Home » Blog Telefonia » Mandare messaggi da WhatsApp a Telegram

Mandare messaggi da WhatsApp a Telegram

Quanto sarebbe figo mandare messaggi dal mio WhatsApp anche ai miei amici che usano solo Telegram. L’interoperabilità tra Whatsapp e altre applicazioni di messaggistica, come Telegram, Google Messaggi, iMessage e Signal, arriverà presto e non c’è dubbio che sia una grandissima rivoluzione. Secondo le recenti dichiarazioni di Dick Brouwer, direttore tecnico di Whatsapp, durante un’intervista a Wired, gli utenti potranno presto inviare file, messaggi di testo, video e messaggi vocali attraverso Whatsapp a contatti che utilizzano queste altre piattaforme. Questo sviluppo arriva in un momento molto importante, con l’imminente applicazione del Digital Markets Act (DMA) dell’Unione Europea.

Scrivere messaggi da WhatsApp a Telegram

Leggi anche: App Iliad, ultime notizie oggi 23 febbraio 2024

Leggi anche: il nuovo pulsante WhatsApp che cambia tutto

L’interoperabilità promette di rivoluzionare il modo in cui comunichiamo, eliminando le barriere tra diverse applicazioni di messaggistica. L’obiettivo è quello di creare un ecosistema più connesso e senza soluzione di continuità, dove gli utenti non siano limitati dalla scelta dell’applicazione di messaggistica del destinatario. La decisione di Meta, la società madre di Whatsapp, di aprire la propria piattaforma a chat di terze parti risponde alla crescente richiesta di maggiore apertura nel settore delle comunicazioni digitali.

La questione della privacy e della sicurezza dei dati è centrale in questo processo di integrazione. Brouwer ha sottolineato l’importanza di mantenere un equilibrio tra la facilità di interoperabilità e la protezione della privacy. La proposta di Whatsapp di adottare il protocollo Signal per la crittografia dei messaggi evidenzia il tentativo di stabilire uno standard elevato di sicurezza per le comunicazioni attraverso piattaforme diverse. Tuttavia, i dettagli specifici del protocollo e delle misure di sicurezza rimangono da definire.

L’annuncio ufficiale di questa funzionalità è atteso per marzo 2024, quindi manca davvero poco, coincidendo con l’entrata in vigore del DMA. Questo atto normativo dell’UE mira a promuovere una maggiore concorrenza e a limitare il potere di mercato delle grandi piattaforme digitali, incentivandole a offrire maggiore apertura e interoperabilità.

La promessa di interoperabilità tra Whatsapp e altre app di messaggistica rappresenta un passo avanti significativo verso un mondo digitale più integrato. Uno sviluppo che potrebbe non solo migliorare l’efficienza della comunicazione tra utenti di diverse piattaforme ma anche stimolare l’innovazione e la concorrenza tra i fornitori di servizi di messaggistica.


Foto dell'autore
Fabrizio Giancaterini. Fondatore del blog UPGO.NEWS e attuale amministratore. Seo e content marketer si occupa di individuare ciò che può interessare i follower del canale. Si occupa quotidianamente dei rapporti con i partner, cercando di creare costantemente un filo diretto ed informale con le compagnie. Nel 2020 fonda anche UPGO.IT SRL, impresa digitale specializzata nella creazione di contenuti di valore per il web. Fabrizio Giancaterini su Facebook

Lascia un commento