Fusione ormai avvenuta tra i due big della telefonia Wind e H3G. Ora è il momento di unificare le reti. E si inizierà con il roaming nazionale Wind per i clienti di 3Italia. In questo post cerchiamo di fare chiarezza, spiegandovi tutto ciò che riguarda il nuovo roaming nazionale.

3 roaming nazionale su Wind
Come funziona, come si attiva, quanto costa e quanto durerà il roaming nazionale su Wind da parte dei clienti di 3 Italia. Il nostro speciale con la risposta a tutte le domande frequenti sulla questione roaming nazionale Wind

3 ha comunicato, a seguito della fusione, l’ attivazione del nuovo roaming nazionale con Wind, esteso gradualmente a tutte le zone d’ Italia e per tutti i clienti del gestore H3G. Un passaggio indispensabile al completamento della fusione tra Wind e 3 Italia, che ormai formano un unico gestore nazionale, primo per numero di clienti nel comparto mobile.

Il roaming nazionale è un passaggio fondamentale per la nascita della rete unica Wind-Tre.

E questo nuovo roaming, che sostituisce e migliora il servizio finora reso da Tim nelle zone non coperte dal segnale H3G, è un primo beneficio per i clienti, a seguito della lunga e complicata fusione. Vediamo, in questo completo e aggiornato speciale di UpGo.news, come funziona e come si attiva il roaming di Wind per i clienti di 3.

Come si attiva il roaming Wind per i clienti 3 Italia?

Il roaming offerto da Wind ai clienti di 3 Italia sarà completamente gratuito. Per usarlo a pieno, a partire dai primi di maggio, è necessario però attivare il “Roaming Dati” nelle impostazioni del proprio smartphone. Generalmente la funzione è disponibile dal menù “Impostazioni Rete” e “Altre Reti”. Nonostante si sia in roaming, non sarà addebitato alcun costo. Chiamate, sms e connessioni internet sotto rete Wind sono assolutamente gratuite. I clienti 3 Italia hanno imparato a disattivare la funzione “Roaming” proprio perché abituati al roaming con TIM che fino a maggio, è stato e resterà a pagamento per quanto riguarda le connessioni alla rete.

Leggi anche Copertura Wind Tre

Gli utenti 3 possono usare Wind anche in 3G e in 4G?

Gli utenti 3 Italia in roaming sulla rete Wind potranno gradualmente sfruttare anche la copertura 3G e 4G del gestore arancione, con le stesse priorità di accesso dei clienti Wind nativi. Si tratta della più importante novità a seguito della fusione. Gli utenti 3 Italia godranno quindi di una copertura decisamente più capillare e della possibilità di connettersi ad internet, senza costi aggiuntivi, grazie alla buona diffusione della rete Wind (identificata dal codice rete 222-88). Wind offre ovviamente una copertura migliore rispetto a quella di 3 Italia e questo è dovuto principalmente a due fattori: 1) l’ arrivo precedente sul mercato, in anni nei quali installare nuove BTS era decisamente più semplice 2) La licenza per i servizi GSM. Il cosiddetto 2G, che seppur non molto funzionale per le connessioni internet, è il modo tecnicamente più semplice per coprire rapidamente un territorio. Tanto che da anni, Wind, si è resa indipendente da accordi di roaming per offrire i propri servizi. 3, con i soli 3G e 4G e senza il matrimonio con Wind, sarebbe ancora lontana da questo traguardo.

Sarà possibile continuare ad utilizzare la rete TIM?

Sì. Almeno per qualche mese. Il roaming TIM resterà attivo per i clienti di 3 Italia fino ad agosto 2017. Poi Wind Tre utilizzerà solo la copertura delle proprie reti mobili. L’ accordo di 3 Italia con l’ ex monopolista cessa dopo anni di collaborazione. Il roaming Tim è attivo sulle sim 3 Italia fin dal lancio della compagnia telefonica. Il roaming però era disponibile solo su tecnologia 2G. Mentre chiamate ed sms erano tariffati come da proprio piano telefonico, per le connessioni internet è sempre stato addebitato un costo extra. Per questo i clienti 3 Italia hanno sempre imparato a disabilitare il “Roaming Dati”. In tempi più recenti, alcune tariffe e opzioni, prevedevano quantitativi di dati gratuiti, in roaming GPRS con Tim. Entro agosto comunque, i clienti 3 Italia faranno uso del solo roaming della sorella Wind.

Gli utenti Wind andranno in roaming su 3 Italia?

Quando gli utenti Wind potranno andare in roaming sulla rete Wind?

I clienti Wind non possono andare in roaming sulla rete di 3 Italia. Nel processo di fusione e unificazione del network Wind Tre, è prevista la riconversione delle antenne 3 verso il codice rete unico 222-88, ovvero quello di Wind. Significa che piano piano, anche i clienti Wind godranno di maggiore copertura. Ma diretta e non attraverso il roaming.

La rete mobile di 3 Italia, così come la conosciamo sarà pian piano dismessa e le antenne ereditate da Wind. Quindi, nei luoghi dove 3 ha campo e Wind no, presto vedremo il segnale unico di Wind. Non tutte le antenne 3 saranno ereditate dalla sorella Wind. In particolare nei grandi centri urbani, le antenne saranno cedute a Free Mobile, in qualità di nuovo operatore entrante, come previsto dagli accordi stipulati davanti la Commissione Europea.

Diciamo che i clienti di Wind dovranno aspettare un po’ di più per vedere i benefici della fusione. Ma arriveranno anche per loro. I lavori di riprogrammazione delle due reti sono già in corso soprattutto perché quelli di Free Mobile hanno fretta di ricevere la loro “eredità” da 3, e partire con l’ offerta commerciale.

Quanto costa il roaming nazionale con Wind?

Lo abbiamo già detto ma è meglio ribadirlo. Il roaming con Wind, non avrà alcun costo per i clienti di 3 Italia. Questo perché la joint venture ha necessità di dismettere parte della rete 3 e riconvertire l’ altra parte. I clienti 3 Italia, senza roaming Wind, si ritroverebbero improvvisamente senza copertura. Da qui ai prossimi mesi quindi, il gestore 3 si ritroverà formalmente sempre più dipendente dal network arancione.

Si tratta di un passaggio puramente tecnico. Il servizio offerto sotto il brand 3 Italia, se tutto sarà fatto a dovere, avrà un miglioramento oggettivo. Dell’ upgrade, come comunicato ufficialmente da Wind Tre spa si occuperanno i cinesi di ZTE.

Il roaming non costerà nulla. Anche se va specificato, che in seguito al miglioramento del servizio e della copertura, la joint venture potrebbe avere l’ intenzione di migliorare l’ ARPU clienti. Tradotto, significa rimodulare le offerte più economiche. I clienti 3 Italia con alcune offerte All In hanno già ricevuto nei giorni scorsi un messaggio indicante una pesante rimodulazione, proprio a seguito dell’ apertura del roaming con Wind.

Un netto miglioramento della copertura avvicina la qualità del servizio Wind Tre a quello dei big Tim e Vodafone. Ed è probabile che assisteremo in qualche modo ad un allineamento ai loro prezzi. Bisogna vedere con quali modalità e in che tempi. Ma è bene ricordare che lo scopo della joint venture era anche limitare la guerra dei prezzi che stava appesantendo i conti dei gestori. In tutti i modi, qui su UpGo.news continueremo a raccontarvi tutti i passaggi di questo complicato e lungo processo. Restate sintonizzati.