Vi ricordate tutto l’affaire Telecom e Vivendi? Non vi ricordate? E allora noi che ci stiamo a fare? Se cliccate qui potrete farvi un piccolo riassunto delle puntate precedenti che intanto continuano perchè in questi ultimi giorni mentre noi ci abbronziamo in spiaggia si vocifera insistenemtente di un possibile accordo, anzi chiamiamola intesa, tra Telecom e Mediaset, insieme per integrare la rete di telecomunicazioni e i contenuti multimediali del Biscione.

Telecom Mediaset
Telecom Italia – Mediaset. Il patto della pace tra Berlusconi e Bollorè che piace tanto al Governo Italiano.

A paventare questo tipo di accordo sinergico è stato Antonello Giacomelli sottosegretario all’Economia dell’attuale governo Gentiloni.

Ricordiamoci un paio di passaggi fondamentali in tutta la questione. Ovvero Vivendi, il colosso francese è diventato nei mesi scorsi il principale azionista di TIM mentre l’anno scorso è diventato il secondo azionista di Mediaset (dopo essersi ritirato da una già firmata acquisizione di Premium) accendendo così un feroce contenzioso giudiziario tra le due società che non si è ancora concluso.

Quindi alla luce di questi fatti, il nostro governo intravede nell’intesa TIM e Mediaset un’ottima soluzione per mettere d’accordo tutti.

Come ha sottolineato Giacomelli un accordo tra le due società creerebbe una forte sinergia tra tutti non solo di tipo economico e finanziario ma anche in un progetto comune di crescita per la creazione e produzione di contenuti integrati senza perdere l’identità italiana che anzi si rafforzerebbe con l’arrivo di Mediaset.

Si vuole in qualche modo affrontare la grande potenza di gruppi come Netflix e Fox e quindi crescere anche sotto quel punto di vista.

Giacomelli inoltre auspica ancora un accordo con Oper Fiber per creare un’unica società delle reti. In questo senso verrebbe a decadere una delle varie ipotesi messe sul tavolo in questi mesi: ovvero scorporare in tante parti TIM – Telecom, per dividere di fatto rete fisica e compagnia.

Alla luce di questa nuova situazione all’orizzonte dovrebbe quindi rimettersi in gioco anche l’accordo, di cui si è parlato mesi fa, tra TIM e Mediaset per accaparrarsi i diritti della Serie A, una ipotesi di cui fu portavoce l’amministratore delegato di Telecom Flavio Cattaneo ma un accordo fattibile solo se si evince una reale opportunità economica per entrambe le aziende.

I giochi sono ancora tutti sul campo e si spera in una soluzione al più presto. E come sempre noi continueremo a raccontarvi tutti i passaggi di questa lunga soap opera.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here