3 e Wind sono ormai un’ unica società. In queste ore però, un documento uscito dai piani alti di Vimpelcom (proprietaria di Wind e al 50% nella joint venture) e rivolto agli azionisti, ha rivelato che la strategia dei brand, richiederà tempo per essere attuata. I due storici marchi rimarranno in uso per tutto il 2017 ma…

Marchi Wind e 3 Italia
Wind e 3 Italia, quando cambieranno il marchio? La fase di transizione sarà lunga e nel 2017 vedremo ancora i due vecchi marchi. Ai piani alti, la parola d’ ordine è continuità.

Non pensiate che un rebranding di queste dimensioni possa essere fatto in pochi giorni. Quello che si vuole fortemente evitare, nel nuovo gruppo Wind 3, è la fuga massiccia di clienti, spaventati dalle novità o disorientati dall’ uso di nuovi marchi e nuove reti. Per questo, chi è già cliente, si relazionerà con il vecchio e conosciuto marchio, almeno per tutto il 2017. Al netto della rete che invece subirà cambiamenti da subito. Già a gennaio 2017, probabilmente.

Come abbiamo annunciato, Wind e 3 attiveranno il mutual roaming. Gli utenti dell’ uno potranno usare senza limitazioni la rete dell’ altro. Ma tutto, per il momento, continuerà a chiamarsi Wind e 3.

Non è escluso però che a questi due si aggiungerà un terzo brand, nato con l’ obiettivo di raggrupparli in futuro. Certo è che, già a partire da questo Natale, i marchi Wind e 3 saranno posizionati. Si provvederà a fare sì che non si pestino i piedi l’ uno con l’ altro, creando offerte complementari, rivolte a diversi target di utenza.

Possibile che un marchio venga dedicato alla clientela più attenta alla spesa, l’ altro alla qualità del servizio, con bundle più generosi. Insomma, si va verso la strada della diversificazione dell’ offerta, così come farà TIM che nella prima parte del 2017 lancerà un nuovo mvno low cost, tutto interno all’ ex monopolista.

Anche Vodafone potrebbe lanciare qualcosa di simile (magari ritirando fuori dal cappello TeleTu?).

TUTTE LE NOTIZIE SULLA FUSIONE TRA 3 E WIND. CLICCA QUI

Insomma. Ci aspetta un 2017 con una moltiplicazione di brand diversi, di offerte sempre più targetizzate per fasce di utenza e di utilizzo.

 

Chi è particolarmente affezionato al vecchio marchio di Wind o a quello di Tre Italia, per il momento – almeno per il 2017 – non dovrà affrontare alcun lutto.

Fusione 3 – Wind. Le domande. Cosa cambia per i clienti?

 

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here