8 maggio 2017. Giornata nera per TIM linea fissa. In tutta Italia si stanno registrando pesanti disservizi sulle reti ADSL e Fibra del gestore Telecom Italia. In particolare, l’ interruzione dei servizi internet colpisce la Sicilia. L’ isola non riesce, già dalle prime ore della mattina, a connettersi ad internet.

Tim down 8 maggio 2017
TIM. Problemi sulla rete fissa, ADSL e Fibra per moltissimi utenti. Per ore tutta la Sicilia isolata.

Come sempre in questi casi, le segnalazioni partono rapide direttamente dagli utenti, attraverso i social network Facebook e Twitter. #TIMdown è in queste ore molto seguito da tutti i clienti del gestore.

Il disservizio sarebbe legato a seri problemi tecnici della compagnia. Nelle aree geografiche interessate non si registrano altri offline dei principali competitor. La situazione si è aggravata attorno alle 11 del mattino quando anche il numero di assistenza 187 è andato fuori servizio.

Probabile che il call center non abbia retto alla mole di richieste di supporto. Al momento il problema sembra esteso ma comunque non totale. Sono molte le utenze TIM linea fissa che non registrano problemi. Il peggior focolaio di disservizi è in Sicilia. Sull’ isola sembra impossibilitato a connettersi l’ intero parco clienti dell’ operatore.

Nel pomeriggio alcuni nostri follower ci comunicano un TIM down anche per quanto concerne le connessioni di rete mobile.

Come contattare TIM per segnalare i disservizi

In questo momento di congestione di richieste di supporto, il nostro consiglio è quello di contattare l’ operatore TIM attraverso i canali social, utilizzando i due hashtag dedicati #TIMFIsso e #TIMMobile.

In tutti i modi ribadiamo che si tratta di un problema esteso ed evidentemente di non facile risoluzione. I tecnici del gestore hanno note le cause del problema e stanno lavorando per una rapida risoluzione.

Si tratta ad oggi del più grave disservizio sulle reti TIM da inizio anno. Speriamo che i tecnici riescano a riattivare tutte le linee al momento offline. Vi aggiorneremo ancora qui su UpGo.news e sulla nostra pagina ufficiale Facebook.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here