Molti la aspettavano da tempo e dal 15 Giugno l’abolizione del roaming europeo è diventata finalmente realtà. All’interno della cosiddetta rivoluzione digitale europea è stato attuata questa normativa tariffaria che non prevede nessun costo aggiuntivo per utilizzare il proprio smartphone fuori dall’Italia, per le chiamate, gli sms, ma anche per il traffico internet, all’ interno dei Paesi dell’ UE. Ma TIM e Vodafone stanno applicando a dovere queste nuove regole? AGCOM mette la lente d’ ingrandimento sui due storici operatori del mercato italiano.

Tim Vodafone e roaming UE
Tim, Vodafone e Roaming Gratuito UE. I due operatori sotto la lente d’ ingrandimento di AGCOM per alcuni piani telefonici che non rispetterebbero la nuova normativa.

Come spesso accade in questi casi, non è tutto oro quel che luccica, e la Agcom ha saputo che alcuni operatori come la Vodafone e la Tim non hanno ancora attuato completamente la nuova normativa e vendono ancora dei pacchetti poco trasparente ai propri clienti che viaggiano in Europa. Alcuni piani tariffari di TIM e Vodafone, a quanto pare, non hanno superato ancora il fantasma del roaming.

L’Autorità garante delle comunicazioni si è trovata quindi costretta a richiamare all’ordine la Vodafone, la Tim e la Lycamobile che devono adattarsi al più presto alle nuove regole per non rischiare penali e la perdita di clienti che presto si renderanno conto del problema.

La norma europea entrata in vigore il 15 Giugno 2017 è chiamata Roam Like At Home e garantisce la possibilità di utilizzare la rete telefonica con gli stessi costi che si hanno in Italia.

Quando si va in vacanza o si viaggia per lavoro è molto comodo non dover studiare tutte le tariffe del proprio operatore telefonico per capire cosa conviene di più, e comunque investire denaro per poter restare in contatto con i propri cari. La reale applicazione della normativa, richiede perciò massima trasparenza da parte delle telco.

LEGGI ANCHE: Wind e Roaming Gratis UE

Inviare sms, telefonare , usare WhatsApp e navigare su internet senza costi elevati è una novità molto interessante per chiunque e l’Agcom deve ora controllare che tutti i protagonisti che operano nel settore mobile rispettino a pieno gli accordi.

LEGGI: Il Roaming Gratis UE in Svizzera

TIM e Vodafone applicano il roaming gratuito in Europa? Sì. Ma forse non su tutti i piani

Al momento infatti, come sottolinea il Garante, il traffico in promozione o in omaggio è disponibile solo in Italia per i clienti che aderiscono ad alcuni piani Vodafone e Tim.

In particolare si fa riferimento alle offerte Tim Special Medium che permette di usare 2GB dei 4 previsti in Europa, oppure Supergiga & Music che rispetto ai 10GB a disposizione consente di usarne solo 4 in Europa. Per quanto riguarda la Vodafone invece l’offerta Shake offre solo 2GB su 5, e la Vodafone Pass Social & Chat permette di navigare sui social network e chattare senza consumare giga solo in Italia.

Un’iniziativa pericolosa per le due compagnie, in quanto i clienti potrebbero storcere il naso e cambiare operatore qualora dovessero lasciare l’Italia per pochi giorni o più tempo senza godere di un vantaggio ormai garantito ad ogni cittadino dell’ Unione.

Perché dovrebbero essere diversi dagli altri e pagare un servizio che la legge prevede gratis? In particolare Lycamobile è sotto la lente dell’Agcom, in quanto non ha ancora applicato l’utilizzo dei servizi mobili in roaming secondo la normativa in vigore, sfruttando la possibilità di proroga prevista per gli MVNO.

Quindi queste tre compagnie telefoniche ammonite pubblicamente dovranno conformarsi in breve tempo, soprattutto perché il periodo estivo prevede gli spostamenti in giro per l’ Europa di di molti clienti, che non sono evidentemente disposti a pagare più degli altri senza motivo.

FONTE

Wind Fibra 1000

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here