Oggi, 5 luglio 2017, si aggiunge un altro importante tassello alla fusione Wind Tre. Chiuso il roaming TIM in tutto il centro Italia. Da questo momento, alle sim 3 Italia, non è più possibile agganciarsi, chiamare e navigare alla rete mobile di Telecom Italia.

Fine del roaming TIM nel centro Italia
3 saluta la rete TIM. Dopo anni, i clienti 3 del centro Italia devono rinunciare al roaming nazionale sulla rete mobile di Telecom Italia. E’ il risultato della fusione con Wind.

Stop, da pochi minuti allo storico roaming su rete TIM per i clienti di 3 Italia. Lo avevamo già annunciato da tempo e quelli di Wind Tre spa avevano opportunamente diffuso tramite blog e riviste di settore la lunga e complessa roadmap. Il roaming su rete TIM resta attivo, ancora per pochi giorni, per i clienti del sud Italia.

Le regioni meridionali saluteranno il roaming di TIM tra pochi giorni, il prossimo 11 luglio. Poi resterà il supporto, a macchia di leopardo, in alcune limitate aree turistiche. Nel resto del territorio, Wind Tre, che possiede al momento due reti distinte, dovrà farcela con le proprie gambe.

Effetto fusione. Che porterà già entro la fine di quest’ anno alla dismissione di molte antenne di 3 Italia. Anzi, stando alle segnalazioni dei nostri follower, questo processo sarebbe già in corso. Il segnale Wind, ormai aperto anche ai clienti con sim 3, sarà l’ unico che resterà. Le antenne di 3 saranno quindi riconvertite ad antenne Wind e quelle in eccesso, cedute a Iliad Telecom, nuovo quarto gestore italiano.

In pratica, a breve, le sim 3 diventeranno teoricamente sim di un gestore virtuale, in perenne roaming nazionale su Wind. Ovviamente, come già comunicato, il roaming Wind non ha alcun costo e alcuna limitazione. Si tratta semplicemente di un passaggio tecnico. Indolore? Quasi.

Molti utenti 3 hanno nostalgia della vecchia compagnia

Non tutti ridono. Chi segue abitualmente UpGo.news sa bene come in molte zone d’ Italia il roaming Wind sia causa di molti problemi. Del resto, la joint venture ha scelto di puntare sulla rete più estesa. Ma gli affezionati di 3 conoscono bene le ottime prestazioni della loro rete, almeno nelle zone coperte direttamene. E quindi ciao ciao all’ internet velocissimo sotto rete 3.

Insomma, dovremmo abituarci ad una copertura 3 più estesa ma ad un rete più lenta. Almeno per un periodo. Tempo che i tecnici di ZTE mettano le mani per l’ upgrade al 4G e al 4.5G. Un processo che però potrebbe durare fino a 2 anni.

Si tratta comunque di un passaggio storico nella telefonia mobile italiana. Il roaming TIM aveva supportato, fin dalla sua nascita, la compagnia 3 Italia. Un gestore, sempre più snaturato a seguito del matrimonio più importante mai avvenuto nel mondo delle telecomunicazioni nostrane.

Come sempre, continueremo ad aggiornarvi qui su UpGo.news, sui successivi passaggi importanti della fusione Wind 3 e della creazione della nuova rete unica. Per restare sempre aggiornati con le nostre notizie, seguiteci anche su Facebook e Twitter.

Le tappe della fine del roaming TIM…

Piano Chiusura del Roaming TIM

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here