Agcom (l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) accusa Tim: l’azienda avrebbe violato la privacy di 2 milioni di utenti. Il Garante conferma e scatta la multa. Fino a un milione di euro per telemarketing illecito.

TIM violazione della privacy
TIM e il difficile rapporto con call center e telemarketing. Il Garante interviene un’ altra volta.

Purtroppo, non è una storia nuova: chi di noi, ormai, non riceve anche più volte al giorno chiamate che iniziano con: “Salve, la contattiamo per proporle un’offerta imperdibile”. Non ci sono più vicoli di orari, né di educazione; spesso gli operatori che ci tampinano sono insistenti fino a diventare aggressivi e i tentativi di truffa sono dietro l’angolo.

Dalle forniture per le utenze di casa, alle bottiglie di pregiato olio italiano, ci raggiungono su telefono fisso, così come da mobile. E l’unica via di scampo è annotarsi accuratamente i numeri di call center commerciali e, nel caso, non rispondere alla chiamata.

Fra tutte, sono proprio le compagnie telefoniche che puntano tutto su questa metodologia di vendita, capillare, certo, ma anche invadente. Tim e Vodafone in testa che arrivano a propinarci le loro offerte anche più volte nello stesso giorno, attraverso la scusa dei call center esterni. Ci eravamo giusto abituati all’idea di mandare in soffitta il marchio Telecom per parlare solo con Tim, che nel marzo dello scorso anno, sempre Agcom accusa l’ex società di telecomunicazioni di non concedere la possibilità ad un utente di parlare con gli operatori preposti al servizio di assistenza, dirottandoli, invece, sempre su un risponditore automatico: la sanzione, in questo caso è di 360 mila euro.

Passano pochi mesi e siamo ad agosto: Tim affida ad una società di telemarketing, la Sentel, il proprio database utenti (un enorme file dove sono contenute tutte le nostre informazioni ritenute interessanti a livello commerciale) per favorire la campagna di Recupero Consenso, che l’ex monopolista delle telecomunicazioni italiane ha dovuto indire per contrastare la diaspora fra i propri utenti.

Su segnalazione di migliaia di ex clienti Telecom, però, parte l’indagine dell’Authority per il trattamento dei dati personali e il garante sottolinea come, alla recessione di un contratto d fornitura, nessuna società può più utilizzare dati e recapiti per ricontattare gli ex utenti al fine di proporre tariffe più o meno vantaggiose. A norma di legge, quindi, il Garante per la Privacy rileva che i dati personali di cui è stato accertato l’illecito trattamento, durato mesi, non devono essere utilizzati ulteriormente né da Sentel, né da Telecom e, fra questi si fa notare, ne esistono alcuni trattati in totale assenza di un consenso legittimamente manifesto.

Il Garante invita, inoltre, la società a comunicare all’Autorità preposta ed entro 60 giorni dalla data di emissione del provvedimento, quali iniziative si intendesse intraprendere al fine di rimediare al danno subito dagli utenti, con l’avvertenza che il mancato riscontro alla richiesta sarebbe stato punito con una sanzione amministrativa che si avvicina al milione di euro.

Da Tim, purtroppo, nessuna risposta. E’ così che il 6 settembre 2016 scatta davvero la multa e che l’azienda del “una telefonata allunga la vita” si trova costretta a pagare quanto dovuto: una concreta speranza per ogni cliente, di qualunque servizio, che da oggi in avanti il tartassamento da parte dei call center sia semplicemente meno selvaggio.
Ma che cos’è il telemarketig? Possiamo identificarlo come l’insieme delle attività di vendita effettuate tramite il telefono e che ha, come luogo fisico da cui partono le chiamate, la stessa azienda che propone le offerte o un’esternalizzata, da dove viene svolta l’attiività di promozione. Il telemarketing consiste nel contatto telefonico diretto, svolto mediante operatori commerciali, fra una o più aziende e la clientela attuale o potenziale per la vendita di beni o servizi.

NOTIZIE: L’ Italia rimpatria i call center. Ecco cosa cambia

Le nuove offerte di TIM oggetto di attività di telemarketing

In questo momento, Tim punta molto sull’accaparrarsi nuove utenze: se contattati dagli uffici commerciali della società, la prima offerta sottoposta in questo periodo è quella della nuovissima Tim Smart Fibra Plus dove il cliente potrà navigare fino a 100 Mega grazie alla nuova tecologia a fibre ottiche della compagnia telefonica. Inoltre, nella promozione: da cellulare, chiamate a 0 cent/min verso fissi e mobili nazionali, la linea di casa inclusa e il servizio TimVision, la rinnovata piattaforma multimediale di Telecom per la TV via cavo e ondemand. Il tutto a 19,90 euro, ogni quattro settimane e per i primi tre rinnovi. Poi, il prezzo sarà a 39,90 euro mensili.

Ad oggi, praticamente tutte le compagnie telefoniche propongono un servizio “all-inclusive” che comprende linea fissa, mobile e dati; qualora, però, siate interessati solo alle chiamate e a internet da cellulare, Tim vi suggerisce Tim Special Voce+Dati.

I minuti compresi raddoppiano e passano da 500 a 1000, mentre i GB restano 2 alla settimana in 4G il tutto, a 15 euro ogni 4 settimane (attivazione e prime quattro, a costo zero) con TimMusic incluso gratuitamente per 6 mesi. Se, poi, si è già cliente Tim per la linea fissa, i giga a disposizione diventano quattro.
L’ufficio commerciale di Tim offre anche via telefono, l’ acquisto di diversi device, dai tablet, agli smartphone ai modem per soddisfare ogni diversa esigenza e non esiteranno a proporveli, il più delle volte in soluzioni rateali. All’ apparenza, tutte offerte super convenienti. (GUARDA TUTTE LE OFFERTE PASSA A TIM)

Per concludere, però, una buona notizia; ci informa sempre il Garante per la protezione dei dati sensibili dalle pagine de ilfattoquotidiano.it: “Stiamo intensificando i controlli ispettivi su tutto il settore, nessuno è escluso”. Intanto gli utenti sono in attesa che venga modificata la normativa del registro delle opposizioni. Strumento che ancora una volta – nota anche il Garante – si è dimostrato un’arma spuntata per la tutela dei consumatori”.

3 Evergreen

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here