C’ è tensione dalle parti di Tim e contrarietà sulla figura dell’ Amministratore Delegato Genish. Il CDA non sarebbe troppo entusiasta delle politiche di Tim ed in effetti, i conti della trimestrale presenti nelle scorse ore, evidenziano una società telefonica ancora costretta ad operare con una gigantesca zavorra di debiti. Anche Genish ha confermato che ora, la priorità del gruppo è alleggerire questa pressione ma per il momento, la stringente competizione non permette di migliorare i ricavi. Tutta colpa di due fattori: il nuovo player Iliad, che ha abbassato le tariffe in maniera decisa e la nuova normativa che in questo 2018 ha vietato il processo di fatturazione a quattro settimane.

Tim cura Kena Mobile. Titolo dell'articolo
La cura Kena Mobile sta funzionando? Ha davvero senso acquisire clienti a 5 euro, con minuti illimitati e 50 giga di internet? Ecco l’analisi dei conti Tim, nei primi nove mesi del 2018.

Insomma, Tim è forte ma ha qualche elemento essenziale da sistemare della sua policy e soprattutto, ha una governance ancora troppo indecisa sul futuro.

Il peso di Iliad su Tim, così come sugli altri gestori si sente. E forse è stato, nei mesi prima del debutto francese, anche un po’ sottovalutato. Ora le tariffe sono bassissime e Tim è costretta ad offerte quasi sottocosto. Ed in più, c’è sui conti, per paradosso, il peso del successo di Kena Mobile

Kena Mobile va bene ma rischia di appesantire i conti di Tim

Il giochetto del brand a basso costo, alla lunga, rischia di diventare pericoloso. Qualche traccia delle possibili negatività già si rintracciano nei conti dei primi 9 mesi di Tim. Kena ha acquisito clienti. Oltre un milione. È andata certamente bene, quindi. Così come sta andando a gonfie vele anche l’altro baluardo anti-Iliad, Ho Mobile di Vodafone. Ma a quale prezzo?

L’arpu, il ricavo medio per singolo cliente, è in forte discesa. Perché acquisire un cliente a 5 euro, dandogli 50 giga e chiamate illimitate, sembra più un dispetto alla concorrenza di Iliad che un vero e proprio guadagno.

È quindi possibile che nel 2019, dopo questa fase di vertiginosa discesa dei prezzi, torneremo a vedere le tariffe stabilizzarsi verso l’alto.

Per il momento, alcuni rincari in casa Tim, si sono abbattuti sul fisso. Lì Iliad a pressare non c’ è (per il momento). Per questo Tim ha applicato alcuni rincari da inizio novembre. Da qualche parte i soldi bisogna pur prenderli.

Vuoi ricevere sempre in anteprima le notizie sui gestori di telefonia mobile e sulle nuove proposte? Iscriviti anche al nostro Canale Telegram.

Guarda le offertissime TIM di oggi a questo link.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here