Tim a tutta innovazione alla Milano Digital Week. Il 5G sarà lo standard protagonista di questa edizione della digital week ed ovviamente non mancherà il brand Tim che continua a sperimentare le potenzialità delle nuove reti. Il 5G, chi ci segue sta imparando a capirlo, non riguarderà solamente l’utilizzo di internet da smartphone ma aprirà alle opportunità del cosiddetto internet delle cose. L’internet of things che accenderà oggetti e, ancora più in grande, interi punti nevralgici delle nostre città. Prima di entrare nel vivo di questo post però, vi invitiamo nuovamente ad entrare a far parte della nostra famiglia di appassionati di telefonia, scaricando la nostra applicazione dal Google Play Store.

Tim ancora più conveniente di Iliad
Tim con le nuove offerte è addirittura più conveniente di Iliad. Da una parte tariffe bassissime in funzione anti francese, dall’altra gli investimenti per il 5G (stranamente) insieme a Vodafone.

Insieme a Tim, alla Milano Digital Week si parlerà di sicurezza ma soprattutto di città intelligenti in ambito trasporto publico. Integrazione fra tecnologie al centro del progetto Bus a Sensor, una piattaforma capace di trasformare i singoli bus in giro per la città in sentinelle della qualità dell’aria, così da costituire un hub esteso e fluido per il controllo della qualità ambientale.

Aggregare dati e affermarsi come partner tecnologico preferenziale, per le aziende grandi e piccole, per la pubblica amministrazione fino al singolo utente privato. Il 5G non cambierà il nostro modo di comunicare. Ma di vivere. La promessa è questa.

Tim alleata di Vodafone per il 5G

E per farlo TIM dovrà come gli altri operatori investire in maniera sensibile sulla rete. Il network dell’ex monopolista sarà aggiornato per trasmettere i nuovi segnali 5G e per sostenere l’investimento Tim ha scelto un partner che a primo impatto può sembrare davvero bizzarro: Vodafone.

Siamo stati tra i primi a raccontarvelo alcuni giorni fa. Tim e Vodafone non si sposeranno ma stanno pensando però ad un fidanzamento in piena regola, a suggellare un’unione sul 5G. Condivisione dei siti, forse delle antenne, coinvolgendo anche la tower company di casa InWit.

(Ricordiamo che InWit ha recentemente ufficializzato un accordo diretto anche con Iliad, per la fornitura di siti trasmissivi. E così la situazione si fa sempre più ingarbugliata!)

Si partirà con il 5G ma già nel primo comunicato ufficiale ma i due attori già parlano di partenariato sul 4G (che avrà ancora lunga vita) e su tutti gli altri standard.

Rete unica? Forse è esagerato definire così quello che, al momento, resta solo un progetto. Però poco ci manca. In un mercato che richiede sempre più investimenti e impone margini di guadagno sempre più bassi (anche a causa della nuova guerra tariffaria scatenata da Iliad) le alleanze sono percorsi obbligati.

E in fondo, dall’altra parte, c’ è già un’alleanza, anche se di natura diversa tra gli altri due soggetti: Iliad e Wind Tre. Con l’operatore francese che di fatto contribuisce agli investimenti sulla rete di Wind Tre servendosene in affitto. Un rapporto di collaborazione, suggellato dall’UE, che durerà circa un decennio.

Quindi, con il 5G, sulle reti, sembrano profilarsi due grandi fronti in stile guerra fredda: gli incumbent storici, Tim e Vodafone da una parte, i “nuovi” Wind Tre e Iliad dall’altra. E da osservatori ci sembra tutto sommato un assetto proficuo e al tempo stesso anche divertente.

Ma andiamo avanti tornando a parlare proprio di guerra all’ultima tariffa, con un aggiornamento importante in ambito offertissime di TIM.

Tim meglio di Iliad. Ma ovviamente, solo per i clienti Iliad e per pochi altri. Torna in queste ore la TIM Steel 50 giga, offerta che prevede minuti illimitati e 50 giga di navigazione internet da telefonino, anche in 4G, all sono di 7,99 euro al mese. Il costo di attivazione di questa offerta è di 12 euro al quale va aggiunto il costo sim: ben 25 euro ma con 20 euro di credito.

Peccato che, ancora una volta, sia un’offerta non per tutti e sopratutto non attivabile da chi cliente Tim lo è già. La promo è infatti valida se si sceglie di passare a Tim provenendo da Iliad e da altri MVNO (quindi anche da Ho Mobile).

Si conferma quindi al momento una strategia commerciale dell’operatore fortemente orientata a frenare l’ascesa del quarto operatore mobile Iliad. Ricordiamo, per i lettori meno sul pezzo, che TIM tiene anche in piedi un secondo brand a basso costo, Kena Mobile, nata proprio per contrastare il nuovo gestore.

E con oggi è tutto. Cosa ne pensate?

Discussione Forum Telefonia

L’alleanza TIM Vodafone e la nuova rete unica che potrebbe nascere da questa partnership è una discussione attiva sul nostro FORUM UPGO 4FAN. Potete commentare e discutere andando a questo link.

5 commenti

  1. se non fosse stato per iliad saremmo ancora qui a pagare 11 € per 300 minuti e 4 GB di traffico dati
    la volta che dovesse chiudere iliad ,state tranquilli che si arriverà nuovamente a vedere tariffe da isutai

  2. Verissimo ci hanno rubato e dico rubato soldi fino a poco tempo fa e non sanno più come fare per accaparrarsi i clienti !!!…ma sempre con il costo della SIM alto..il lupo perde il pelo ma non il vizio ed io rimango Iliad nemmeno li voglio sentire!!!!

  3. La speranza è che ci sia un mercato ecquo per l Italia … E giusto pagare le promozioni del resto è un servizio ricevuto.. Forza iliad sempre…

  4. In futuro secondo me sarà un obbligo avere solo 2 TLC in un unico brand (Tim-Vodafone) e(Iliad-Wind) che si appoggeranno entrambi sulle stesse antenne, sia per i costi di gestione e sia per la popolazione che avrà meno antenne sulla testa. Grazie e saluti a tutti.

  5. Stessa offerta , con nomi diversi, e titoloni sensazionali.
    Allo stesso prezzo di Iliad, mancano sms, lo sai di tim, segreteria, meno stati esteri, ecc. Ecc…
    Nello stile di Tim. Che poi ti aumenterà il prezzo!

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here