Home » Blog Telefonia » App Interessanti » Treedom come funziona? La recensione di Treedom. Funziona davvero?

Treedom come funziona? La recensione di Treedom. Funziona davvero?

Treedom come funziona

Come funziona Treedom? Che cosa è Treedom? E perché può rappresentare un’idea davvero geniale per la lotta all’emergenza climatica? Nella recensione di oggi di UpGo vi raccontiamo di Treedom.

Treedom, let’s green the planet with a tree. Treedom è un sito che permette a chiunque di effettuare l’ “adozione” di piante a distanza: questo proprio detto in poche parole, ma il potenziale di questa iniziativa è pressoché sconfinato. Scopriamo insieme come funziona Treedom.

OffertaRecensioneAttivazioneTipo di offertaPrezzoIl nostro voto
IliadRecensioneAttiva IliadTelefonia Mobile7,99 euro10 su 10
Ho MobileRecensioneAttiva Ho.MobileTelefonia Mobile12,99 euro7 su 10
Kena MobileRecensioneAttiva Kena MobileTelefonia Mobile5,99 euro7 su 10
Sky WifiRecensioneVerifica Copertura FibraTelefonia Fissa29,90 euro8 su 10

Come funziona Treedom?


Ma ora scopriamo nel dettaglio come funziona Treedom. Cosa fa Treedom? Come vi abbiamo anticipato si tratta, in pratica, di una piattaforma web che garantisce a tutti gli utenti di piantare un albero a distanza seguendolo poi facilmente online.


Come funziona? In parole povere, fin dalla sua fondazione ogni albero “ordinato” su Treedom viene poi piantato direttamente da contadini locali della zona prescelta, e tutti insieme, ognuno facendo la sua parte, si contribuisce tangibilmente a produrre benefici ambientali, sociali ed economici.


Inoltre l’albero sovvenzionato può essere custodito dal suo richiedente oppure regalato virtualmente a terzi, che diventeranno così parte di questo progetto unico fatto dalla combinazione efficace tra natura e community online.
Treedom, per scelta dei founders, mantiene un profilo “ludico” anche se opera evidentemente in ambiti molto seri, permettendo ai proprietari di piante, ad esempio, di calcolare quanta CO2 producono e capire quante ne servirebbero per compensarla, oppure di giocare all’oroscopo degli alberi.

Sito Web Treedom


È poi importante sottolineare che non acquistate alberi “a caso”, ma potete scegliere fra diverse specie, ciascuna con un suo significato e una scheda che spiega chiaramente i benefici che la pianta è in grado di apportare al Paese.

Gli alberi su Treedom costano dai 6 ai 50 euro

Chiunque può quindi adottare un albero o regalarlo, magari in occasione di San Valentino, di un compleanno o in occasioni simboliche come una nascita e un matrimonio, con prezzi da 6 a 50 euro in base alla scelta, da cui viene trattenuta una percentuale che rappresenta il guadagno della piattaforma.

Attualmente è poi attivo lo speciale codice sconto WELCOME che vi permetterà di risparmiare il 10% sull’acquisto del vostro primo albero.


Treedom: chi sono i fondatori:


Anche se forse questo nome è a voi totalmente sconosciuto, Treedom esiste ormai da diversi anni, e nello specifico dalla sua creazione avvenuta nel 2010 a Firenze. Da allora, grazie a questa iniziativa sono stati piantati più di 1.500.000 alberi in Africa, America Latina, Asia e Italia, e tra gli investitori di questo ormai ampio e consolidato progetto ci sono aziende come Enel, Ersel, Antonello Manuli
Holding, Rancilio Cube, U-Start Club, Sella Ventures, e altri privati.


Ma andiamo con ordine: i fondatori dell’azienda il cui nome è la crasi di “tree” (albero) e “freedom” (libertà), sono Tommaso Speroni e Federico Garcea (34 e 39 anni), e l’idea vincente ha preso spunto da Farmville, il famoso gioco online trasformato in realtà dall’avvio di Treedom.


L’idea geniale dei founders è stata quella di cogliere che le persone (come loro) fossero disposte a pagare per un albero virtuale, traslando l’intuizione vincente sul piantare alberi reali, capaci di regalare benefici tangibili all’ambiente e alla gente. La sostenibilità è comunque da sempre un loro interesse, come dimostrato dalla loro precedente start-up che si occupava della produzione di biocombustibili in Africa.


Ad ogni modo, forti delle loro conoscenze hanno dato fondo ai loro risparmi investendo 30mila euro per dar vita a Treedom, nascendo come srl, passando da start-up innovativa e, una volta superati i 5 anni di attività, diventando una pmi.


