L’ex amministratore delegato di Wind, Maximo Ibarra è stato nominato nuovo ceo del gruppo KPN, nonostante voci di qualche settimana fa ipotizzassero un suo nuovo incarico presso Open Fiber, (ne abbiamo parlato in questo articolo). Ibarra subentrerà il prossimo anno a Eelco Blok che ha guidato l’azienda per 7 anni, lasciandola in un momento non proprio positivo e quindi nelle mani di Ibarra che avrà un compito non facile da portare avanti.

Maximo Ibarra KPN
Maximo Ibarra ha trovato lavoro. Dopo l’ addio a Wind Tre continuerà ad occuparsi di telefonia e telecomunicazioni. Ma in Olanda.

Uno dei primi fattori di perdita per la società è stata la concorrenza spietata dei più famosi servizi di messaggistica istantanea come WhatsApp che ha messo in serie difficoltà i margini dell’ azienda. Blok nel 2013 ha venduto la controllata tedesca E-Plus all’operatore spagnolo Telefonica per 5 miliardi di euro e una quota di partecipazione nella società spagnola.

Ibarra è stato amministratore delegato e direttore generale di Wind per 4 anni dal 2012 al 2016, nel novembre dello stesso anno diventa amministratore delegato della joint venture tra Veon LTD. e CK Hutchison per la fusione con Wind e 3 Italia dando vita al gruppo unico che conosciamo attualmente ovvero Wind-Tre. Poi lo scorso giugno, l’ AD venne sostituito in maniera tanto repentina da risultare ai più attenti sospetta. Secondo alcuni, i soci della joint venture non erano soddisfatti delle prestazioni della nuova Wind Tre nei primi mesi post-fusione.

Maximo Ibarra sembra molto ben visto nell’ambiente grazie proprio alla sua lunga esperienza da manager nelle telecomunicazioni. Infatti ha iniziato nel 1994 lavorando in Telecom Italia Mobile quindi in Omnitel Vodafone, successivamente ricoprendo vari ruoli tra direttore commerciale per l’Italia in Dhl International, in Fiat Auto, come VP Strategies and Business Development della Business Unit Servizi, e in Benetton Group, a Treviso, come VP Worldwide Marketing e Comunicazione.

Secondo gli analisti, Ibarra ha una lunga esperienza nel consumer anche se la vera sfida della telco olandese è quella di rilanciare il B2B, in forte calo.

Chi è e cosa fa KPN

KPN è una società olandese di telecomunicazioni. Dopo la spinoff di TPG la compagnia è ancora controllata dalla posta nazionale olandese. La compagnia ha sede a L’Aia. Dal 2004 è attiva nel mercato belga, tedesco e olandese. In quest’ultima è leader del mercato delle telecomunicazioni mobili. Nel mercato internet è proprietaria di XS4ALL, Planet Internet, Het Net e Freeler.

Nel 2004 KPN ha iniziato a offrire servizi televisivi in Olanda come parte di servizi multi-play. In Germania si trovava, fino al 1 ottobre 2014, con la società E-plus, il terzo operatore mobile del mercato tedesco.

La KPN è nata dalla scissione dell’amministrazione statale delle poste e telecomunicazioni olandesi PTT (Posterijen, Telegrafie en Telefonie) avvenuta nel 1986.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here