Siti NCC a Roma
Le migliori risorse per prenotare e ricevere preventivi da smartphone, per NCC e Taxi a Roma. Ecco i servizi consigliati.

Uber ha fatto scuola nei servizi dedicati a chi si sposta in giro per la città utilizzando il noleggio con conducente, un’alternativa valida al classico taxi. Tra NCC e Taxi sono innumerevoli i servizi online per risparmiare nel trasporto privato. Perché non esiste solamente Uber. Oltre l’app made in San Francisco, ci sono app e siti web che vi permettono di prenotare un taxi o un ncc a Roma e in tutta Italia con un semplice click. Di seguito ne vediamo alcuni tra i più utilizzati. Si tratta di servizi tutti molto comodi e semplici da utilizzare. Un elenco nel quale ovviamente abbiamo inserito anche sua maestà Uber.

UpAuto.it

UpAuto.it

UpAuto.it è il sito per prenotare NCC a Roma e richiedere preventivi al miglior prezzo. Grazie a questo nuovo sito web è possibile ricevere in pochi secondi la richiamata di uno dei tanti autisti del servizio capitolino NCC per un’ offerta dettagliata e personalizzata. Il sito web può essere comodamente utilizzato da telefonino ed è completato da un’ assistenza via Facebook Messenger con un chat-bot. Molto utile, facile da usare e interessante, sopratutto per chi non ha installato sul proprio smartphone un’app dedicata. VAL SITO E PRENOTA SUBITO UN NCC A ROMA >>

Prenota NCC a Roma

Uber

Applicazione Uber per smartphone

Uber offre un servizio di noleggio con conducente. Per utilizzare il servizio è però in questo caso indispensabile effettuare il download dell’applicazione, disponibile per Android e per dispositivi Apple. Tramite la app è possibile prenotare la propria corsa, calcolare il percorso e il costo della corsa, il tutto attraverso il pagamento con carta di credito o PayPal.

Tariffa Migliore Oggi

Altro servizio di Uber si chiama UberPop che consente di ottenere passaggi tra auto di privati che si sono registrati e proposti sulla app, al momento questa opzione non è disponibile in Italia perchè ritenuta illegale.

Con Uber è anche possibile diventare autista e per farlo basta possedere un’auto che sia in buone condizioni generali. E ovviamente uno smartphone con la app ufficiale Uber Driver. È possibile scegliere tra due tipologie di autisti: autista UberPop, ossia privati con la propria auto e senza una licenza specifica e Uberblack: si tratta di professionisti con licenza per Noleggio con conducente (NCC). Questo in linea generale perché come detto, a Roma e in tutta Italia, al momento, non è possibile usufruire di UberPop.

Una volta effettuata la registrazione è possibile iniziare a guadagnare da subito, offrendo passaggi con la propria auto.

Il servizio spesso consente di risparmiare anche fino al 30% sui costo della corsa rispetto al classico taxi, ma i costi dipendono ovviamente dal tragitto che si intraprende.

Prenota NCC a Roma

IT Taxi

IT TAXI app

Con il servizio tramite app IT Taxi è possibile prenotare un taxi con un semplice click tramite il proprio smartphone. Disponibili oltre 100000 taxi distribuiti su tutto il territorio nazionale.

La particolarità di questa app è che è stata sviluppata dall’URI (Unione Radiotaxi Italia). È gratuita sia per iOS e Android. Il servizio è disponibile anche in lingua inglese e tedesco. La copertura raggiunge ad oggi diversi capoluoghi di provincia italiani e sono in costante aggiornamento.

Per utilizzare il servizio occorre come sempre registrarsi lasciando tutti i dati richiesti e fornire il consenso alla geolocalizzazione. A questo punto la app individuerà la vostra posizione inviando la richiesta di prenotazione direttamente alla centrale Radiotaxi.

È possibile consultare in tempo reale lo stato della richiesta e vedere sulla mappa la posizione del proprio taxi in arrivo.

Similmente a Uber, è possibile scegliere la tipologia della vettura. Inoltre è possibile salvare tra i preferiti gli indirizzi dei percorsi, consultare in tempo reale la propria richiesta e conoscere la posizione del taxi sulla mappa. E’ possibile in questo caso pagare con account Paypal.

Il servizio è disponibile in moltissime città tra cui Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna, Napoli, Palermo e molte altre città come Bari, Bergamo, Bolzano, Brescia, Catania, Como, Cervia, Ferrara, Fiumicino, Forlì, L’Aquila, Merano, Modena e Capri, Monza, Parma, Perugia, Pescara, Ravenna, Riccione, Rimini, Ronchi dei Legionari, Taranto, Trento, Trieste, Udine, Teramo, e in altri comuni minori.

