Buongiorno a tutti e bentrovati. Oggi recensirò una serie molto apprezzata e seguita, una delle più interessanti uscite dell’anno, benché non particolarmente pubblicizzata: parliamo di Ozark.

Ozark recensione Netflix
Ozark. Giovanni Garassino recensisce la serie del momento della piattaforma Netflix.

La storia racconta di Marty Byrde (Jason Bateman, anche regista della serie), consulente finanziario in un fondo di investimenti indipendente, fondato insieme all’amico Bruce. I due conducono due vite tranquille e normali, però il loro business è basato sul riciclaggio di denaro sporco di un boss del cartello della droga.

Per riparare ai torti contro il boss e salvarsi la vita, Marty ha la brillante idea di dire al boss che è in grado di mettere in piedi un riciclaggio ancora più grande e vantaggioso, così prende moglie (Laura Linney) e figli e da Chicago si trasferisce sul Lago Ozark in Missouri.

Leggendo poche righe di trama pare scontato e immediato un paragone con Breaking Bad, che però sarebbe il modo sbagliato di iniziare una recensione, come pure si può sentire la somiglianza con alcune parti di Narcos.

La serie è debitrice ed è frutto di questa onda di serie tv ispirate al mondo della criminalità, che viene affrontato in modo sempre più serio, come ad esempio in questo caso in ambito quasi economico.

Un tempo la malavita era rappresentata sempre in modo standard e stereotipato, ma oggi dopo diverse tentativi ben riusciti, il mondo del cinema e delle serie tv si sta usando la lente di ingrandimento per analizzare anche cosa sta intorno a questi mondi. Non solo pistole e omicidi, ma anche contabili e lavanderie.

Allora però perché guardare Ozark? In primis perchè è un bellissimo thriller: fotografia fredda e cupa, tensione, morti a gogo e criminalità.

Ma è anche la più classica delle tragedie dell’uomo comune: Marty rispecchia, infatti, l’uomo medio frustrato per eccellenza.

Il coinvolgimento nel narcotraffico viene presentato nella serie come una cosa quasi naturale, facendo cosi fondere la banalità della vita di tutti i giorni, con la straordinarietà di queste situazioni. Per concludere la prova di Jason Bateman sia da regista che da attore è davvero ottima.

In più questo ci dimostra come Netflix continui ad attirare sempre di più dei grandi nomi dell’industria cinematografica, per alzare continuamente l’asticella della qualità delle sue produzioni. Con questo è davvero tutto per il mese di Agosto! Da me dalla redazione di Upgonews i più sinceri auguri per un mese di relax e tanto divertimento, tra spiaggia e Netflix. Leggi tutte le notizie del nostro Netflix magazine.