Treedom: i numeri

piantare alberi

Come abbiamo detto, il business model di Treedom funziona, e in più di 10 anni utenti online e contadini in carne e ossa hanno contribuito a piantare alberi di vario genere in ben 4 zone del mondo, cioè Africa, America Latina, Asia e Italia. Inoltre dal 2014 Treedom grazie al suo lavoro parte delle Certified B Corporations, il network d’imprese accomunate da performance ambientali e sociali di alto livello.

Oggi il team completo di Treedom è un’azienda con 50 dipendenti e 5 componenti della board company, ma il business è decollato subito. Già nel 2015 infatti il fatturato ha raggiunto il milione di euro, e da allora il proposito dei founders è stato quello di diventare la prima piattaforma mondiale per il finanziamento di piccoli progetti di forestazione.


È importante sottolineare che alla fine del 2020 Treedom ha festeggiato il raggiungimento del target di 1,5 milioni di alberi piantati “a distanza” in 10 anni di attività. Per celebrare il traguardo con un occhio al futuro l’azienda di Firenze ha lanciato la campagna “The Greatest Gift” per il Natale
2020, coinvolgendo persone di tutto il mondo per piantare nuovi alberi e farne regali.


Dove pianta gli alberi Treedom

Treedom, per gli users, opera comodamente online, ma la sua mission arriva potenzialmente in tutto il globo: dal 2010 infatti la piattaforma permette il finanziamento della piantumazione di alberi a livello mondiale. Chiunque può scegliere un albero da piantare e poi seguirlo comodamente online, come in un’adozione a distanza: la pianta potrebbe essere di qualsiasi genere, ovviamente adatta a crescere
nel suo ambiente, per cui troverete, ad esempio, un cedro a Haiti, un limone in Senegal, un baobab o un mango in Kenya, una di cacao in Camerun e una di caffè in Guatemala.

Una volta collegati al sito seguendo questo link potete infatti comodamente scegliere un albero che sarà piantato in una
parte del globo in cui risulterà davvero utile. Gli obiettivi di Treedom sono infatti ambiziosi, e gli utenti sovvenzionatori aiutano la
concretizzazione di progetti come il sostegno della riforestazione di alcune zone e il sostentamento alimentare in Senegal, Camerun e Kenya.

Ricordate che le piantumazioni di alberi vengono infatti effettuate e curate dalle comunità di contadini locali, non solo per scopi alimentari e ambientali, ma anche per essere utili a ombreggiare, proteggere dal vento, trattenere e arricchire il terreno.


Crea con Treedom: foresta brand


Il primo grande cliente di Treedom, agli esordi, è stato Enel, che ha acquistato 12mila alberi in un colpo solo dopo che i founders della piattaforma sono riusciti a contattarli attraverso una società di comunicazione. La fortuna aiuta gli audaci, e in quel periodo Enel cercava una “agrisponsorhip” per il tour di Jovanotti: calcolando l’emissione di CO2 dell’evento hanno poi comprato tante piante quante ne servivano per compensare.

Ogni albero era in omaggio con il biglietto, così da far conoscere l’iniziativa, poi ripetuta per i concerti di Tiziano Ferro e X-Factor. Da lì la strada è stata abbastanza in discesa, con grandi successi come il finanziamento da mezzo milione di dollari da parte della
Rockfeller foundation e della Bill and Melinda Gates foundation.


Come saprete ormai le imprese (non solo quelle attive nel settore energetico) sono oggi estremamente attente a tematiche quali ambiente e corporate social responsibility. Ecco perché si avvalgono della piattaforma per comunicare in modo semplice, simpatico ed efficace il loro
impegno verso l’ambiente.


Treedom per il business


Come coniugare natura e business in modo davvero efficace? Treedom ci è riuscito con la sua mission ambientale “pilotabile” comodamente da internet, quasi come in un social alternativo in cui gli alberi piantato grazie a Treedom diventano protagonisti, e ciascuno di essi è online in una pagina dedicata, con foto e geolocalizzazione.


Sono proprio queste caratteristiche a garantire il coinvolgimento delle persone, e ciò può diventare un valido strumento di comunicazione e marketing. Per questo Treedom opera su 2 campi, da un lato con i privati, e dall’altro le aziende, che scelgono la piattaforma per questioni di responsabilità sociale, oppure per regalare eco gadget ai clienti, senza dimenticare la pubblicità che ne deriva.


Concludiamo con un sorriso sulla MISSION Treedom: “c’è un eschimese in mezzo ai ghiacci, un beduino in pieno deserto e un polinesiano in alto mare. Tutti e tre stanno piantando un albero. La mission di Treedom è far sì che questa non sia una barzelletta”.

Leggi anche:

Lascia un commento