Non stanno a guardare gli operatori virtuali italiani e cercano di rispondere, al loro meglio, all’ondata di nuove offerte low cost. La guerra, innescata da Iliad, sta coinvolgendo direttamente il mercato degli operatori virtuali. Anche se, nella prima fase, gli operatori che hanno risposto alla rivoluzione tariffaria francese, sono stati gli MVNO fake. Ovvero i virtuali, posseduti dalle stesse compagnie, Ho e Kena che, per certi versi, rischiano di affossare ulteriormente un segmento che da sempre si muove dentro confini già molto angusti. Eppure, qualcosa di muove. Due virtuali, veri, indipendenti, hanno in queste ore lanciato due proposte molto interessanti. Facciamo quindi il punto delle offerte.

MVNO qualcosa di muove
Il mercato MVNO si smuove un po’ con due nuove offerte molto interessanti. Lycamobile e Optima cercano di attirare nuovi clienti con prezzi migliori di Ho, sulla stessa rete.

Aggressiva l’offerta Optima 20 Special che non prevede minuti illimitati ma consente comunque un utilizzo molto ampio dello smartphone. Ecco le caratteristiche di questa nuova offerta del virtuale Optima:

  • 1000 minuti verso tutti
  • 1000 minuti verso altri numeri Optima
  • 100 sms
  • 5 giga in 4G

prezzo speciale di 3,50 euro. Terminata la promozione iniziale, il prezzo di listino per questa offerta è di 4,90 euro, comunque interessante.

Ancora più ghiotta però la proposta di un altro virtuale, Lycamobile della quale abbiamo scritto poche ore fa. L’offerta di Lycamobile prevede a 6,90 euro, minuti illimitati, sms illimitati ed una scorpacciata di giga: ben 30.

Due offerte particolarmente aggressive perché confezionate da virtuali su rete Vodafone, vero plus dell’offerta di Ho Mobile che però dopo l’ultimo update perde un po’ di appeal. Ed entrambi i virtuali, finalmente, consentono l’accesso al 4G super veloce di Vodafone.

L’attuale offerta disponibile a brand Ho prevede oggi, al costo di 9,90 euro, minuti ed sms senza limiti e 50 giga di internet. Ho si è avvicinata di molto quindi alla soglia psicologica dei 10 euro, oltre la quale inizia a diventare più arduo parlare di low cost.

Un botta e risposta evidentemente innescato dai francesi di Iliad ma che finalmente inizia a coinvolgere in maniera più attiva anche le piccole compagnie virtuali. E come sempre, noi di UpGo.news resteremo vigili e attenti, in particolare nel raccontarvi le novità dai player più piccoli.

In chiusura vi invitiamo anche a leggere le nostre prove su strada della sim di Ho Mobile e della sim Optima. Nelle nostre recensioni esclusive qui su UpGo.news, cerchiamo di analizzare nel dettaglio pro e contro di ciascuna offerta.

Ma per non perdere le nostre notizie, iscrivetevi subito al nostro Canale Telegram.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here