Home » Blog TV » Netflix nuovi prezzi 2024. Ecco gli aumenti in vista

Netflix nuovi prezzi 2024. Ecco gli aumenti in vista

Netflix tra poco potrebbe costare di più. A rivelarlo è Reuters secondo cui la piattaforma streaming tornerebbe a ritoccare verso l’alto i suoi prezzi dopo aver eliminato il piano base privo di pubblicità, probabilmente fino ad oggi quello più gettonato dagli utenti della piattaforma. Prima di parlarvi di questa notizia, vi ricordiamo che potete seguire UpGo sia su Telegram qui che da oggi su WhatsApp a questo link.

Grazie a Telegram e WhatsApp potete restare aggiornati sulle notizie del mondo digital come questa che vi stiamo riportando oggi. Quindi quali saranno i nuovi prezzi 2024 di Netflix? La prima operazione messa a punto dalla piattaforma è la sparizione del piano base, quello più economico senza pubblicità. Resta in piedi invece il piano base con pubblicità a 5,99 euro al mese. Sparizione del piano base senza pubblicità e rincari sui piani superiori, tutto per spingere il piano Netflix con pubblicità, secondo alcuni, quello su cui la piattaforma guadagna di più.

Insomma i piani d’abbonamento Netflix facevano eccessiva concorrenza interna al Piano base con pubblicità e dal 2024, sempre secondo le indiscrezioni di Reuters, chi vorrà spendere poco dovrà scegliere il piano infarcito di spot pubblicitari.

Erano già circolati rumors riguardo a possibili incrementi già nelle scorse settimane. Ora l’agenzia Reuters sembra confermare che manca poco ad una nuova stangata Netflix. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti.


Foto dell'autore
Fabrizio Giancaterini. Fondatore del blog UPGO.NEWS e attuale amministratore. Seo e content marketer si occupa di individuare ciò che può interessare i follower del canale. Si occupa quotidianamente dei rapporti con i partner, cercando di creare costantemente un filo diretto ed informale con le compagnie. Nel 2020 fonda anche UPGO.IT SRL, impresa digitale specializzata nella creazione di contenuti di valore per il web. Fabrizio Giancaterini su Facebook

Lascia un commento