Netflix VPN
Netflix VPN. Come vedere cataloghi esteri con l’ abbonamento Netflix Italia

Da quando è nata Netflix Italia, molti abbonati si sono chiesti come fare per accedere al catalogo estero.

Netflix Italia, infatti, propone un elenco di film, serie tv e programmi specifici per gli utenti italiani, diverso da il catalogo USA, UK, Francia etc.
Ogni nazione, quindi, ha un catalogo Netflix differente. Esistono show presenti nel Netflix americano che non è possibile vedere nella versione italiana. In molti cataloghi, ad esempio, è disponibile la serie The Walking Dead, mentre questa non è visibile da Netflix in Italia.

È POSSIBILE VEDERE IL CATALOGO NETFLIX ESTERO?

Con l’abbonamento a Netflix, è possible vedere solo il catalogo della nazione in cui si è presenti.
Questo perché Netflix ha siglato degli accordi diversi in ogni Paese: ad esempio, se in Italia una certa serie TV è stata comprata da Sky, non è possibile vederla su Netflix accedendo al catalogo USA. Per approfondire guarda anche il link Come Vedere Netflix con una VPN

Molti utenti hanno pensato di aggirare il sistema attraverso l’uso delle VPN.
La VPN, acronimo per Virtual Private Network, è una rete privata che, sfruttando la rete pubblica Internet, che crea una connessione virtuale tra voi e un server che può essere situato ovunque geograficamente. Detto in parole povere: con la VPN puoi usare un IP diverso da quello fornito dal tuo provider, anche estero.
Usando quindi la VPN potete collegarvi ad esempio a un server Usa in modo da ottenere un indirizzo IP Statunitense, e accedere quindi al catalogo Netflix USA.

La stessa cosa può servire al contrario: ad esempio se vivi in Francia e vuoi accedere al catalogo Netflix Italiano, potresti usare una VPN per guardare le tue serie preferite.

Ma in questo caso, dal momento che, come abbiamo detto ci sono questioni di diritti per particolari contenuti, serie Tv o film i cui diritti sono stati concessi territorialmente ad altre tv a pagamento, usare le VPN potrebbe diventare a tutti gli effetti pirateria.

È per questo che già da tempo Netflix ha dichiarato guerra alle VPN, oscurando il servizio quando rivela una sessione VPN.

Gli utenti si sono inizialmente arrabbiati molti, vedendo loro impedito l’accesso ai cataloghi esteri, e in particolar modo quello USA, che fa gola a molti.
Ma come spesso capita, fatta la regola, trovato l’inghippo, e i provider di servizi VPN hanno trovato il modo di implementare misure che potessero aggirare il blocco Netflix e passare facilmente ad altri IP.

Fioccano in rete i suggerimenti per le VPN più testate ed efficaci, e contemporaneamente Netflix continua ad alzare la guardia, in un rocambolesco rincorrersi di situazioni che ci ricorda certi inseguimenti alla Benny Hill.

Mentre Netflix rivendica la legalità della cessione diritti territoriale, e minaccia di riservare l’abbonamento applicando il geoblocking al Paese di emissione della carta di credito da cui proviene il pagamento dell’abbonamento, gli utenti più agguerriti rivendicano il diritto di accedere a tutto il catalogo Netflix, di usare le VPN per garantire la loro privacy, e cercano nuovi escamotage.

Il discorso ha assunto toni politici, con utenti che lamentano come la globalizzazione sia utilizzata sempre a danno degli utenti e mai a loro vantaggio.
Nel frattempo, l’uso delle VPN per sfruttare l’ampio catalogo mondiale di Netflix ha raggiunto stime importanti, basti pensare che nel 2015 quasi 54 milioni di persone hanno usato il sistema della VPN per accedere al catalogo estero di Netflix.
Insomma, non si tratta di qualche furbetto o ipertecnologici ingegneri informatici, ma di una vera e propria prassi che ha coinvolto milioni di utenti in tutto il mondo.

Come andrà a finire?

Tutte le notizie Netflix su UpGo.news

SHARE

Lascia un tuo commento