Sky TV in questo momento è senza Serie A. Il colosso spagnolo Mediapro ha raggiunto a sorpresa l’accordo con la Lega Calcio per i diritti di trasmissione delle partite del massimo campionato italiano per il triennio 2018/2021.

Calcio in tv diritti
Calcio in tv. Sky e Premium senza Seria A. Tutti i diritti a Mediapro. La società lancerà un nuovo canale per il mercato italiano. Ecco come cambierà la pay tv italiana.

Restano quindi a bocca asciutta le due principali TV a pagamento italiane. Situazione in teoria ancora più critica per Mediaset Premium che dal prossimo anno non potrà nemmeno trasmettere la Champions League, in mano a Sky.

Ma dopo questo esito a sorpresa la trattativa per vedere il calcio in tv proseguirà entrando probabilmente nella sua fase più calda. L’intenzione Mediapro è infatti quella costruire un nuovo canale tv interamente dedicato al calcio.

Ma per la sua diffusione gli spagnoli si affideranno a piattaforme già esistenti sul mercato italiano. Il progetto quindi è quello di rivendere la nuova rete tv a Sky e Mediaset che si occuperanno di diffonderla ai propri abbonati.

Non è quindi detto che Sky e Premium perdano definitivamente la possibilità di far vedere le partite della Serie A. Anzi, allo stato attuale è piuttosto probabile che Mediapro diventerà principale fornitore di contenuti per entrambe le emittenti a pagamento. Ma si tratta comunque di una rivoluzione epocale.

Potrebbe quindi prendere sostanza il progetto di un Lega Calcio Channel. Una tv nuova, tutta dedicata alla Seria A, rivenduta alle varie piattaforme. A Sky, magari come canale opzionale, a Mediaset Premium ma anche a Tim con la sua TimVision e alle altre compagnie interessate. Sul podio dei possibili acquirenti, le telco Vodafone, Wind Tre e Fastweb.

Insomma, nessuno avrà l’ esclusiva. Mediapro con la sua nuova rete televisiva sarà libera di andare sulla piattaforma di chiunque, a patto di ricevere un lauto affitto. Visto quanto sono stati pagati i diritti totali ed esclusivi delle partite: 1 miliardo, 50 milioni e mille euro a stagione, 220 milioni in più di quanto offerto dalle pay tv italiane.

Leggi: Tutti i nuovi canali tv di quest’anno.

Seria A, tutta sul nuovo canale televisivo Mediapro. Sky protesta. Mediaset gongola

L’ offerta di Sky si vede improvvisamente impoverita di quella che è la fondamentale killer application della pay tv: la Serie A. E infatti il broadcaster ha reagito malissimo alla notizia Mediapro, inviando una diffida alla Lega Calcio.

Leggi: come vedere le partite di Serie A su TimVision

Secondo l’ emittente, l’ acquisizione di Mediapro, effetto di un’ offerta più sostanziosa, sarebbe illegittima. Mediapro infatti non si qualificherebbe come intermediario indipendente ma avrebbe l’ intenzione di agire come vera e propria emittente televisiva, tanto che sta già lavorando sul mercato per acquisire inserzioni pubblicitarie.

Il bando della Lega vieta infatti ad una singola emittente di concentrare su di sé tutti i diritti della Serie A. Una protesta quella di Sky alla la Lega ha indirettamente già risposto picche.

Gongola invece Mediaset che per la sua Premium aveva già ipotizzato un futuro da semplice distributore. Costi di realizzazione e redazioni sportive a Mediapro, mentre Premium cercherà solamente un accordo per la trasmissione dell’ ormai discusso nuovo canale. Al Biscione, stando alle voci di corridoio, non poteva andare meglio.

E che fine farà la redazione di Sky Sport? Senza i diritti sul calcio italiano, lo staff calcistico di Sky si potrebbe vedere drasticamente ridimensionato.

SHARE

Lascia un tuo commento