Come da noi annunciato circa un anno fa in questo post, è arrivato per Fastweb Mobile il momento di cambiare le sim dei propri clienti. Il passaggio tecnologico da ESP a Full Mvno consentirà al gestore di utilizzare una o più reti mobili italiane, scegliendo di volta in volta quella più conveniente. Gli attuali clienti però dovranno sostituire le sim sul telefonino, operazione che avverrà a partire dal prossimo gennaio.

Fastweb Mobile su Rete Tim
Fastweb Mobile rilancia sul mobile e passa le sue nuove sim alla rete Tim. Il gestore, dopo le difficoltà degli scorsi mesi, continua a puntare sul mercato internet mobile.

Ulteriore segno dei raffreddamenti nei rapporti con H3G con la quale Fastweb vanta (anzi, vantava) una partnership industriale storica. Nei mesi scorsi sono state proprio 3 e Wind a far saltare a Fastweb l’ affare d’ oro per entrare nel mercato mobile con una rete proprietaria. A seguito della fusione tra i due gestori minori infatti, l’ UE ha obbligato la cessione di parte delle frequenze e delle antenne per far entrare una nuova compagnia e mantenere lo schema a quattro nel mercato italiano. Fastweb ha allora bussato alle porte della nuova joint venture che però ha preferito cedere il tesoretto a Free Mobile, che sbarcherà quindi presto in Italia con una nuova rete proprietaria, in gran parte ereditata dalle antenne “superflue” della 3, quando l’ integrazione con Wind sarà finita.

In casa Fastweb pare non l’ abbiano presa bene ma la proprietà svizzera della compagnia ha in questi giorni comunque deciso di rilanciare il comparto mobile in una versione virtuale (i cosiddetti MVNO, gestori a tutti gli effetti ma in roaming perenne con una compagnia proprietaria di rete).

Il nuovo “affitto” della rete TIM, permetterà a Fastweb di proporre offerte ancora più aggressive e di perfezionare l’ integrazione commerciale con la sua rete fissa (in questo caso di proprietà) e con le reti ad alta velocità di nuova generazione.

Una volta sostituita questa prima generazione di sim Fastweb potrà in futuro cambiare nuovamente network e partner senza ripetere la laboriosa operazione, acquisendo di conseguenza la piena indipendenza operativa anche nel ghiotto mercato mobile italiano.

La stessa dirigenza svizzera della compagnia ha finora definito ininfluente il ruolo svolto da Fastweb nel mobile fino ad ora. Segno evidente che in futuro si vorrà giocare sul serio, sia sul fronte dei servizi offerte che dell’ economicità tariffaria.

1 commento

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here