…e per adesso non la cambierei con nessuno alteo gestore, ladri e solo parole. Spero chr iliad rimane stabile nel suo dire…e io rimango fedele a iliad…come mi fanno,…faccio’,!!

  6. Unica pecca di Iliad, molto grave, in moltissimi posti non ha campo, praticamente ricezione zero, solo emergenze. TIM invece, così come le compagnie storiche, prende benissimo ovunque

  7. Credo che la politica di Tim sia si approfittare della tipicità della sua platea di clientela, composta da persone meno giovani, meno avvezze al cambiamento. Le continue modifiche dei prezzi costringono a costanti ri-analisi del panorama di offerte ed è facile dedurre che un 20enne ci mette tempo zero ad andare dove tira il vento, mentre un 60enne ha in genere più disponibilità economica e meno voglia di sbattimenti. Un onda questa che Tim può cavalcare ancora per qualche anno. Sarà interessante osservare se sarà capace di un completo restyling filosofico a suo tempo. Nel frattempo mi godo Iliad (mai un solo problema personalmente) e osservo beffardo chi ancora da fiducia ad un’azienda che ha sempre mentito e disatteso sia promesse che aspettative…

    • Concordo assolutamente con la tua analisi. Sicuramente hanno ancora molto di quel target lì dentro il parco clienti. Mentre c’ è una parte dell’azienda, più dedita all’innovazione, con servizi come ad esempio TimVision.

  8. Ho Iliad dal 30 Maggio 2018.
    A Luglio ho migrato anche mia moglie. Entrambi provenivamo da TIM.
    Mai un problema.
    Mai una rimodulazione.

    Ed oggi mi regalano pure un GB in più da usare all’estero.

    Non torneremo mai più indietro.

  9. Non avevo mai avuto Tim…l’anno scorso mi fecero una buona offerta e dopo 2 mesi aumento dell’otto (8) percento…li ho mollati subito…mai più Tim…da giugno ho Iliad scelto oltre che per i costi soprattutto per la correttezza ed onestà…

  10. Spero che ILIAD presenti al più presto un piano per il fisso + internet. Voglio abbandonare per sempre il ladro storico TIM. ILIAD Forever!!!

  11. Illiad spero che presto creerà una rete adeguata.. Purtroppo da me non prende in troppe zone.. O cmq prende male. Ed è fare un salto indietro di almeno 7/8 anni..

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here