App Taxi

App Taxi

Anche App Taxi è un’applicazione gratuita sia per iOS che per Android e consente di prenotare facilmente e velocemente una corsa in taxi con pochi click. Imprescindibile anche in questo caso la funzione di gelocalizzazione che permette di individuare la posizione e cercare i taxi più vicini.

AppTaxi permette di consultare le prenotazioni in ordine cronologico, salvare la corsa tra i preferiti e ripeterla tutte le volte che si vuole, senza doverla inserire manualmente ogni volta.

ll servizio è attualmente attivo in diverse città italiane tra cui Milano, Roma, Cagliari, Bologna, Siena, Firenze, Arezzo, Modena, Venezia, Mestre, Rovigo, Lignano, Vicenza, Verona, Padova e Treviso.

I metodi di pagamento accettati sono carta di credito, bancomat ma anche in contanti, direttamente all’autista.

Le Tariffe Taxi verso Fiumicino e Ciampino

Le tariffe dei taxi variano a seconda del percorso ma anche di eventuali soste che si effettuano durante il tragitto ma in genere, per i due aeroporti romani, si parte da una tariffa fissa di partenza.

  • La quota fissa di partenza nei giorni feriali (dalle ore 6:00 alle ore 22:00) è pari a 3,00 euro;
  • quota fissa di partenza nei giorni festivi (dalle ore 6:00 alle ore 22:00) è pari a 4,50 euro;
  • quota fissa di partenza notturna (dalle ore 22:00 alle ore 6:00) è pari a 6,50 euro.

È previsto uno scatto a tempo applicabile per velocità inferiore a 20 km/h, il costo è di 27,00 euro all’ora.

Le differenze tra NCC e Taxi

Prenota NCC a Roma

Abbiamo parlato in questo articolo di Taxi e di NCC. Le due cose potrebbero sembrare uguali ma in realtà di tratta di servizi caratterizzati da differenze che è bene distinguere.

Il servizio NCC o noleggio con conducente è simile al taxi ma ne è anche una valida alternativa. Il taxi è ben riconoscibile con un colore unico e un logo riconducibile alla società di radiotaxi, numero di autorizzazione e molte altre informazioni, con l’NCC il colore e il modello della vettura viene deciso dal titolare dell’impresa in base alle richieste dei vari clienti.

Le auto da noleggio con conducente, non riportano modifiche significative, se non per il contrassegno con la scritta noleggio con conducente NCC e numero dell’autorizzazione applicato all’interno del parabrezza.

Il servizio taxi il più delle volte viene utilizzato per scopi più o meno uguali ossia percorsi cittadini più o meni brevi spesso da e verso gli aeroporti oppure stazioni dei treni. Il taxi è possibile utilizzarlo anche trovandosi già per strada, al momento, il noleggio con conducente invece va prenotato prima, va calcolato il percorso, la tariffa e la scelta del conducente e la vettura.

Il noleggio con conducente viene spesso utilizzato per corse anche extraurbane, per aeroporti, servizi di lavoro e in ogni caso spesso su più lunghe percorrenze. Si può scegliere la tipologia di vettura come auto, minivan e autobus.

Il noleggio con conducente ed il taxi hanno le stesse agevolazioni legate alla circolazione stradale, possono percorrere corsie preferenziali e zone traffico limitato (ZTL), possono circolare anche nei giorni di blocco del traffico, privilegi comunque vincolati agli orari di servizio.

I problemi legali di Uber in Italia

Uber in Italia è ancora funzionante ma con delle limitazioni, limitazioni che sono scaturite all’indomani del famoso sciopero dei tassisti che in prima istanza provocarono il blocco del servizio da noi, in seguito con il ricorso effettuato da Uber il servizio è stato ripristinato ma l’opzione Uberpop, che consente l’utilizzo di passaggio tra privati senza alcuna licenza specifica, è stata ritenuta illegale per concorrenza sleale nei confronti dei tassisti tradizionali.

La questione legale e concorrenziale di Uber però rimane tutt’ora controversa, infatti il tribunale di Roma decise di attuare la decisione del Parlamento di sospendere per tutto il 2017 alcune norme della legge sui taxi e sul noleggio con autista, con un emendamento firmato dalla senatrice del PD Linda Lanzillotta e inserito nel cosiddetto decreto milleproroghe, sul quale avevano protestato duramente i tassisti.

Attualmente la questione legale o illegale di Uber in Italia rimane sospeso, al momento non si conoscono molte altre notizie per questo inizio 2018 quindi la questione rimane in sospeso in attesa di altre decisioni e modifiche, per quanto riguarda invece Uberpop, è ormai vietato non solo in Italia ma anche in Francia e altri paesi europei.

Post realizzato in collaborazione con UpAuto.it

SHARE

Lascia un commento

avatar