Quando si parla di Samsung in questo periodo molti pensano al brutto caso “Galaxy Note 7” che ha focalizzato l’attenzione non solo di coloro che di solito sono attenti al mondo tecnologico ma anche di chi non ha particolare interesse per l’ universo smartphone e hi-tech. Oppure pensano ai blasonati Galaxy S7 Galaxy S7 Edge e al nuovo S8, il top gamma che vedremo sul mercato tra qualche mese.

Prima del lancio ufficiale, arrivano dalla Corea i prezzi dei nuovi modelli di fascia media Samsung.

Tuttavia, la gamma Galaxy A di quest’anno non deve essere sottovalutata perché sono stati fatti dei notevoli passi in avanti rispetto alla generazione ancora in vendita. Questi smartphone saranno presentati il prossimo 5 gennaio ma i prezzi per il mercato asiatico sono già trapelati: il Galaxy A5 2017 dovrebbe costare 1.699 RM (circa 360 euro), mentre per il Galaxy A7 si parla di 1.899 RM (circa 400 euro).

La società coreana renderà Samsung Galaxy A5 (2017) e A7 (2017) disponibili al preordine a cominciare dal 6 gennaio, anche se ovviamente per l’Italia ci sarà da attendere qualche settimana in più.

Inoltre, quasi sicuramente i prezzi in Italia saranno leggermente più elevati di quelli destinati al mercato coreano. Sappiamo benissimo come nel giro di poche settimane dal lancio ufficiale i prezzi online scendano abbastanza rapidamente ma,  se consideriamo il prezzo di lancio del Galaxy A5 2016 è lecito prevedere un prezzo superiore a quelli imposti per la Corea.


Le specifiche tecniche dei Samsung Galaxy A5 (2017) e A7 (2017) sono, infatti, decisamente superiori a quelle dell’attuale generazione. Ricordiamo, ad esempio, che il Galaxy A7 2017 dovrebbe adottare un display da 5,7″ con risoluzione full HD Super AMOLED, un processore Exynos 7880, 3 GB di memoria RAM, 32 o 64 GB di memoria interna espandibili.

Su entrambi gli smartphone ci sarà una maggiore attenzione alla qualità della fotocamera e per entrambi dovrebbe essere disponibile la connettività USB Type-C, un lettore di impronte digitali (che ormai non può mancare su uno smartphone di fascia media) e la certificazione IP68 per la resistenza all’acqua.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here