Tiscali rinnova non solo il logo e la brand identity, ma punta soprattutto a migliorare l’ offerta del servizio di connessione veloce. Il business plan è chiaro: Tiscali punta in alto con la fibra versione wireless, partendo dalla tecnologia ftth trasformandola appunto in un’ innovativa WTFFT.

Tiscali rinnova la brand identity cambiando logo e colori e annuncia il suo rilancio come operatore leader lanciando la sua connessione ad alta velocità Fibra senza fili

Come spiega Riccardo Ruggero la strategia è quella di arrivare a coprire non solo le grandi città dove, sarebbe troppo arduo competere contro i big player, ma raggiungere le aree che la concorrenza non ha ancora battuto utilizzando la banda lagra sotto rete LTE e 4G+. Altro motivo per cui questa strategia non sarà applicata alle grandi città è perchè Tiscali realizzerà il suo progetto in una joint venture con Fastweb, che appunto è impegnata nella diffusione della fibra ottica e della futura connessione 5G come abbia già raccontato in questo post.

Quindi Fastweb e Open Fiber saranno i partner con cui Tiscali realizzerà il suo obbiettivo, cioè garantire il 4G+ e la fibra senza fili al 50% delle famiglie italiane entro il 2018. Impresa non da poco se si pensa che attualmente Tiscali offre la sua connessione WFTTH a solo 15 mila dei suoi 700mila clienti, garantendo oggi una navigazione fino a100 Mb/s.

I 40 milioni di euro investiti in questo progetto porteranno a controllare direttamente le 160 antenne attualmente installate che arriveranno a 500 entro la fine del 2017. Operazione che appunto colmerà il gap attuale che i piccoli centri hanno nei confronti di quelli più grandi, puntando non solo alle abitazioni ma anche alle piccole e medio aziende e alle municipalizzate che in quelle aree operano. La strategia è quindi quella di intercettare tutti i clienti che attualmente dispongono della connessione ADSL con Tim, Vodafone e Infostrada e sostituirla con una almeno 10 volte più veloce.

Tiscali come altri operatori offriva i suoi servizi di connessione pagando un affitto, il famoso ultimo miglio dovuto a Telecom Italia. La nuova connessione fibra wireless permetterà alla telco sarda di risparmiare notevolmente in quanto proprietaria della nuova infrastruttura. Obiettivo quindi realizzabile visto che il recente accordo con Swisscom (Fastweb) prevede la cessione da parte di Tiscali della divisione business, mentre le partership con Open fiber da un lato e Fastweb dall’ altro le permetteranno di espandersi notevolmente sul territorio nazionale.

Altra novità introdotta dall’ A.D. Ruggero consiste nel fornire con Tiscali servizi a valore aggiunto come la visione delle piattaforme streaming: Netflix e gli altri principali OTT potranno essere inclusi nei pacchetti che gli utenti sottoscriveranno sul nuovo portale Tiscali: www.tiscali.it

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here