C’era una volta Snapchat, il social network tutto simpaticherello, colorato, quello dove si possono ritoccare foto e video con faccine, disegnini, suoni di ogni tipo diventando tutti un pò delle caricature, quello delle brevi clip che scompaiono dopo poco tempo. Ebbene da tempo se ne sente parlare sempre meno. In effetti sin dal suo iniziale boom, Snapchat lasciava non poche perplessità su una durata a lungo termine anche perchè con il sempre crescente successo di utilizzo di Facebook, c’è spazio per ben pochi competitor, con tutta la simpatia che possono suscitare.

Snapchat conti deludenti
Il futuro di Snapchat è a rischio. La pubblicità sul social non convince gli investitori e la crescita degli utenti è ferma.

Attenzione però, Snapchat esiste ancora ma se avete notato non se ne sente parlare più tanto e anche dal punto di visto di crescita e ricavi le cose stanno andando maluccio con fatturato in negativo. Gli utenti che utilizzano il servizio risultano essere sempre di meno.

La società che gestisce la famosa app è effettivamente in forte perdita ancora più preoccupante se confrontata con lo stesso periodo dello scorso anno. E’ difficile ipotizzare di questo passo una continuazione del progetto almeno che non si corra ai ripari con l’aggiunta di novità accattivanti e diverse.

Sul fronte utenti come dicevamo le cose non vanno meglio, i numeri sono comunque molto alti ma non si registra una crescita. Snapchat ha comunque potenzialità secondo gli analisti e continua a risultare un’ app social network molto appetibile tra i più giovani.

La pubblicità con Snapchat non decolla

A poco sono servite almeno finora le innovazioni aggiunte alla app, tra cui una mappa per vedere dove sono gli amici e un motore di ricerca interno. Nonostante siano stati anche potenziati gli strumenti per l’advertising, con opzioni più sofisticate per gli inserzionisti, Snapchat soffre ancora molto un mercato dominato da Facebook e Google.

Anche se sulla questione spietata concorrenza il ceo Evan Spiegel ha sempre preso le distanze, rimarcando comunque grandi numeri proprio in un mercato cosi difficile e fortemente competitivo, focalizzando la sua creatura sul target giovani e giovanissimi. Insomma, dai piani alti si prova a sottolineare che l’ universo Snapchat sia molto diverso da Facebook e Twitter.

LEGGI ANCHE: Facebook, la grandezza ottimale delle immagini

Facebook cosi come Twitter ma volendo anche Google plus sono strutturati per fare in modo che gli utenti condividano di tutto e che stiano per parecchie ore mentre il sistema Snapchat è veloce, immediato e volutamente aleatorio: ciò che si registra scompare dopo poco tempo.

Voi cosa ne pensate di Snapchat? Quali novità vi attendete da questo social network?

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here